...And Justice For All

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.

Ergastolo: favorevoli o contrari?

Favorevole
36
78%
Contrario
10
22%
 
Voti totali: 46

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9876
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: ...And Justice For All

Messaggioda loveboat » ven mar 06, 2015 9:42 pm

Io l'avevo sentito in tv, mi pare dalla Bignardi, dire che non aveva mai avuto alcuna ingerenza e di aver sempre potuto condurre il Tg5 nella massima libertà e autonomia. Del resto non credo
vi sarebbe rimasto 12 anni se non fosse stato così.
Se ne andò da Mediaset per il caso Englaro, se non ricordo male
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » ven mar 06, 2015 9:53 pm

ferryboat ha scritto:Io l'avevo sentito in tv, mi pare dalla Bignardi, dire che non aveva mai avuto alcuna ingerenza e di aver sempre potuto condurre il Tg5 nella massima libertà e autonomia. Del resto non credo
vi sarebbe rimasto 12 anni se non fosse stato così.
Se ne andò da Mediaset per il caso Englaro, se non ricordo male



il caso englaro faceva perte del "pensiero unico" del comitato elettorale, della mancanza di liberta'.

http://www.lastampa.it/2009/05/12/itali ... agina.html
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9876
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: ...And Justice For All

Messaggioda loveboat » ven mar 06, 2015 10:20 pm

Poi se il rapporto professionale si chiude male e si va per avvocati, persone di poca classe possono anche essere tentate dal rimangiarsi quello che hanno sempre sostenuto per ben 14 anni. A me Mentana non è mai piaciuto e lo considero responsabile di un modo di parlare in tv e di declamare le notizie davvero inascoltabile (vedasi l'imitazione che ne fa Crozza)
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » ven mar 06, 2015 10:52 pm

alessandro ha scritto:
Disciplinare magistrati, l'alchimia dei numeri
31 Marzo 2011 di Valerio Spigarelli* ...


ma scusa, io ho scritto ch ei provvedimenti disciplinari italiani sono piu' severi di quelli stranieri ( dato non confutato)
ho scritto ch ei provvedimenti del csm sono maggiori di ogni altra categoria ( dato non confutato)
quindi continua a ridere inutilmente.

.

a voglia se rido.
Citi un o studio ridicolo e autocelebratiovo dell'associazione magistrati.
Se non ti piace Zurlo ci sono altri 5 esperti e giornalisti che confutano quelle 4 fregnacce dell' ANM.
I magistrati non sono solo un ordine sono uno dei poteri cardine della repubblica (che minchia c'entrano medici e avvocati?).
E mi fa piacere che non commenti l'ottimo lavoro del CSM sul caso mostro del circeo. Se vuoi te ne tiro fuori un altra decina a memoria di casi da nausea come quello.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » sab mar 07, 2015 12:07 am

Quello che hai postato non dimostra nulla.

Di errori e di sanzioni più o meno giusti ci sono ovunque e bisognerebbe conoscere bene il caso, da quanto uno è dentro, che rapporti hanno dato gli psicologi i direttori del carcere, cosa dice la legge sulle misure di semilibertà.
Certo, a occhio, il magistrato di sorveglianza ha dato il permesso ad una persona giudicata male dai rapporti forniti. Quello purtroppo di è dimostrato irrecuperabile, credo la persona peggiore che abbia mai sentito parlare.
Però sono decisioni che si prendono prima, certo, tenendo tutti in carcere sempre non si corre pericolo, se pero il nostro ordinamento, giustamente è fatto in modo di dare semilibertà dopo tot anni, e si danno a delinquenti ed assassini, di solito va bene, in quel caso è stata una decisione tragicamente sbagliata.
Hanno sbagliato tutti. Psicologi, direttori di carceri, assistenti sociali e magistrato.

Sicuramente una pagina nera.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » sab mar 07, 2015 12:26 am

klaus ha scritto:
alessandro ha scritto:
Disciplinare magistrati, l'alchimia dei numeri
31 Marzo 2011 di Valerio Spigarelli* ...


ma scusa, io ho scritto ch ei provvedimenti disciplinari italiani sono piu' severi di quelli stranieri ( dato non confutato)
ho scritto ch ei provvedimenti del csm sono maggiori di ogni altra categoria ( dato non confutato)
quindi continua a ridere inutilmente.

.

a voglia se rido.
Citi un o studio ridicolo e autocelebratiovo dell'associazione magistrati.
Se non ti piace Zurlo ci sono altri 5 esperti e giornalisti che confutano quelle 4 fregnacce dell' ANM.


Ridicolo per te ma non confutato.
In che percentuale sono puniti i magistrati tedeschi?
In che percentuale sono punite le altre corporazioni?
Questo ho detto e ripetuto ma numeri differenti non ne ho visti.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » sab mar 07, 2015 12:25 pm

nemmeno io. Intanto posta qualcosa di serio con le snazioni (tipologia) per numero di fiscicoli aperti e per numero di magistrati.
Lo studio dell' ANM è solo ridicolo.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » sab mar 07, 2015 3:20 pm

Ti do un numero.
0 = in uk i magistrati hanno l'immunità sulle decisioni.
In Germania non ci sono praticamente casi di sanzioni.

Io non ho i dati degli altri stati europei e mi accontento dei numeri di zurlo, che sono maggiori di 0.

Non puoi dire che uno studio è ridicolo se non ne fornisci uno serio.
Che poi bisogna vedere se tante sanzioni significano buon sistema di controllo o cattivo personale.

Ma facciamo finta che le sanzioni siano nella media europea, non capisco perché togliere un filtro di ammissibilità che non fa altro che incardinare processi che si trascineranno per anni rallentando la macchina e facendo perdere tempo al magistrato sotto accusa e a quello che lo deve esaminare per poi concludersi sicuramente ( parlo di quei processi che sarebbero stati fermati dal filtro di ammissibilità ) con un annullamento.

Ognuno di questi processi me potrebbe creare un altro del magistrato contro chi lo ha accusato strumentalmente per causa temeraria intasando il sistema ancora di più.
Con il filtro andrebbero avanti solo i processi veri che potrebbero portare a qualcosa.
Come se tutti quelli che si presentano al pronto soccorso con male a una gamba gli facessero fare 40 giorni di gesso, magari una radiografia risolve la cosa il 3 minuti. Invece no, perché le statistiche dicono che altrimenti ne ingessano solo 6 su 100 di quelli che hanno male a una gamba. Percentuali troppo basse.

Non capisco a chi possa giovare se non agli avvocati o a chi fa cause per perendere tempo per creare pressione psicologica o creare incompatibilità.
Che poi alla fine si risolverà tutto con una assicurazione un po' più alta di adesso, è un altro discorso, il danno è la gran perdita di tempo e lo squilibrio della parte potente, con la sua schiera di avvocati e soldi e il piccolo che si contrappone.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 11221
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Rosewall » sab mar 07, 2015 6:00 pm

alessandro ha scritto:Ti do un numero.
0 = in uk i magistrati hanno l'immunità sulle decisioni.
Ti dò un numero.
16 = in uk i giudici che sono stati sanzionati con le dimissioni nel 2012 (0 in Italia), e altri 20 rimossi dall'ufficio.
3,5 sanzioni ogni 100 giudici (0,6 in Italia).

Posso dire: 'sticazzi i confronti (al ribasso), quando magari è pure diversa la condotta nei diversi paesi.

alessandro ha scritto:Ciò non toglie che il magistrato debba difendersi in aula da ogni denuncia, anche la più strumentale ed infondata passando il suo tempo a produrre documenti e giustificare ogni passaggio sottraendo giornate e energie al lavoro che deve svolgere.
oooh, quindi non è più un problema di indipendenza, ma di allungamento dei tempi, mi sta bene.
Limitiamo la possibilità per il pm di ricorrere in appello in caso di assoluzione in primo grado, e rientriamo subito nei tempi.


alessandro ha scritto:Altro punto è l'estensione dal dolo e colpa grave al travisamento delle prove
di nuovo:
Il Presidente del Consiglio dei ministri, entro due anni dal risarcimento avvenuto sulla base di titolo giudiziale o di titolo stragiudiziale, ha l’obbligo di esercitare l’azione di rivalsa nei confronti del magistrato nel caso di diniego di giustizia, ovvero nei casi in cui la violazione manifesta della legge nonche’ del diritto dell’Unione europea ovvero il travisamento del fatto o delle prove, di cui all’articolo 2, commi 2, 3 e 3-bis, sono stati determinati da dolo o da negligenza inescusabile.

Determinati da dolo o da negligenza inescusabile. Cioè, qualcosa di più perfino della colpa grave.


Insomma, sono due visioni diverse. Quella più liberale, pretende una garanzia in più per il cittadino: che il magistrato non agisca senza il pensiero di dover risarcire un danno in caso di grave boiata;
la tua, invece, pretende il mantenimento di una garanzia in più per il magistrato: proprio che non sia condizionato da questa preoccupazione (tu chiamala se vuoi tranquillità).

Formalmente, questa garanzia per il magistrato già ora non dovrebbe esserci, per quelle che erano già le intenzioni originarie del legislatore, che è sovrano, in quanto il "filtro" non dovrebbe mettere al riparo il magistrato dalle sue cazzate, per non parlare poi dei provvedimenti sanzionatori interni.
I quali provvedimenti sanzionatori interni, qualora fossero seri, sarebbero più efficaci e di garanzia per il cittadino, rispetto a questa nuova 'responsabilità civile.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » sab mar 07, 2015 9:24 pm

ma scusa, il filtro serve per eliminare i ricorsi pretestuosi o nulli per vario motivo ( giurisdizione, tempi, etc. )
se sono validi, se la cazzata effettivamente c'e' e il ricorso non e' nullo, si procede.
non vedo proprio dove il filtro sia dannoso per chi fa un ricorso fondato, cioe' con un minimo d speranza di vittoria.
e' un risparmio di tempo per chi ricorre, per chi e' accusato e per il sistema tutto.

in UK 36 giudici fatti fuori in un anno? ma che combinano?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » sab mar 07, 2015 11:45 pm

alessandro ha scritto:
in UK 36 giudici fatti fuori in un anno? ma che combinano?

Ma chiediti che fregnacce scrive l'ANM piuttosto. Forse da loro i 2 idioti che hanno libersto Izzo avrebbeto preso ol meritsto calcio in culo e nessuno starebbe a chiedere la responsabilitá civile per i magistrsti
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Burano
Saggio
Messaggi: 7260
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Burano » dom mar 08, 2015 9:35 am

Una polizza e passa la paura..
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 8:22 am

L'assoluzione di Berlusconi.
Il professore Franco Coppi ha risposto alle obiezioni del pg catturando l'attenzione del collegio presieduto da Nicola Milo. "La sentenza di assoluzione ammette che ad Arcore si sono svolte cene e prostituzione a pagamento, cosa che la difesa non contesta, ma nella sentenza non si trova la prova di alcuna minaccia implicita od esplicita rivolta a Ostuni".

Coppi ha poi aggiunto: "il mio assistito non me ne vorrà, ma io non posso calarmi il velo davanti agli occhi: queste ragazze frequentavano Berlusconi e lo chiamavano quando si trovavano nei guai o avevano dei problemi" ma l'ex premier - ha proseguito Coppi - non sapeva assolutamente che Ruby era minorenne, tanto è vero che nella telefonata nella quale la sente la notte tra il 27 e 28 maggio, le fa una scenata e da quel momento non la vuole più rivedere". Per quanto riguarda l'accusa di concussione, per Coppi, "a tutto voler concedere all'accusa, c'è solo stata una telefonata nella quale Berlusconi dice che c'è una consigliera regionale pronta a prendersi carico di Ruby". La Minetti, spiega Coppi, "si rivelerà poi per quel che è, ma quella sera come consigliere regionale aveva tutte le carte in regola per ottenere l'affido di Ruby".

La prima parte è poesia...la seconda ci rivela la corretta procedura per l'affidamento di un minore tratto in arresto: "lo si consegna su segnalazione diretta del presidente del consiglio a un consigliere regionale che lo ammolla in mezzo di strada".Riscrivere il codice please.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

gianlu
Saggio
Messaggi: 7555
Iscritto il: ven nov 17, 2006 5:01 pm

Re: ...And Justice For All

Messaggioda gianlu » mer mar 11, 2015 8:42 am

a milano non è finita qui, essendo in corso le fasi preliminari del ruby ter.
i futuri guai giudiziari rischiano tuttavia di arrivargli da napoli (primo grado per corruzione e finanziamento illecito) e bari (fasi preliminari per induzione a rendere dichiarazioni mendaci).
« Ci vorrebbe un lavoro a parte per star dietro a tutte le balle che si scrivono »
(Albornoz)

el saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 9:14 am

klaus ha scritto:Riscrivere il codice please


Intanto tre introduzioni senz'altro.
Reato di "essere una ragazza con furbizia orientale".
Reato di "segnalare consigliera regionale pronta a prendersi carico di un minore tratto in arresto che poi lo ammolla in mezzo a una strada".
Reato di "geometrica potenza che ghiacciò il cuore e la mente del funzionario al fine di ottenere un risultato indebito e illecito"

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 10:12 am

"Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità ...."

Un presidente del Consiglio che chiama la questura. E la questura fa quello che chiede il presidente e non quello che ha stabilito il magistrato.
Ovviamente in questa pastetta all'italiana salva il culo anche il Questore o chi per lui che avrebbe dovuto essere immediatamente cacciato a pedate.
E' un reato talemente evidente da non avere nemmeno bisogno di processo.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 10:17 am

Mettiamola così.
Il reato nel codice c'è ed è già servito per condanne, ma nonostante grande impegno d'indagine e di intercettazioni, non lo hanno saputo dimostrare.
Se era tanto evidente che nemmeno serviva il processo, gli inquirenti hanno sbagliato non poco e/o i giudicanti (Corte d'Appello e poi Corte di Cassazione) hanno sbagliato di grosso.

Poi si può sempre sostenere e argomentare, con l'occasione e non per creare un reato ad personam, che nell'interesse generale la fattispecie di corruzione per induzione vada scritta o interpretata meglio.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 10:34 am

Albornoz ha scritto:Mettiamola così.
Il reato nel codice c'è ed è già servito per condanne, ma nonostante grande impegno d'indagine e di intercettazioni, non lo hanno saputo dimostrare.
Se era tanto evidente che nemmeno serviva il processo, gli inquirenti hanno sbagliato non poco e/o i giudicanti (Corte d'Appello e poi Corte di Cassazione) hanno sbagliato di grosso.

Poi si può sempre sostenere e argomentare, con l'occasione e non per creare un reato ad personam, che nell'interesse generale la fattispecie di corruzione per induzione vada scritta o interpretata meglio.


Non non vi è alcun bisogno di interpretare meglio. L'assoluzione è politica.
Basta rileggere l'interrogatorio a Pietro Ostuni.
Sarei curioso di sapere se una gestione allucinante della vicenda come la sua gli sia valsa anche una promozione.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 10:55 am

klaus ha scritto:Non non vi è alcun bisogno di interpretare meglio. L'assoluzione è politica.
Basta rileggere l'interrogatorio a Pietro Ostuni


Forse mi lascia al momento perplesso perché ho seguito poco approfonditamente la vicenda e quindi posso sbagliare, ma mi sembra che dopo l'assoluzione in Appello la polemica abbia riguardato il legislatore e legge Severino, più che i giudicanti.
Alias l'hanno assolto perché hanno cambiato la legge e non perché i giudici hanno deciso male.

Da parte sua la Severino, che per ruolo professionale e accademico pure quando parla da politico pro domo sua può anche permettersi di dire cose discutibili, ma senz'altro non può permettersi di dire bestialità, mi sembra abbia assicurato che la sua riforma della corruzione non ha comportato un'abrogazione del reato previsto per i fatti contestati, e che comunque l'assoluzione è stata formulata "perché il fatto (proprio) non sussiste" e non perché "non costituisce (più) reato".
Dopodiché ovviamente si può diversamente ritenere, e convincersi del contrario.
Ultima modifica di Albornoz il mer mar 11, 2015 12:04 pm, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66639
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Pindaro » mer mar 11, 2015 11:31 am

L'assoluzione è politica, non ci piove.
Ma anche se, per assurdo, non lo fosse.
Cosa c'è da festeggiare e latrare per i cani di FOrza Italia?
Per un ottantenne che si accerta non potesse sapere che si portava a letto una prostituta minorenne?
Ma datevi fuoco.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 11:43 am

Reato di ottantenne che si accerta non poteva non sapere che si portava a letto una prostituta minorenne.
Pena: il rogo.

Io avevo trovato il reato molto più simpaticamente Isis di "essere una ragazza con furbizia orientale"

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 11:55 am

Albornoz ha scritto:comunque l'assoluzione è stata formulata "perché il fatto (proprio) non sussiste"


Esatto. Una libera interpretazione dei magistrati.
Come dire....Izzo è chiaramente recuperato e non è più un pericolo.
La differenza è che la seconda sentenza è emessa per incompetenza e/o stupidità la prima per calcolo, pressione o altro fatto che poco attiene alla giustizia.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 12:01 pm

Non ho capito se

klaus ha scritto:
Esatto. Una libera interpretazione dei magistrati.
Come dire....Izzo è chiaramente recuperato e non è più un pericolo.


o

klaus ha scritto:Riscrivere il codice please


Cioè se il reato nel codice c'era e la colpa è di chi non l'ha accertato (primo quote)
O se il reato non c'era ed è colpa di chi ha scritto la norma e/o l'avrebbe fatta sparire con la legge Severino (secondo quote, ma se confermano l'assoluzione perché i fatti contestati non sussistono, per forza la prima).

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 12:32 pm

E' palesemente ovvio che un minore fermato dalle forze dell'ordine non può legalmente essere affidato ad una persona su segnalazione della presidenza del consiglio in contrarietà con quanto disposto dal magistrato.
E' un evidente reato del Presidente del Consiglio e del Incaricato della questura Pietro Ostuni (che già il giorno successivo non era in grado di rendere conto di dove si trovasse il minore affidato).
Il fatto che nessuno dei due abbia subito conseguenze chiarisce su come si sia proceduto.
Sul fatto di riscrivere le procedure di affidamento di un minore aggiungendo "lo si consegna su segnalazione diretta del presidente del consiglio a un consigliere regionale che lo ammolla in mezzo di strada" era una battuta.
Però siamo in Italia....
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 1:38 pm

klaus ha scritto:E' palesemente ovvio che un minore fermato dalle forze dell'ordine non può legalmente essere affidato ad una persona su segnalazione della presidenza del consiglio in contrarietà con quanto disposto dal magistrato.
E' un evidente reato del Presidente del Consiglio e del Incaricato della questura Pietro Ostuni (che già il giorno successivo non era in grado di rendere conto di dove si trovasse il minore affidato).
Il fatto che nessuno dei due abbia subito conseguenze chiarisce su come si sia proceduto
Sul fatto di riscrivere le procedure di affidamento di un minore aggiungendo "lo si consegna su segnalazione diretta del presidente del consiglio a un consigliere regionale che lo ammolla in mezzo di strada" era una battuta.


Il fatto contestato era la concussione del funzionario da parte del Presidente del Consiglio (reato individuato dalla stessa Procura di Milano, e che consentiva l'abbondante impiego di intercettazioni), e non la violazione di procedure per l'affidamento di minori.
La concussione, soprattutto nella formulazione vigente e applicabile, è un fatto preciso.
Nelle parole del Pg della Cassazione, per quanto addocchio sui giornali, era contestata "una pressione irresistibile .... di una violenza grave, perdurante e inammissibile per la sproporzione", ciò che non è ritenuto dimostrato dalla Corte di Cassazione, e prima ancora dalla Corte di Appello di Milano.
Magari dovevano scegliere un altro reato.
Poi c'è la questione del c.d. spacchettamento della c.d. concussione per induzione, che richiede (per interpretazione della Cassazione) che sia dimostrato l'indebito vantaggio per il funzionario.
Poi c'è la questione dell'influenza sul giudizio del c.d. spacchettamento operato dalla legge Severino, che secondo alcuni avrebbe reso non punibili gli unici fatti realmente accaduti e dimostrabili. Ma tale questione, tutta da discutere, riporta al legislatore, e non ai giudici della Cassazione.

Che poi si ritenga che procedure di affidamento minori debbano essere riscritte nell'interesse dei minori, è un'altra questione.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 2:06 pm

Albornoz ha scritto:
klaus ha scritto:E' palesemente ovvio che un minore fermato dalle forze dell'ordine non può legalmente essere affidato ad una persona su segnalazione della presidenza del consiglio in contrarietà con quanto disposto dal magistrato.
E' un evidente reato del Presidente del Consiglio e del Incaricato della questura Pietro Ostuni (che già il giorno successivo non era in grado di rendere conto di dove si trovasse il minore affidato).
Il fatto che nessuno dei due abbia subito conseguenze chiarisce su come si sia proceduto
Sul fatto di riscrivere le procedure di affidamento di un minore aggiungendo "lo si consegna su segnalazione diretta del presidente del consiglio a un consigliere regionale che lo ammolla in mezzo di strada" era una battuta.


Il fatto contestato era la concussione del funzionario da parte del Presidente del Consiglio (reato individuato dalla stessa Procura di Milano, e che consentiva l'abbondante impiego di intercettazioni), e non la violazione di procedure per l'affidamento di minori.
La concussione, soprattutto nella formulazione vigente e applicabile, è un fatto preciso.
Nelle parole del Pg della Cassazione, per quanto addocchio sui giornali, era contestata "una pressione irresistibile .... di una violenza grave, perdurante e inammissibile per la sproporzione", ciò che non è ritenuto dimostrato dalla Corte di Cassazione, e prima ancora dalla Corte di Appello di Milano.
Magari dovevano scegliere un altro reato.


art. 319 quater Codice Penale
(1) Salvo che il fatto costituisca più grave reato (2) , il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio (3) che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce (4) taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da tre a otto anni.

Berlusconi (pubblico ufficiale) abusando della sua posizione di presidente del consiglio ha indotto il funzionario di Polizia Pietro Ostuni ad affidare, contro le norme vigenti e il parere del tribunale dei minori, Ruby alla minetti con l'evidente utilità di nascondere il traffico di prostitute che si svolgeva nella sua villa.

I giudici hanno ritenuto, sotto pressione politica o di altra natura o in stato di ubriachezza molesta, di non ravvisare il reato in questa condotta e in più nessuno si è dato pensiero di ravvisare alcun reato nella condotta di Ostuni.

Tutto qui; oh d'altonde Corrado Carnevale gestiva la giustizia per conto della mafia ....siamo in Italia e poi povera Italia...anche Pistorious è quasi innocente.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » mer mar 11, 2015 4:03 pm

klaus ha scritto:
art. 319 quater Codice Penale
(1) Salvo che il fatto costituisca più grave reato (2) , il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio (3) che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce (4) taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da tre a otto anni.

Berlusconi (pubblico ufficiale) abusando della sua posizione di presidente del consiglio ha indotto il funzionario ...


Peccato che Berlusconi fosse stato condannato per l'art. 317 c.p., e quindi per avere costretto, e non indotto, il funzionario. La questione di ieri allora era se il funzionario l'ha costretto o no.
Evidentemente hanno ritenuto non dimostrato che l'abbia costretto, il che pare anche ragionevole.

klaus ha scritto:Tutto qui


Riformulerei la frase: tutto, qui.

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9876
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: ...And Justice For All

Messaggioda loveboat » mer mar 11, 2015 4:23 pm

Albornoz ha scritto:Reato di ottantenne che si accerta non poteva non sapere che si portava a letto una prostituta minorenne.
Pena: il rogo.

Io avevo trovato il reato molto più simpaticamente Isis di "essere una ragazza con furbizia orientale"

:lol: :lol:
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66639
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Pindaro » mer mar 11, 2015 5:58 pm

Quando non si sa cosa rispondere, si ricorre al sarcasmo.
Senza, per altro, scaturire nemmeno una risata.
A parte quella dei troll.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » mer mar 11, 2015 6:04 pm

Albornoz ha scritto:
klaus ha scritto:
art. 319 quater Codice Penale
(1) Salvo che il fatto costituisca più grave reato (2) , il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio (3) che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce (4) taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da tre a otto anni.

Berlusconi (pubblico ufficiale) abusando della sua posizione di presidente del consiglio ha indotto il funzionario ...


Peccato che Berlusconi fosse stato condannato per l'art. 317 c.p., e quindi per avere costretto, e non indotto, il funzionario. La questione di ieri allora era se il funzionario l'ha costretto o no.
Evidentemente hanno ritenuto non dimostrato che l'abbia costretto, il che pare anche ragionevole.


Quindi un mix legislatore magistratura. Quando viene formulata l'accusa, costrizione e induzione stanno nelleo stesso articolo, si spacchetta e poi si gioca sull'equivovo: dunque un funzionario di polizia sarà più indotto o costretto dalle indebite pressioni di un presidente del consiglio? no via è indotto. ...... assolto perchè accusato del reato sbagliato che quando lo ha commesso era però lo stesso.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » gio mar 12, 2015 8:13 am

Albornoz tu che si ferrato, se ti va, puoi spiegarmi una cosa?
In un processo penale se la procura acuusa uno di un reato e ne viene dimostrato un altro come si procede?
Mi spiego:

A) la procura procede per omicidio premeditato e invece è occultamento di cadavere.
B) La procura procede per estorsione e invece è un reato di truffa.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » gio mar 12, 2015 10:15 am

Ferrato, relativamente. Tra l'altro credo che la questione della correlazione fra accusa e sentenza presenti aspetti teorici e pratici anche molto complessi.

Il giudice può dare una qualificazione diversa ai fatti oggetto di imputazione (cioè ti accuso del reato X, sulla base della contestazione del fatto Alfa, che il giudice ritiene provato ma riferibile invece alla fattispecie di reato Y).
Ma la dimostrazione di un reato presuppone sempre il contraddittorio, per cui se nel corso dell'istruttoria emerge che il fatto è diverso (per esempio rapina e non furto), deve essere ritualmente e formalmente contestato, e quindi diventare tema di prova e discussione dibattimentale.
Se invece emerge un fatto nuovo (deponendo su una imputazione per rapina, il teste rivela un'altra rapina commessa dallo stesso soggetto tre anni prima), il pm deve procedere nelle forme ordinarie, e cioè in separato dibattimento.

Quindi, rispetto agli esempi proposti:

a) l'imputato è a giudizio per omicidio premeditato, ed emerge anche un occultamento del cadavere della vittima: reato connesso in esecuzione di medesimo disegno criminoso, che equivale a fatto diverso, quindi nuova contestazione nello stesso processo;
b) l'imputato è a giudizio per estorsione ed emerge che si tratta di truffa: a naso, se stiamo parlando della stessa vicenda fra tizio e caio, fatto diverso da contestare, discutere e provare nello stesso dibattimento.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » gio mar 12, 2015 11:58 am

Mi sa che non ho capito:

A) Io sono accusato di omicdio, ma viene fuori che che invece era morte naturale e io ho occultato il cadavere.
Il PM deve riformulare l'accusa nello stesso processo.(non si rifà il processo)

B) Io sono acusato di estorsione, ma invece ero d'accordo con l'estorto per una truffa. Stessa cosa di cui sopra?

Insomma deve sempre essere riformulata l'accusa.

Se invece mi accusano di omicidio premeditato e viene fuori che è colposo rimodulano solo la pena?
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » gio mar 12, 2015 1:03 pm

Il capo di imputazione cambiato dai giudici di primo grado, la legge Severino, una sentenza a sezioni Unite della Cassazione e infine un avvocato degno della logora ma efficace definizione di principe del foro. In attesa delle motivazioni dei supremi giudici che ieri pochi minuti prima della mezzanotte hanno confermato l’assoluzione già incassata in secondo grado da Silvio Berlusconi, si può solo ragionare mettendo in fila i fatti.

In principio fu il “ciarpame”. C’era un castello (Arcore), un drago (Berlusconi) appassionato di “vergini” (se così possiamo chiamare le Olgettine). La visione “romantica” di Veronica Lario è diventata ben presto un’inchiesta della Procura di Milano perché dall’oggi al domani una ragazzina marocchina vestita di stracci, così la descriveva una testimone nel processo di primo grado, all’improvviso vestiva da principessa e parlava del suo principe come di “Gesù”. Del bunga bunga si sa quasi tutto, ma soprattutto che non erano le cene eleganti che prima l’ex Cavaliere, poi i suoi avvocati Ghedini&Longo hanno invano tentato di accreditare.
Pubblicità

Uscirne non sarebbe stato facile, ma il destino, diciamo così, ha giocato a favore dell’ex Cavaliere. Il procuratore aggiunto Ilda Boccassini e il pm Antonio Sangermano le prove le hanno raccolte e tante: testimonianze, intercettazioni, bonifici… e hanno, a seguito dello spacchettamento del reato di concussione in due (per costrizione e per induzione) causa legge Severino, contestato all’imputato il 319 quater, ovvero la concussione per induzione. Quando l’allora presidente del Consiglio chiamò la Questura e ottenne la liberazione della presunta nipotina dell’allora presidente egiziano, Hosni Mubarak, non esercitò una violenza bensì una persuasione. Ma i giudici di primo, condannando l’imputato a 7 anni, avevano riqualificato il reato aggravandolo dall’induzione alla costrizione. E così che anche in secondo grado l’accusa non poteva che essere quella.

Ad accorgersi che la nuova legge avrebbe potuto minare il processo Ruby, ma anche tanti altri era stato già nel maggio del 2013 Raffaele Cantone, all’epoca magistrato della Cassazione. Poi era arrivata la sentenza a sezioni Unite della Cassazione che fissava paletti insormontabili rispetto l’accusa di concussione per costrizione parlando di una limitazione radicale, fisica della libertà di chi subisce il reato. E sicuramente quello non era il caso del capo di Gabinetto, Pietro Ostuni, che fece sì 14 telefonate in 20 minuti per rassicurarsi che Karima El Mahroug fosse rilasciata, ma che ha testimoniato di non aver subito nessuna pressione. Un argomento utilizzato dall’avvocato Franco Coppi che nell’arringa davanti ai giudici d’appello aveva parlato di un favore fatto a un uomo potente. E i favori non sono reato.

Non solo il legale ha cambiato verso, lui sì che ci è riuscito, alla strategia difensiva. Ghedini e Longo avevano impostato tutto sulla fiaba delle cene eleganti, avevano gridato allo scandalo per quell’imputazione. Invece Coppi, abituato anche all’uso dell’ironia oltre che del diritto, ha mostrato il bunga bunga così com’era. Ad Arcore, come ha detto anche ieri davanti agli ermellini, c’è stata prostituzione ma Berlusconi non era consapevole della minore età di Ruby Rubacuori. E così che con una legge malfatta, un capo di imputazione cambiato, un principe del foro che quel ciarpame è finito con una assoluzione definitiva. Verdetto che potrebbe avere, almeno per quanto riguarda la posizione di Berlusconi, un riverbero anche sull’inchiesta Ruby ter per corruzione in atti giudiziari. Se non ci fu concussione, se non ci fu prostituzione minorile perché Silvio avrebbe dovuto corrompere le Olgettine e tutti gli altri?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » gio mar 12, 2015 1:13 pm

@klaus

Il principio è che per gli stessi fatti per cui un imputato è rinviato a giudizio, il giudice può condannare per il reato che ravvisa.

Se nel dibattimento emerge che la vicenda non corrisponde a quella descritta nel decreto che dispone il giudizio:
- se risulta che è una vicenda "diversa", va formalmente contestata e provata in contraddittorio nello stesso processo.
- se è una vicenda "nuova", il pm procede nelle forme ordinarie e quindi daccapo con l'esercizio dell'azione penale (salvo l'imputato consenta alla contestazione immediata e salvo eccetera).

Premesso che su "fatto nuovo" e "fatto diverso" ci sarà magari roba scritta per cinquanta scaffali:

"Diverso" grossomodo significa che è la stessa storia più o meno qualcosa che abbia conseguenze sul capo d'imputazione (salta fuori la violenza nel prendere la roba e quindi è rapina e non furto)
"Nuovo" grossomodo che è un'altra storia, del tutto autonoma.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » gio mar 12, 2015 1:56 pm

Albornoz ha scritto:@klaus

Il principio è che per gli stessi fatti per cui un imputato è rinviato a giudizio, il giudice può condannare per il reato che ravvisa.

Se nel dibattimento emerge che la vicenda non corrisponde a quella descritta nel decreto che dispone il giudizio:
- se risulta che è una vicenda "diversa", va formalmente contestata e provata in contraddittorio nello stesso processo.
- se è una vicenda "nuova", il pm procede nelle forme ordinarie e quindi daccapo con l'esercizio dell'azione penale (salvo l'imputato consenta alla contestazione immediata e salvo eccetera).

Premesso che su "fatto nuovo" e "fatto diverso" ci sarà magari roba scritta per cinquanta scaffali:

"Diverso" grossomodo significa che è la stessa storia più o meno qualcosa che abbia conseguenze sul capo d'imputazione (salta fuori la violenza nel prendere la roba e quindi è rapina e non furto)
"Nuovo" grossomodo che è un'altra storia, del tutto autonoma.



grazie
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66639
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Pindaro » ven mar 13, 2015 10:34 am

Leggo i dementi berlusconiani ( servi, elettori e burattini) invocare il risarcimento da parte della Bocassini.
Beh, in alternativa lo si potrebbe chiedere a Ruby. VIsti i milioni di euro versati sul suo c/c da parte dell'ottantenne inconsapevole.
Cosa di per sè così ripugnante che dovrebbe bastare da sola a prendere le distanze.
Ma invece no, la questione morale riguarda solo l'affidamento dei figli ai single e le unioni civili.
Mica i pervertiti mafiosi.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17956
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: ...And Justice For All

Messaggioda Albornoz » ven mar 13, 2015 10:50 am

PINDARO ha scritto:Leggo i dementi berlusconiani ( servi, elettori e burattini) invocare il risarcimento da parte della Bocassini.
Beh, in alternativa lo si potrebbe chiedere a Ruby. VIsti i milioni di euro versati sul suo c/c da parte dell'ottantenne inconsapevole.
Cosa di per sè così ripugnante che dovrebbe bastare da sola a prendere le distanze.
Ma invece no, la questione morale riguarda solo l'affidamento dei figli ai single e le unioni civili.
Mica i pervertiti mafiosi


A quanto pare da sondaggi e statistiche la gente sta prendendo le distanze da Berlusconi, ma non dalle prostitute e tanto meno dalla pornografia.
Oppure ha sempre mantenuto le distanze da Berlusconi ma non dalle baldracche.
Ultima modifica di Albornoz il ven mar 13, 2015 10:52 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26076
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: ...And Justice For All

Messaggioda klaus » ven mar 13, 2015 10:52 am

Secondo me se avesse detto "sapevo che erano tutte mignotte ma non mi immginavo ce ne fosse una minorenne" faceva prima e meglio :D
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 19047
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: ...And Justice For All

Messaggioda alessandro » ven mar 13, 2015 1:01 pm

klaus ha scritto:Secondo me se avesse detto "sapevo che erano tutte mignotte ma non mi immginavo ce ne fosse una minorenne" faceva prima e meglio :D

In realtà è quello che hanno detto gli avvocati di Berlusconi e quanto risulta dall'appello e confermato in cassazione.
L'avvocato Coppi ha detto una cosa tipo ' non posso convincervi che si riunivano per discutere di Benedetto croce.'
Un sistema prostituivo di ampio respiro al quale prendeva parte anche una minorenne. Non è stato provato però, secondo la corte d'Appello e di cassazione che lui sapesse.

Comunque anche prendendo tutto per buono, un presidente del consiglio al centro di un giro di prostituzione enorme con minorenni ( a sua insaputa ) e che ha indotto, usando la sua posizione, un pubblico ufficiale a infrangere la legge.
Anche così non tantissimo da festeggiare per i sostenitori del pregiudicato.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti