Abolita distinzione tra Droghe Leggere e Pesanti

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
Tronca
Gran Maestro
Messaggi: 1208
Iscritto il: mar gen 04, 2005 6:17 pm
Località: Lucca
Contatta:

Abolita distinzione tra Droghe Leggere e Pesanti

Messaggioda Tronca » mer feb 08, 2006 2:08 pm

Droga, il testo votato con la fiducia
Ddl Camera 7.2.2006

Sì della Camera con 307 sì alla fiducia al governo sul decreto legge sulle Olimpiadi invernali che contiene anche le nuove norme di contrasto della tossicodipendenza. La nuova strategia prevede l’abolizione della differenziazione tra droghe leggere e pesanti, l’individuazione di un parametro investigativo più certo per colpire gli spacciatori, l’assimilazione delle strutture del privato sociale alle pubbliche, il maggiore ricorso alle misure alternative al carcere per i tossicodipendenti. Il testo è in sostanza lo stralcio del disegno di legge governativo sulle tossicodipendenze all’esame del Senato da quasi due anni, che ripesca 22 articoli degli originari 106. In dettaglio in primo luogo è stata abolita la distinzione tra droghe cosiddette pesanti e droghe cosiddette leggere, peraltro accreditata nella normativa vigente soltanto sotto il profilo del trattamento sanzionatorio. A tal fine gli stupefacenti vengono raccolti in due tabelle, una delle sostanze psicotrope tout court, l’altra dei medicinali contenenti principi attivi stupefacenti. Nel progetto di revisione le condotte illecite riguardanti ogni tipo di sostanza stupefacente rientrante nella tabella I, sono punite con determinate sanzioni che non è lo stesso di quelle relative ai farmaci elencati nella tabella II, sezioni A, B, C, ritenute meritevole di un trattamento sanzionatorio più attenuato. Vengono poi introdotti dei criteri per il riconoscimento dell’illecito penale più certi e sicuri, cercando di ridurre gli spazi di eccessiva discrezionalità, attraverso l’introduzione, tra i parametri di valutazione, di quello quantitativo del principio attivo delle sostanze stupefacenti, da stabilirsi mediante apposito decreto del ministro della salute. In pratica, il dato quantitativo dei valori soglia del principio attivo dettagliati in tabella diviene uno degli elementi cardine della presunzione relativa di responsabilità penale, rispetto alla quale l’interessato, per andare esente da punizione, è tenuto ad assolvere ad un rigoroso onere di presentazione di elementi giustificativi. Tale onere diventerà più rigoroso da assolvere quanto maggiore è il quantitativo (superiore ai valori soglia) detenuto. Il valore soglia costituirà anche il criterio per la valutazione del fatto di lieve entità: infatti per valori inferiori al limite della “dose soglia” viene previsto un sistema amministrativo sanzionatorio che dovrebbe rappresentare un deterrente per contrastare l’uso delle sostanze stupefacenti: si va dall’ammonimento del prefetto alla sospensione della patente di guida, a quella del porto d’armi o a quella del passaporto. La detenzione per uso esclusivamente personale viene quindi tollerata, senza più però la possibilità di riserva o di accumulo, dato che lo stesso uso viene considerato pericoloso per la salute individuale del consumatore con il rischio di una possibile cessione, anche solo parziale, a terzi (tossicodipendente-spacciatore). Con la riformulazione degli articoli 113 e 117 del testo unico viene stabilito che l’assistenza socio-sanitaria ai tossicodipendenti può essere svolta in condizioni di uniforme parità, sia dai servizi pubblici già esistenti presso le unità sanitarie locali (SERT) sia dalle strutture private espressamente autorizzate. Per le strutture private l’autorizzazione avverrà solo in possesso di determinati requisiti. Quindi accanto ai SERT opereranno, in condizioni del tutto paritaria, le strutture private, svolgendo funzioni di prevenzione e d’intervento contro l’uso di sostanze stupefacenti. Viene anche ridisciplinato l’istituto dell’accreditamento: le regioni potranno dettare gli ulteriori requisiti in presenza dei quali gli entri privati verranno accreditati e potranno così certificare lo stato di tossicodipendenza, anche al fine di permettere ai tossicodipendenti detenuti di ottenere i benefici penitenziari. Gli enti accreditati potranno inoltre convenzionarsi con il SSN per ottenere i contributi dallo Stato per l’attività svolta. La revisione degli articoli 89, 90 e 94 del testo unico è invece volto a dare maggiore accesso alle misure alternative al carcere per il tossicodipendente con una pena o un residuo di pena non superiore ai sei anni, aumentandola di due anni rispetto ai 4 anni attuali.. La condizione è che il tossicodipendente detenuto o in libertà in attesa di giudizio o agli arresti domiciliari abbia in corso o intenda sottoporsi ad un programma terapeutico e socio riabilitativo: se detenuto, fa istanza dio sospensione della pena al magistrato di sorveglianza il quale ordina la scarcerazione e l’applicazione della misura provvisoria, nel caso in cui l’istanza è ammissibile, c’è grave pregiudizio per la protrazione della detenzione e non c’è pericolo di fuga; se in libertà o agli arresti domiciliari, fa istanza al PM che, se ammissibile, sospende l’emissione o esecuzione dell’ordine di carcerazione. Il maggiore accesso alle misure alternative al carcere si ottiene con l’elevazione del limite di pena a sei anni per la concessione del beneficio della sospensione della pena stessa: si evita che il tossicodipendente condannato, una volta eseguito positivamente un programma terapeutico in comunità, sia costretto a rientrare in carcere per espiare il residuo di pena e vanificare così il percorso di recupero.
"Ti guardiamo noi, della razza
di chi rimane a terra."

Immagine

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » mer feb 08, 2006 2:27 pm

Preghiera


Santi apocrifi della destra divina, togliete ogni vostra
residua protezione alla destra terrena.
San Charles Baudelaire (consumatore di hashish e di oppio),
san Gottfried Benn (cocaina),
san Michail Bulgakov (morfina),
san Gabriele D’Annunzio (cocaina),
san Julius Evola (mescalina),
sant’Ernst Jünger (cocaina, hashish, Lsd,
funghetti),
san Jack Kerouac (benzedrina,
Lsd, morfina, oppio, hashish, marijuana),
san Rudyard Kipling (morfina),
san Pier Paolo Pasolini (anfetamine),
sant’Evelyn Waugh (hashish),

il 9 aprile ricordatevi che
Gianfranco Fini vi avrebbe voluto in galera oppure, pena alternativa, in comunità da don Gelmini a sentire una lezione sul
senso della vita tenuta da Gasparri.

Camillo Langone

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » mer feb 08, 2006 2:31 pm

Che mondo sarà senza droga?
Che atrocità togliere il piacere dell'evasione dalla realtà, ora vivere sarà molto più difficile.
Poveri parlamentari, come faranno ora a sopportare le lunghe sedute e i continui impegni?


L'equiparazione di tutte le droghe oltrepassa la soglia del ridicolo, comunque.

Buffoni.

Avatar utente
paranoid
Gran Maestro
Messaggi: 1341
Iscritto il: mer mag 09, 2001 2:00 am
Contatta:

Messaggioda paranoid » mer feb 08, 2006 4:15 pm

http://www.ansa.it/main/notizie/rubrich ... 16750.html

Se la soglia che separa il consumo personale dallo spaccio è quella che si dice (300 mg di principio attivo) questa legge porterà in carcere un sacco di gente. In pratica, si sarà considerati spacciatori con il possesso di, più o meno, cinque spinelli, da loro spacciati per 30 (!!).
Altro che "non è repressiva per il ragazzino"... Pura disinformazione. Pagliacci...

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » mer feb 08, 2006 4:16 pm

whiterussian ha scritto:Poveri parlamentari, come faranno ora a sopportare le lunghe sedute e i continui impegni?


Pazienza, sopportazione, tenacia, migliore uso del tempo libero, migliore alimentazione, e un po' di voglia di lavorare, immagino.

L'equiparazione di tutte le droghe è giusta e fondatissima.
Basta vedere a che fine.
Tanto è vero che il prossimo passo sarà l'alcol, prepariamoci.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26835
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Messaggioda klaus » mer feb 08, 2006 4:24 pm

Albornoz ha scritto:Tanto è vero che il prossimo passo sarà l'alcol, prepariamoci.


li lo spaccio lo voglio proprio vedere :lol:
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » mer feb 08, 2006 4:29 pm

Tranquillo. Basta continuare così.

Avatar utente
dedy
Massimo Carbone
Messaggi: 34376
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Genova,Italia

Messaggioda dedy » mer feb 08, 2006 5:17 pm

Era l'ora.
Ottima legge. :)
Immagine

macksi
Illuminato
Messaggi: 3998
Iscritto il: ven set 10, 2004 3:44 pm

Messaggioda macksi » mer feb 08, 2006 5:25 pm

dedy ha scritto:Era l'ora.
Ottima legge. :)


Dedy, dì la verità...... eri preoccupato per la piega che stavano prendendo alcune discussioni che si sono verificate ultimamente su MYMAG ?
Forte il sospetto dell'uso di droghe pesanti e/o leggere da parte di alcuni forumisti, vero !?

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » mer feb 08, 2006 6:29 pm

E' già l'ora di emigrare da qualche annetto.

Questa legge è una vera boiata, speriamo che sia applicata "all'italiana"!

Se vietano l'alcol, poi, potrei tentare il suicidio.

:lol:

Avatar utente
dedy
Massimo Carbone
Messaggi: 34376
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Genova,Italia

Messaggioda dedy » mer feb 08, 2006 6:52 pm

macksi: sì, in realtà hai proprio c'entrato il punto, è per questo che approvo la legge... :lol:


A parte gli scherzi....White, lo sai che io prenderei in considerazione una fuga in Australia o in USA per esattamente i motivi opposti ai tuoi? :o
Se questa sinistra andasse al governo e mettesse in atto qualche legge che temo riguardo alle droghe non ci penserei molto su e porterei via l'anima...

Sull'alcol ovviamente il proibizionismo nel 2006 è giusto non prenderlo neanche lontanamente in considerazione, PERO' tanto per cominciare leverei qualsiasi spot come per le sigarette e farei una campagna di sensibilizzazione notevole riguardo ai danni fisici permanenti da alcol.
Troppi giovani bevono e anche troppo e continuano così anche dopo. I superalcolici impazzano.
Tutto ciò farà la gioia dei gastroenterologi che si troveranno con una generazione flagellata da cirrosi e epatiti. :roll:
Immagine

Avatar utente
enryonline
Gran Maestro
Messaggi: 1276
Iscritto il: mar giu 01, 2004 5:27 pm
Località: Napoli
Contatta:

Messaggioda enryonline » mer feb 08, 2006 6:57 pm

whiterussian ha scritto:E' già l'ora di emigrare da qualche annetto.

Questa legge è una vera boiata, speriamo che sia applicata "all'italiana"!

Se vietano l'alcol, poi, potrei tentare il suicidio.

:lol:

#40# #40# quoto tutto #40# #40#
Immagine

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26835
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Messaggioda klaus » mer feb 08, 2006 7:30 pm

Ma dai ... pensa che bello bersi un bicchierino di nascosto...come The Untoucheables.

E poi Toto u curtu tutto rivestito come DeNiro che fà i soldi anche con gli alcolici :D
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » mer feb 08, 2006 7:33 pm

dedy, hai ragione.
L'abuso di qualunque cosa non fa bene, pure di sesso (chissà che ne direbbe FooL :D).
Io sono a favore di campagne di sensibilizzazione a tappeto per qualunque cosa, ma poi lasciami la libertà di scegliere. Comunque, so già dove porta questo discorso: se ti droghi poi ti ammali e sei una spesa per la collettività, se ti droghi poi uccidi per la dose e sei un flagello per la collettività ecc.
Per cui neanche mi ci metto.

Però alcune cose mi danno profondo fastidio, come ad esempio mettere i giamaicani nelle pubblicità e tutti dicono che sono simpatici...ma lo sapete perché sono così simpatici? :D:D:D
Oppure, per riallacciarmi al primo post di Albo, piacciono a tutti i Rolling Stones e i Doors...ma cosa sarebbe la musica senza droga? Dove càzzo te lo trovava il riff di Satisfaction? :D:D:D
Gli Who sarebbero rimasti a suonare al baretto, ma vi rendete conto?

La realtà e che vorrei tanto abitare in un mondo dove questo sia l'ultimo dei problemi...mi sento sempre più un marziano, e il bello è che non mi sono fatto nessuna canna.

Ciao.

Avatar utente
Zdenek
Membro
Messaggi: 361
Iscritto il: sab dic 17, 2005 1:30 pm

Messaggioda Zdenek » mer feb 08, 2006 8:29 pm

8 febbraio 2006
Il nuovo proibizionismo

di Beppe Grillo

[...]
Non si capisce nulla, forse Mantovano ha bevuto o ha fumato perchè la legge (comma 1) parla proprio di "sostanze stupefacenti o psicotrope".
Il famoso Rapporto Roques ha esaminato le sostanze dal punto di vista neurobiologico, dimostrando come le droghe più pericolose siano l'eroina,
la cocaina e l'alcol, nessuno può negare che l'alcol sia una sostanza psicotropa.

Questa legge sancirà l'illegalità della produzione e del consumo del vino, della birra e degli altri alcolici.
Un nuovo proibizionismo.
E' talmente grossa che nemmeno chi l'ha proposta vuole ammetterlo.
Ma è vero che l'alcol in Italia fa quarantamila morti ogni anno, mentre tutte le altre droghe illegali messe insieme ne fanno cinquecento,
quindi forse, per una volta e senza volerlo, il governo ha ragione.


Articolo completo: QUI
Immagine

Avatar utente
mantequilla
Illuminato
Messaggi: 4518
Iscritto il: mar mag 10, 2005 6:08 pm
Località: un altro mondo è possibile
Contatta:

Messaggioda mantequilla » mer feb 08, 2006 8:30 pm

Albornoz ha scritto:
whiterussian ha scritto:Poveri parlamentari, come faranno ora a sopportare le lunghe sedute e i continui impegni?


Pazienza, sopportazione, tenacia, migliore uso del tempo libero, migliore alimentazione, e un po' di voglia di lavorare, immagino.

L'equiparazione di tutte le droghe è giusta e fondatissima.
Basta vedere a che fine.
Tanto è vero che il prossimo passo sarà l'alcol, prepariamoci.


Mah.
La distinzione fra le droghe in senso farmacologico c'è eccome.
In uno stato etico non c'è distinzione.... Ma in uno stato etico, qualunque cosa intervenga sull'umore andrebbe equiparato. alcool e nicotina comprese. Perchè l'Hashish sarebbe "letale" per la nostra vita e l'alcool no?
La sindrome da astinenza, che fa da spartiacque fra droghe leggere e "pesanti", è uno stato fisico preciso e documentato. Solo Gasparri sostiene ancora che eroina e marijuana sono eguali.
Insomma, chi parla di "libertà" quando dietro questa libertà c'è il discrimine del diverso, vuole forse impedire che in casa mia faccia quello che voglio? In che modo, ad esempio, il consumo di Hashish in ambiente privato deve essere impedito o semplicemwnte reso impossibile?

Burano
Saggio
Messaggi: 7775
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Messaggioda Burano » mer feb 08, 2006 10:38 pm

La solita legge italiota che sarà inapplicata in quanto inapplicabile.
Solo che sarà applicata per uno ogni 1000, o 10mila...
A chi tocca non brontoli...

Burano
Saggio
Messaggi: 7775
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Messaggioda Burano » mer feb 08, 2006 10:41 pm

Bellissimo l'mp3 di Don Salvo su antiproibizionisti.it
http://antiproibizionisti.it/donsalvo.asp

:lol: :lol:

Avatar utente
Paolo79
Saggio
Messaggi: 6855
Iscritto il: dom gen 09, 2005 12:25 pm
Località: Lombardia
Contatta:

Messaggioda Paolo79 » mer feb 08, 2006 11:50 pm

whiterussian ha scritto:E' già l'ora di emigrare da qualche annetto.

Questa legge è una vera boiata, speriamo che sia applicata "all'italiana"!

Se vietano l'alcol, poi, potrei tentare il suicidio.

:lol:


Beh io ho sempre pensato che piuttosto che una canna preferisco una bella bottiglia di vino.

Per questo, riguardo alla tua terza frase ti chiedo di non scherzare perchè mi sento male al solo pensiero!!! #77#
Il mio obiettivo non è vincere. Il mio obiettivo è far sì che quando scendo in campo il mio avversario abbia paura di me" (A.Agassi)

Avatar utente
paranoid
Gran Maestro
Messaggi: 1341
Iscritto il: mer mag 09, 2001 2:00 am
Contatta:

Messaggioda paranoid » gio feb 09, 2006 3:21 am

L'eroina ti prende la vita sin dalla prima dose. Difficilmente se ne esce. C'è una sola persona disposta ad affermare la stessa cosa per quanto riguarda hashish e marijuana ? Si faccia avanti. Oggi in Italia lo si afferma PER LEGGE. E sempre PER LEGGE si rischieranno pene minime da 1 a 6 anni (=rischio di rovinarsi la vita, di pregiudicarsi il futuro) per il possesso di una quantità di sostanza di più o meno 4 grammi.
Questa legge non è neanche paternalista, è semplicemente repressiva.


Eh sì, ottima, veramente. Era proprio ora che qualcuno riempisse le carceri di "drogati"...

Avatar utente
wiper
Massimo Carbone
Messaggi: 25338
Iscritto il: dom ago 21, 2005 11:37 am

Messaggioda wiper » gio feb 09, 2006 1:15 pm

whiterussian ha scritto:E' già l'ora di emigrare da qualche annetto.

Questa legge è una vera boiata, speriamo che sia applicata "all'italiana"!

Se vietano l'alcol, poi, potrei tentare il suicidio.

:lol:


finiremo come in america in cui è vietato bere una birra fino a 21 anni, però in compenso avremo le pistole!!!
sono ridicoli!

boccons
Illuminato
Messaggi: 3724
Iscritto il: mer gen 16, 2002 1:00 am

Messaggioda boccons » gio feb 09, 2006 4:59 pm

si sono avverati quasi tutti i miei peggiori incubi...
manca in casa il grande fratello stile 1984 ma ci siamo , forse nel 2015 ma ci arriviamo...

Avatar utente
Speedy
Saggio
Messaggi: 7476
Iscritto il: mer ago 30, 2006 10:45 am
Località: torino

Messaggioda Speedy » gio mag 10, 2007 11:23 am

http://www.repubblica.it/2007/05/sezion ... -coma.html

ma come stracazzo fai a farti una canna mentre aspetti di riportare a casa un autobus pieno di bambini in gita?
non ho parole, davvero, scusate lo sfogo
Forza Panino!

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » gio mag 10, 2007 12:28 pm

Tracce di cannabis restano in circolo per una decina di giorni.
Se l'autista si è sballato il giorno stesso è un criminale, altrimenti potrebbe essere stata una fatalità o sempre un errore dell'autista, ma non dovuto all'uso di cannabis. Non cominciamo a prendere in mano i forconi.

Avatar utente
Speedy
Saggio
Messaggi: 7476
Iscritto il: mer ago 30, 2006 10:45 am
Località: torino

Messaggioda Speedy » gio mag 10, 2007 12:33 pm

whiterussian ha scritto:Tracce di cannabis restano in circolo per una decina di giorni.
Se l'autista si è sballato il giorno stesso è un criminale, altrimenti potrebbe essere stata una fatalità o sempre un errore dell'autista, ma non dovuto all'uso di cannabis. Non cominciamo a prendere in mano i forconi.

hai ragione, White. post figlio dell'impulsività e del fatto che tra un mese il mio bimbo farà la sua prima gita fuori Torino :wink:
Forza Panino!

Avatar utente
mantequilla
Illuminato
Messaggi: 4518
Iscritto il: mar mag 10, 2005 6:08 pm
Località: un altro mondo è possibile
Contatta:

Messaggioda mantequilla » gio mag 10, 2007 12:49 pm

CHIMICA E FARMACOLOGIA

cannabisQuando la droga è fumata, il livello di THC nel sangue raggiunge il suo picco nel giro di 15-20 minuti. Il massimo "high" si ottiene in circa 15-30 minuti. Successivamente il periodo di euforia decresce lentamente per un periodo di 3-4 ore, nonostante il livello di THC diminuisca molto più rapidamente. Generalmente, alla cessazione dell'effetto interviene un grande desiderio di assunzione di cibo altamente calorico. Il THC viene metabolizzato quasi completamente in un prodotto attivo (11 – idrossi – delta – 9 – THC) che viene convertito in un metabolita inattivo e quindi eliminato dall'organismo. Dopo il periodo iniziale di intossicazione, i livelli di THC diminuiscono rapidamente in circa 1 ora ad un livello basso, a causa dell'elevata solubilità del THC nei grassi dell'organismo, che persiste per giorni. Il metabolismo del THC è abbastanza lento; generalmente si considera un emivita di eliminazione di circa 30 giorni, sebbene alcune fonti indichino un periodo più ridotto (circa 4 giorni). Il THC, quindi, persiste nell'organismo per svariati giorni o addirittura per settimane. Questa eliminazione lenta tende ad intensificare l'effetto dei cannabinoidi successivamente fumata e perciò può, parzialmente, spiegare perché coloro che fanno uso regolare di marijuana raggiungono lo stato di ebrezza più rapidamente, più facilmente e con un quantitativo del farmaco inferiore rispetto a coloro che ne fanno un uso intermittente.
http://www.nuovedroghe.it/nuovedroghe_cannabis.php

Il giornalista, come sempre, non tiene conto della realtà. il THC può stare in circolo anche per 30 giorni dopo l'assunzione. Ma gli effetti sul SNC durano poche ore.....

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » gio mag 10, 2007 12:59 pm

mantequilla ha scritto:CHIMICA E FARMACOLOGIA

Quando la droga è fumata, il livello di THC nel sangue raggiunge il suo picco nel giro di 15-20 minuti. Il massimo "high" si ottiene in circa 15-30 minuti. Successivamente il periodo di euforia decresce lentamente per un periodo di 3-4 ore


Magari questo era vero ai tuoi tempi, quelli degli hippies romantici e dei cannoni sulla spiaggia di Venice, California, e della planata di ritorno leggera e graduale.

La roba che gira adesso è trattata chimicamente per essere coltivabile col massimo della resa sul balcone di Londra come di Milano.
E' venti volte più forte, il down arriva prima e in modo violento.
E' enormemente accresciuto anche il potere di slatentizzazione di psicosi, in qualche misura già tipico dei cannabinoidi.
Quindi bisognerebbe capire anzitutto di che droga stiamo parlando.

Tanto per riferirci al topic partito democratico: questo è un bel discorso di sinistra :D

Avatar utente
Speedy
Saggio
Messaggi: 7476
Iscritto il: mer ago 30, 2006 10:45 am
Località: torino

Messaggioda Speedy » gio mag 10, 2007 1:09 pm

mantequilla ha scritto:CHIMICA E FARMACOLOGIA

cannabisQuando la droga è fumata, il livello di THC nel sangue raggiunge il suo picco nel giro di 15-20 minuti. Il massimo "high" si ottiene in circa 15-30 minuti. Successivamente il periodo di euforia decresce lentamente per un periodo di 3-4 ore, nonostante il livello di THC diminuisca molto più rapidamente. Generalmente, alla cessazione dell'effetto interviene un grande desiderio di assunzione di cibo altamente calorico. Il THC viene metabolizzato quasi completamente in un prodotto attivo (11 – idrossi – delta – 9 – THC) che viene convertito in un metabolita inattivo e quindi eliminato dall'organismo. Dopo il periodo iniziale di intossicazione, i livelli di THC diminuiscono rapidamente in circa 1 ora ad un livello basso, a causa dell'elevata solubilità del THC nei grassi dell'organismo, che persiste per giorni. Il metabolismo del THC è abbastanza lento; generalmente si considera un emivita di eliminazione di circa 30 giorni, sebbene alcune fonti indichino un periodo più ridotto (circa 4 giorni). Il THC, quindi, persiste nell'organismo per svariati giorni o addirittura per settimane. Questa eliminazione lenta tende ad intensificare l'effetto dei cannabinoidi successivamente fumata e perciò può, parzialmente, spiegare perché coloro che fanno uso regolare di marijuana raggiungono lo stato di ebrezza più rapidamente, più facilmente e con un quantitativo del farmaco inferiore rispetto a coloro che ne fanno un uso intermittente.
http://www.nuovedroghe.it/nuovedroghe_cannabis.php

Il giornalista, come sempre, non tiene conto della realtà. il THC può stare in circolo anche per 30 giorni dopo l'assunzione. Ma gli effetti sul SNC durano poche ore.....

ok Mante, non fa una grinza.
ma so anche che alla fine del periodo di euforia subentra la fase dell'abbiocco.
l'autista può essersi fatto tranquillamente una canna qui a Torino mentre aspettava i ragazzini che stavano in battello sul Po (ci lavoro da quelle parti, al Valentino c'è la "collinetta dello spaccio" e per arrivare alla macchina a volte devo fare lo slalom tra gli spacciatori, per non parlare dei Murazzi), guidare come un Dio per qualche ora e poi crollare
poi magari si è distratto, gli è scoppiata una gomma, ha attraversato la stada un ghepardo, tutto è possibile
non criminalizzo chi usa le droghe leggere, forse il titolo del topic è fuorviante ma sono andato a ripescare il più "in tema" per non aprirne un altro... (ho appena toppato sui film Disney :D ), ma SE e sottolineo SE ha fatto una cosa del genere è un disgraziato
Forza Panino!

Avatar utente
mantequilla
Illuminato
Messaggi: 4518
Iscritto il: mar mag 10, 2005 6:08 pm
Località: un altro mondo è possibile
Contatta:

Messaggioda mantequilla » gio mag 10, 2007 1:25 pm

Magari questo era vero ai tuoi tempi,

Non è mio, il testo. L'ho preso dal link che ho segnalato sotto.
www.nuovedroghe .it.
E se era cannabis, quella trovata nel sangue, il metabolismo è lo stesso. Mica cambia come l'orario...
Uno si fa una canna ora, forte o debole che sia, in quanto a concentrazione del principio attivo, poi dopo 4-5 ore ha il down eccetera. Ma nel sangue può rimanere il metabolita per diverse settimane.
Significava solo, come Speedy ha colto, che senza informazioni sui livelli di THC non si può dire che stesse guidando sotto effetto di cannabinoidi.....
Questo è il motivo per cui all'antidoping vengono beccati sempre positivi alla cannabis. Perchè persiste per settimane in circolo . Senza dare effetti sul SNC.
Ma pare dare effetti di potenziamento della seconda dose. E' il motivo per cui i consumatori abituali, necessitano di meno sostanza per sentirne gli effetti....
Poi, se veramete l'autista ha guidato sotto l'effetto di cannabis, è un demente. SE.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » gio mag 10, 2007 1:37 pm

Ma infatti io ho colto benissimo, e mi interessa chiarire la realtà dei dati sulle droghe, più che le cause di un indicidente stradale.
Se è vero o meno che il periodo di euforia "decresce lentamente" per un periodo di 3-4 ore.
Che cosa significhi in realtà mettersi alla guida poco dopo aver fumato l'attuale mariuana.

Avatar utente
mantequilla
Illuminato
Messaggi: 4518
Iscritto il: mar mag 10, 2005 6:08 pm
Località: un altro mondo è possibile
Contatta:

Messaggioda mantequilla » gio mag 10, 2007 2:00 pm

In realta Albornoz, sul singolo il discorso si fa complesso.
Ecco i motivi.
1- se uno è consumatore abituale, risulta più sensibile agli effett euforizzanti del farmaco e la permanenza degli effetti sul SNC tende ad essere più lunga. Di fatto ha una maggior fase euforizzante ed un down meno spiccato.
2- Dipende dai dosaggi assunti. Una dose di cannabinoidi molto elevata può portare ANCHE un consumatore abituale alla impossibilità di coordinare i movimenti in modo efficace. Condizione nella quale è impossibile fare attività complesse come il guidare un mezzo.
3- essendo la metabolizzazione di tipo epatico, l'assunzione contemporanea di alcool porta ad un peggioramento della sintomatologia a carico del SNC, per rallentato metabolismo primario. Come l'assunzione di altri farmaci, in particolare benzodiazepine.
4- paradossalmente un individuo MAGRO ha maggiori effetti di un individuo ricco di grasso. Questo funge da deposito del metabolita attivo (altamente lipofilo) e "diluisce" gli effetti a carico del SNC
Quindi non è facile prevedere un comportamento singolo dopo assunzione di un quantitativo ignoto di cannabinoidi. Si deve per forza stare su linee generali, tenendo conto dell'estrema variabilità individuale di sensibilità alla sostanza. Sembra proprio che sia una questione enzimatica di velocità di metabolismo. Esistono soggetti più "sensibili" che idrolizzano meno e meno velocemente e soggetti che hanno un comportamento inverso.
E' senza dubbio la fase euforica più pericolosa della fase di down. Nella fase euforica sono possibili effetti allucinogeni veri e propri e VEDERE cosa non c'è, mentre si guida.. C'è poi da dire che un effetto tipico della sostanza è potenziare l'ideazione onirica. Di fatto la distrazione...... e un pesante mezzo, posto di fronte ad uno scarto improvviso, ha reazioni molto più pericolose di una normale autovettura...
La fase down è spesso seguita da sensazione impellente di fame, poi di sonno. E mentre la fame non crea grandi problemi, il sonno , ovviamente, può dare problemi seri alla guida.
Sembra un elenco degli orrori, ma giudare sotto effetto di cannabinoidi non è affatto una buona idea. I rischi per se e per gli altri sono alti, paragonabili all'abuso acuto di alcool (che non è risultare semlicemente positivi all'etilometro, cosa facilissima da raggiungere.... ma è subire gli effetti acuti dell'intossicazione da alcool. )

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » gio mag 10, 2007 5:29 pm

Albornoz ha scritto:Ma infatti io ho colto benissimo, e mi interessa chiarire la realtà dei dati sulle droghe, più che le cause di un indicidente stradale.
Se è vero o meno che il periodo di euforia "decresce lentamente" per un periodo di 3-4 ore.
Che cosa significhi in realtà mettersi alla guida poco dopo aver fumato l'attuale mariuana.

Dipende dalla dose. Se ti fai un cilum (o come cacchio si scrive) la botta arriva subito e l'effetto è duraturo. Se ti fai una cannetta l'effetto non arriva alle 3-4 ore, neanche 2.
Mettersi alla guida, però, non significa passeggiare. Con la cannetta, è consigliabile aspettare un paio d'ore per tornare a casa, un'altra oretta in più se ti devi fare 200 chilometri di autostrada. Se aumenti la dose, per me è meglio se dormi in macchina.
Come quando hai bevuto ma non sei ubriaco, i tuoi riflessi sono rallentati e soffri di problemi di messa a fuoco. Chi beve o chi fuma lo sa. E se ti metti alla guida, a maggior ragione se di un autobus zeppo di bambini, devi essere completamente lucido.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Messaggioda Albornoz » gio mag 10, 2007 6:20 pm

whiterussian ha scritto:Dipende dalla dose. Se ti fai un cilum (o come cacchio si scrive)


Cyloom.

Secondo me se fumi skunk, altro che "cannetta".

Avatar utente
whiterussian
Drugo
Messaggi: 19755
Iscritto il: ven nov 14, 2003 12:50 pm
Località: Macedonia, 356 a.C.

Messaggioda whiterussian » gio mag 10, 2007 6:41 pm

Albornoz ha scritto:
whiterussian ha scritto:Dipende dalla dose. Se ti fai un cilum (o come cacchio si scrive)


Cyloom.

Secondo me se fumi skunk, altro che "cannetta".

Ovvio, maggiore è la qualità, maggiore è l'effetto.
C'è chi si fa le canne utilizzando il tabacco come un optional, lì c'è poco da fare...:D
Anche la skunk, se assunta in dosi minime, non prolunga oltremodo il suo effetto.
D'altra parte le vere cannette sono quelle degli hippies romantici e dei cannoni sulla spiaggia di Venice, California, e della planata di ritorno leggera e graduale!!! ;) :D

boccons
Illuminato
Messaggi: 3724
Iscritto il: mer gen 16, 2002 1:00 am

Messaggioda boccons » lun mag 14, 2007 5:17 pm

io non sono un esperto ma dopo una canna è meglio lasciare perdere la guida..
poi è vero, adesso c'è una marijuana che ti stronca, una volta ho parlato 10 minuti con il rubinetto di casa mia.... :D

macksi
Illuminato
Messaggi: 3998
Iscritto il: ven set 10, 2004 3:44 pm

Messaggioda macksi » lun mag 14, 2007 6:18 pm

boccons ha scritto: poi è vero, adesso c'è una marijuana che ti stronca, una volta ho parlato 10 minuti con il rubinetto di casa mia.... :D


#40# #40# #40#

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Messaggioda Pindaro » lun mag 14, 2007 6:30 pm

boccons ha scritto: una volta ho parlato 10 minuti con il rubinetto di casa mia.... :D

Ma l'aspetto fisico non e' cosi importante in amore lo sai?
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Avatar utente
seren
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer gen 17, 2007 1:40 pm
Località: a due passi dal mare, non lontana dai boschi ...

Messaggioda seren » lun mag 14, 2007 8:50 pm

boccons ha scritto:io non sono un esperto ma dopo una canna è meglio lasciare perdere la guida..
poi è vero, adesso c'è una marijuana che ti stronca, una volta ho parlato 10 minuti con il rubinetto di casa mia.... :D


:o :o

e che gli hai detto??? :roll: :lol: :lol:
Immagine
... e' che siamo bravissimi a giocare a nascondino. tana per danser, sei dietro seren! (Balby)

Avatar utente
seren
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer gen 17, 2007 1:40 pm
Località: a due passi dal mare, non lontana dai boschi ...

Messaggioda seren » lun mag 14, 2007 8:57 pm

Albornoz ha scritto:Se è vero o meno che il periodo di euforia "decresce lentamente" per un periodo di 3-4 ore.

Vedi che fortuna a esser fusa di mio?? :lol: :lol:

che me ne fossi mai fatta una di canna! 8)

Non sono al passo coi tempi vero?? :roll: :(
Immagine
... e' che siamo bravissimi a giocare a nascondino. tana per danser, sei dietro seren! (Balby)

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 127635
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Messaggioda Nickognito » mar mag 15, 2007 4:56 am

per inciso, anche se un autista dorme solo due ore la notte prima e non si rifiuta di guidare il pullmann è un criminale... spero però non venga il proibizionismo sull'insonnia o mi danno l'ergastolo :)

c.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti