Non c'è limite al peggio

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 11117
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda loveboat » gio dic 12, 2019 5:03 pm

Il ragazzo ha carisma e originalità. E poi viene davvero dalla strada, mentre invece altri cercano di dare quell'immagine, ma vengono da altri ambienti
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 5:54 pm

Perche' il fatto di venire dalla strada (che poi che significa, che era homeless?) dovrebbe essere una qualita'?
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 5:59 pm

loveboat ha scritto:Il ragazzo ha carisma e originalità. E poi viene davvero dalla strada, mentre invece altri cercano di dare quell'immagine, ma vengono da altri ambienti

Si, oddio, originalità....già visto il modo di porsi da Zero, ma comunque ha del talento.

EGMAVa3XUAATMP6.jpg
EGMAVa3XUAATMP6.jpg (63.39 KiB) Visto 400 volte
EGMAVa3XUAATMP6.jpg
EGMAVa3XUAATMP6.jpg (63.39 KiB) Visto 400 volte
Allegati
hqdefault.jpg
hqdefault.jpg (20.23 KiB) Visto 400 volte

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 6:00 pm

Eccetera...

cid_C666823D62AC4D968450C544FEC3A6A0angelina48c330.jpg
cid_C666823D62AC4D968450C544FEC3A6A0angelina48c330.jpg (11.27 KiB) Visto 400 volte
Achille-Lauro-ph-Tiziana-Teperino-23-1024x683.jpg
Achille-Lauro-ph-Tiziana-Teperino-23-1024x683.jpg (74.97 KiB) Visto 400 volte

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 6:10 pm

Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 6:14 pm

uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.

Esatto...
Diciamo che si tratta di copia dei costumi paro paro...nemmeno la fatica di modificarli un pò alcuni...ad altri ha cambiato il colore.
Come musica diciamo invece è di impatto e trovo abbia talento.
Però se non si becca una denuncia x furto di guardaroba da Renatone è un miracolo :D

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 11117
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda loveboat » gio dic 12, 2019 6:17 pm

uglygeek ha scritto:Perche' il fatto di venire dalla strada (che poi che significa, che era homeless?) dovrebbe essere una qualita'?

Ma... per il mondo dei rapper, o della trap (anche se lui ormai è andato oltre e fa un genere tutto suo), il fatto di "venire dalla strada" ha un valore, in quanto spesso raccontano storie di droga, degrado, criminalità, violenza, ecc ecc.

Quindi diciamo che se vieni da quell'ambiente e ti racconti nei tuoi pezzi, sei credibile. Diversamente sei uno che vuole fare il gangsta e invece viene da ambienti più borghesi, tipo il figlio di Larussa, ahah
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 6:40 pm

loveboat ha scritto:
uglygeek ha scritto:Perche' il fatto di venire dalla strada (che poi che significa, che era homeless?) dovrebbe essere una qualita'?

Ma... per il mondo dei rapper, o della trap (anche se lui ormai è andato oltre e fa un genere tutto suo), il fatto di "venire dalla strada" ha un valore, in quanto spesso raccontano storie di droga, degrado, criminalità, violenza, ecc ecc.

Quindi diciamo che se vieni da quell'ambiente e ti racconti nei tuoi pezzi, sei credibile. Diversamente sei uno che vuole fare il gangsta e invece viene da ambienti più borghesi, tipo il figlio di Larussa, ahah

Li' allora sono piu' credibili i neomelodici napoletani, che spesso hanno parenti ergastolani al 41-Bis. Li' si' che rischiano di morire "sparati" come i rapper americani.
Non e' che perche' sei povero, tossicodipendente o hai passato anni a fumare le canne nei centri sociali devi necessariamente avere grandi cose da dire.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 11117
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda loveboat » gio dic 12, 2019 6:44 pm

No, certo. Però se nei tuoi pezzi racconti la tua vita fatta di quelle situazioni e effettivamente hai avuto quel certo tipo di passato, è ok. Se invece ti fingi quel personaggio perchè ciò è quanto fa più presa in quel mondo, è ovviamente altra cosa
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63705
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » gio dic 12, 2019 7:03 pm

uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.


non necessariamente
abbiamo visto in altri ambiti che negli anni '70 c'era, per certi versi, più libertà sessuale che oggi

certo, lui fu il primo a provocare in un certo modo (in Italia, ovviamente)
ma su alcune cose si è molto più bacchettoni oggi che negli anni immediatamente successivi al '68

più che la provocazione, è che con questi costumi per noi più anzianotti :roll: c'è per forza la sensazione di già visto
magari per i ragazzini non è così

quanto al copiare, lo fanno tutti
chi vi ricorda la cantante dei Missing Persons? (Dale Bozzio, primissimi anni '80)

Immagine

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 7:08 pm

balbysauro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.


non necessariamente
abbiamo visto in altri ambiti che negli anni '70 c'era, per certi versi, più libertà sessuale che oggi

certo, lui fu il primo a provocare in un certo modo (in Italia, ovviamente)
ma su alcune cose si è molto più bacchettoni oggi che negli anni immediatamente successivi al '68

Si' a Londra, non a Roma.

Proprio nel 1976 io vivevo nel Lazio (anche se vicino a Viterbo, non a Roma) e mia mamma veniva criticata perche' a volte indossava i pantaloni e non sempre la gonna. Era un'Italia ancora profondamente bacchettona, anche a sinistra. Infatti Zero era un caso isolato.
Poi certo, dieci anni prima lo avrebbero proprio arrestato, nel 1976 c'era molto piu' fermento, ma fare oggi quello che faceva Zero 40 anni fa e' da coglioni.

Poi, piu' liberta' sessuale allora di oggi, che c'e' assoluta fluidita' di gender? Ma stai scherzando?
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:25 pm

balbysauro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.


non necessariamente
abbiamo visto in altri ambiti che negli anni '70 c'era, per certi versi, più libertà sessuale che oggi

certo,[b] lui fu il primo a provocare in un certo modo (in Italia, ovviamente)[/b]
ma su alcune cose si è molto più bacchettoni oggi che negli anni immediatamente successivi al '68

più che la provocazione, è che con questi costumi per noi più anzianotti :roll: c'è per forza la sensazione di già visto
magari per i ragazzini non è così

quanto al copiare, lo fanno tutti
chi vi ricorda la cantante dei Missing Persons? (Dale Bozzio, primissimi anni '80)

Immagine


Beh, negli States dicono che è stato il primo tout cort, visto che viene definito addirittura l'inventore del Glam prima di Bowie e Bolan.
Poi non so se sia vero...

https://dangerousminds.net/comments/renato_zero_the_gender_bending_italian_superstar_that_youve_probably_never

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:29 pm

uglygeek ha scritto:
balbysauro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.


non necessariamente
abbiamo visto in altri ambiti che negli anni '70 c'era, per certi versi, più libertà sessuale che oggi

certo, lui fu il primo a provocare in un certo modo (in Italia, ovviamente)
ma su alcune cose si è molto più bacchettoni oggi che negli anni immediatamente successivi al '68

Si' a Londra, non a Roma.

Proprio nel 1976 io vivevo nel Lazio (anche se vicino a Viterbo, non a Roma) e mia mamma veniva criticata perche' a volte indossava i pantaloni e non sempre la gonna. Era un'Italia ancora profondamente bacchettona, anche a sinistra. Infatti Zero era un caso isolato.
Poi certo, dieci anni prima lo avrebbero proprio arrestato, nel 1976 c'era molto piu' fermento, ma fare oggi quello che faceva Zero 40 anni fa e' da coglioni.

Poi, piu' liberta' sessuale allora di oggi, che c'e' assoluta fluidita' di gender? Ma stai scherzando?

A parte che credo che già a 15 anni (quindi anni 60), da quel che so si vestiva e truccava già così. Infatti veniva arrestato e portato in commissariato, curiosamente spesso da suo padre che era carabiniere :lol:
Poi mi ricordo che mio padre appena lo vedeva, negli anni 70, sveniva o quasi. E anche moltissima gente che conoscevo..i genitori di una mia amica le hanno vietato (attorno al 1981-82) di mettere un suo poster in camera, come fosse un appestato. :D
No no, in quegli anni era una specie di extraterreste, altrochè. A suo modo fu una rivoluzione.

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 11117
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda loveboat » gio dic 12, 2019 7:34 pm

Isabella Biagini?
Quanto al "copiare", a me paiono più delle citazioni. Come anche Lady Gaga ha imitato la prima Raffaella Carrà, o Madonna Goldie Hawn, De Gregori-Bob Dylan e così molti altri esempi.

Com'è che nella letteratura, se citi un grande del passato, passi per uomo di cultura e ricevi osanna, mentre se fai la stessa cosa nella musica, secondo uglygeek sei un coglione? :)
Tutto verde su tennistalker

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:37 pm

loveboat ha scritto:Isabella Biagini?
Quanto al "copiare", a me paiono più delle citazioni. Come anche Lady Gaga ha imitato la prima Raffaella Carrà, o Madonna Goldie Hawn, De Gregori-Bob Dylan e così molti altri esempi.

Com'è che nella letteratura, se citi un grande del passato, passi per uomo di cultura e ricevi osanna, mentre se fai la stessa cosa nella musica, secondo uglygeek sei un coglione? :)

Mah, a parte che qui non si parla di copia musicale. Lauro e Zero, musicalmente, sono quanto di più distante.
Si parla di costumi di scena.
Che non sono citazioni, ma appunto, copie. Lauro non si veste alla Renato Zero prima maniera, ma si veste COME Renato Zero prima maniera.
Un pò troppo forse..
Ma se va bene a Zero...contenti tutti.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 7:37 pm

Che poi la assoluta (e sacrosanta!) liberta' sessuale che c'e' oggi e' una cosa che gli artisti di oggi detestano, secondo me, perche' rende loro impossibile essere "alternativi".
Basta guardare i vari cantanti che per far parlare di se' ad un certo punto fanno 'coming out', come fosse una gran notizia, e non si accorgono che nel 2019 non importa piu' a nessuno se vanno a letto con una donna o con un uomo o con entrambi.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 7:37 pm

Bah ancora adesso si fatica ad accettare le coppie dello stesso sesso.
Tra l'altro Renato Zero che ora quasi rinnega il passato e nega pure di essere gay. Evoluzione al contrario.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 7:40 pm

Poi vabbeh Zero e Bowie nella stessa frase non si possono leggere.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 7:42 pm

Pindaro ha scritto:Bah ancora adesso si fatica ad accettare le coppie dello stesso sesso.
Tra l'altro Renato Zero che ora quasi rinnega il passato e nega pure di essere gay. Evoluzione al contrario.

Ma non e' vero, dai, a parte qualche residuo di fascismo da debellare, le coppie dello stesso sesso sono accettate dappertutto in Italia.
Poi Zero e' diventato molto religioso, credo, quindi li' sono problemi suoi.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63705
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » gio dic 12, 2019 7:46 pm

uglygeek ha scritto:
balbysauro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Che buffonata! A copiare Zero nel 2019 non si rischia niente. Per esibirsi cosi' nella retrogada Italia del 1976 ci volevano i coglioni.


non necessariamente
abbiamo visto in altri ambiti che negli anni '70 c'era, per certi versi, più libertà sessuale che oggi

certo, lui fu il primo a provocare in un certo modo (in Italia, ovviamente)
ma su alcune cose si è molto più bacchettoni oggi che negli anni immediatamente successivi al '68

Si' a Londra, non a Roma.

Proprio nel 1976 io vivevo nel Lazio (anche se vicino a Viterbo, non a Roma) e mia mamma veniva criticata perche' a volte indossava i pantaloni e non sempre la gonna. Era un'Italia ancora profondamente bacchettona, anche a sinistra. Infatti Zero era un caso isolato.
Poi certo, dieci anni prima lo avrebbero proprio arrestato, nel 1976 c'era molto piu' fermento, ma fare oggi quello che faceva Zero 40 anni fa e' da coglioni.

Poi, piu' liberta' sessuale allora di oggi, che c'e' assoluta fluidita' di gender? Ma stai scherzando?


beh, l'abbiamo visto proprio parlando di Gegia, no?
a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80 tantissime donne dello spettacolo si sono fatte fotografare senza veli, anche insospettabili
oggi chi lo fa? nessuna
poi concordo che Zero scioccava i benpensanti e chi viveva in provincia (ma anche in città :D)
solo che a volte non è tutto bianco o tutto nero, tutto qua

quanto al fatto che fosse il primo, Bolan è venuto prima di Zero
se poi il Renatone nazionale andava in giro vestito in un certo modo, da privato cittadino, è possibile
ma questo vale per chiunque: le mode venivano da Londra, non da Roma

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19283
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pitone » gio dic 12, 2019 7:46 pm

chiaky ha scritto:Beh, negli States dicono che è stato il primo tout cort, visto che viene definito addirittura l'inventore del Glam prima di Bowie e Bolan.
Poi non so se sia vero...

https://dangerousminds.net/comments/ren ... ably_never


Più che negli States direi in questo articolo, mi sembra un po' forzata la cosa, sono troppo contemporanei.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:48 pm

Pindaro ha scritto:Bah ancora adesso si fatica ad accettare le coppie dello stesso sesso.
Tra l'altro Renato Zero che ora quasi rinnega il passato e nega pure di essere gay. Evoluzione al contrario.

Ma non credo guarda. Se guardi lui non ha mai detto chiaramente di essere gay (penso sia bisex, peraltro), e proprio in quegli anni era fidanzato prima con la Bonaccorti e poi con la sua segretaria.
Il messaggio che dava era chiaramente di liberazione sessuale, ma lui non credo fosse escludivamente gay nè prima nè dopo..

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 7:49 pm

Sì Chiaky.
Probabilmente gay non lo è mai stato e giocava sulla provocazione.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:50 pm

Pitone ha scritto:
chiaky ha scritto:Beh, negli States dicono che è stato il primo tout cort, visto che viene definito addirittura l'inventore del Glam prima di Bowie e Bolan.
Poi non so se sia vero...

https://dangerousminds.net/comments/ren ... ably_never


Più che negli States direi in questo articolo, mi sembra un po' forzata la cosa, sono troppo contemporanei.

Può anche essere che sia stata una cosa avvenuta sostanzialmente in contemporanea, in posti e contesti diversi.
Probabilmente fare queste cose a Roma era più coraggioso che farle a Londra, anche perchè a Roma le faceva solo lui, presumo.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:51 pm

Pindaro ha scritto:Sì Chiaky.
Probabilmente gay non lo è mai stato e giocava sulla provocazione.

Si.
Lo stesso Bowie era sposato eh...con una donna.

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 7:52 pm

Anche perchè Venditti non sarebbe stato credibile. :)
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 7:54 pm

Pindaro ha scritto:Anche perchè Venditti non sarebbe stato credibile. :)

Direi di no.
Anche De Gregori...

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 7:54 pm

Poi l'italia ha avuto una generazione di ( grandi) artisti che si sono rincoglioniti o venduti negli anni 80. Venditti, i Pooh, Sorrenti. Lo stesso Zero in un certo modo. ( pure essendo per me sopravvalutato,).
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 7:57 pm

balbysauro ha scritto:
Poi, piu' liberta' sessuale allora di oggi, che c'e' assoluta fluidita' di gender? Ma stai scherzando?


beh, l'abbiamo visto proprio parlando di Gegia, no?
a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80 tantissime donne dello spettacolo si sono fatte fotografare senza veli, anche insospettabili
oggi chi lo fa? nessuna

Ma quella era solo una moda, come il fatto che le ragazze negli anni '80/'90 andassero tranquillamente al mare in topless e ora e' una cosa molto rara.
Le donne dello spettacolo oggi fanno foto semi-nude su Instagram tutti i giorni, li' non possono arrivare al nudo integrale perche' Zuckerberg e' piu' bacchettone di Bergoglio, e con internet le riviste patinate alla Playboy sono passate di moda, ma non che faccia grande differenza il fatto che si veda o non si veda un po' di pelo (che peraltro oggi nemmeno c'e' piu' :-)), sempre nude sono...
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 6202
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Monheim » gio dic 12, 2019 7:59 pm

loveboat ha scritto:
uglygeek ha scritto:Perche' il fatto di venire dalla strada (che poi che significa, che era homeless?) dovrebbe essere una qualita'?

Ma... per il mondo dei rapper, o della trap (anche se lui ormai è andato oltre e fa un genere tutto suo), il fatto di "venire dalla strada" ha un valore, in quanto spesso raccontano storie di droga, degrado, criminalità, violenza, ecc ecc.

Quindi diciamo che se vieni da quell'ambiente e ti racconti nei tuoi pezzi, sei credibile. Diversamente sei uno che vuole fare il gangsta e invece viene da ambienti più borghesi, tipo il figlio di Larussa, ahah

C'è pure Trava figlio di Marchino (Travaglio).

Gnu Iorc ha scritto:in fin dei conti quel cojone di michelangelo puo' essere comparato alla fotografa indonesiana degli anni 50...

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 8:03 pm

Pindaro ha scritto:Poi l'italia ha avuto una generazione di ( grandi) artisti che si sono rincoglioniti o venduti negli anni 80. Venditti, i Pooh, Sorrenti. Lo stesso Zero in un certo modo. ( pure essendo per me sopravvalutato,).

Venditti è finito a metà anni 80. Stop.
I Pooh sostanzialmente pure, nonostante i Sanremi e robe varie.
Sorrenti ha ballato poche estati.
Zero è un caso un pò diverso. All'inizio non era sopravvalutato affatto, anzi...i dischi dei 70 sono bellissimi. Inoltre è stato il primo a parlare di cose come pedofilia, omosessualità, droga, emarginazione in mezzo a Claudi Villa in doppio petto e cantautori politici. Aggiungiamo pure il modo di stare in scena e fece il botto. Poi passò di moda a metà 80 fino a sparire. Probabilmente il glam passò di moda, arrivarono dei giovani validi (Ramazzotti, Zucchero, Vasco etc..) e lui non riuscì nemmeno più a ritrovare la sua musica (i dischi della seconda metà degli 80 sono imbarazzanti). Poi si è ritrovato da metà anni 90 in poi, con u ritorno al successo clamoroso, ma molto più edulcorato nei modi e diventando un personaggio un pò troppo retorico.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63705
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » gio dic 12, 2019 8:06 pm

uglygeek ha scritto:
balbysauro ha scritto:
Poi, piu' liberta' sessuale allora di oggi, che c'e' assoluta fluidita' di gender? Ma stai scherzando?


beh, l'abbiamo visto proprio parlando di Gegia, no?
a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80 tantissime donne dello spettacolo si sono fatte fotografare senza veli, anche insospettabili
oggi chi lo fa? nessuna

Ma quella era solo una moda, come il fatto che le ragazze negli anni '80/'90 andassero tranquillamente al mare in topless e ora e' una cosa molto rara.
Le donne dello spettacolo oggi fanno foto semi-nude su Instagram tutti i giorni, li' non possono arrivare al nudo integrale perche' Zuckerberg e' piu' bacchettone di Bergoglio, e con internet le riviste patinate alla Playboy sono passate di moda, ma non che faccia grande differenza il fatto che si veda o non si veda un po' di pelo (che peraltro oggi nemmeno c'e' piu' :-)), sempre nude sono...


beh no, c'è un'enorme differenza tra fotografarsi o farsi fotografare in mutande e reggiseno o come mamma le ha fatte

però è solo un aspetto ovviamente
nel complesso oggi c'è più libertà, concordo, ma non su alcune cose

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 8:09 pm

chiaky ha scritto:
Pindaro ha scritto:Poi l'italia ha avuto una generazione di ( grandi) artisti che si sono rincoglioniti o venduti negli anni 80. Venditti, i Pooh, Sorrenti. Lo stesso Zero in un certo modo. ( pure essendo per me sopravvalutato,).

Venditti è finito a metà anni 80. Stop.
I Pooh sostanzialmente pure, nonostante i Sanremi e robe varie.
Sorrenti ha ballato poche estati.
o.

Parlavo del loro cambio di rotta.
Sorrenti faceva musica alternativa di altissimo livelli, i Pooh erano prog rock e Venditti cantautore di livello eccelso.
Si sono venduti o saliti sul carrozzone che va avanti da se.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 8:10 pm

Pindaro ha scritto:
chiaky ha scritto:
Pindaro ha scritto:Poi l'italia ha avuto una generazione di ( grandi) artisti che si sono rincoglioniti o venduti negli anni 80. Venditti, i Pooh, Sorrenti. Lo stesso Zero in un certo modo. ( pure essendo per me sopravvalutato,).

Venditti è finito a metà anni 80. Stop.
I Pooh sostanzialmente pure, nonostante i Sanremi e robe varie.
Sorrenti ha ballato poche estati.
o.

Parlavo del loro cambio di rotta.
Sorrenti faceva musica alternativa di altissimo livelli, i Pooh erano prog rock e Venditti cantautore di livello eccelso.
Si sono venduti o saliti sul carrozzone che va avanti da se.

Si, è vero.
Ahiloro.

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 8:11 pm

Immagine
Comunque Bowie era un'altra categoria.
( era bello pure a 70 anni)
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12887
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » gio dic 12, 2019 8:13 pm

Pindaro ha scritto:Immagine
Comunque Bowie era un'altra categoria.
( era bello pure a 70 anni)

Ma sai, Bowie aveva la compiutezza del musicista, quindi era artista a tutto tondo.
Zero era (è) musicista d'istinto, senza preparazione specifica. Istinto che lo ha portato, a volte, a vette altissime e però non gli ha evitato certe cadute.
Resta comunque un gran personaggio e un unicum in Italia, nel suo genere.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19283
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pitone » gio dic 12, 2019 8:19 pm

Comunque essere coppia gay in Italia è ancora complicato non scherziamo.
Non sarà come una volta ma non tutti vivono Milano eh...
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pindaro » gio dic 12, 2019 8:19 pm

Pitone ha scritto:Comunque essere coppia gay in Italia è ancora complicato non scherziamo.
Non sarà come una volta ma non tutti vivono Milano eh...

Ecco appunto.
Persino Bergoglio ha aperto a loro.
Ma rimangono i fasci, i leghisti, gli ignoranti,quella feccia lì.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16382
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » gio dic 12, 2019 8:27 pm

Pitone ha scritto:Comunque essere coppia gay in Italia è ancora complicato non scherziamo.
Non sarà come una volta ma non tutti vivono Milano eh...

Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63705
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » gio dic 12, 2019 8:35 pm

Pindaro ha scritto:
chiaky ha scritto:
Pindaro ha scritto:Poi l'italia ha avuto una generazione di ( grandi) artisti che si sono rincoglioniti o venduti negli anni 80. Venditti, i Pooh, Sorrenti. Lo stesso Zero in un certo modo. ( pure essendo per me sopravvalutato,).

Venditti è finito a metà anni 80. Stop.
I Pooh sostanzialmente pure, nonostante i Sanremi e robe varie.
Sorrenti ha ballato poche estati.
o.

Parlavo del loro cambio di rotta.
Sorrenti faceva musica alternativa di altissimo livelli, i Pooh erano prog rock e Venditti cantautore di livello eccelso.
Si sono venduti o saliti sul carrozzone che va avanti da se.


vabbè, i Pooh hanno provato a fare un paio di dischi prog quando avevano avuto un crollo di popolarità, ma hanno cominciato con Piccola Ketty, eh
e sono tornati popolari quando sono tornati a fare pop (seppur di qualità superiore a quello che si crede)


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti