Non c'è limite al peggio

Dibattito sulla vita sociale, sui problemi politici e sui microchip nei vaccini
Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 23903
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » dom set 19, 2021 9:22 am

balbysauro ha scritto:
laplaz ha scritto:https://www.rivistastudio.com/rolling-stone-classifica-500-migliori-canzoni/

Oh io adoro Aretha e meritatissimo nuovo primo posto.
Per il resto... mah :roll:


...insomma, non è una classifica di qualità, ma di importanza (vera o supposta) di quei pezzi nella storia della musica popolare
in questo senso metterci dentro il K-pop o le canzoni di twitter può starci


Eh ho capito però la musica è musica. Strumentale. Vocale. Poetica.
Il significato storico ok, ma è un plusvalore.

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 9:25 am

laplaz ha scritto:
balbysauro ha scritto:
laplaz ha scritto:https://www.rivistastudio.com/rolling-stone-classifica-500-migliori-canzoni/

Oh io adoro Aretha e meritatissimo nuovo primo posto.
Per il resto... mah :roll:


...insomma, non è una classifica di qualità, ma di importanza (vera o supposta) di quei pezzi nella storia della musica popolare
in questo senso metterci dentro il K-pop o le canzoni di twitter può starci


Eh ho capito però la musica è musica. Strumentale. Vocale. Poetica.
Il significato storico ok, ma è un plusvalore.


anche per me
ma se è per questo, Respect non è neanche nella top100 delle canzoni più belle di sempre
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 57772
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Johnny Rex » dom set 19, 2021 9:28 am

balbysauro ha scritto: Respect non è neanche nella top100 delle canzoni più belle di sempre


Oramai sono tutte scelte in cui la qualità musicale viene dietro ad altre cose.

F.F.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 9:29 am

Nickognito ha scritto:Peraltro, nessuno al mondo o quasi si augura un mondo dove non si esce per una pandemia e si sta su internet. Io sono stato contento di avere internet durante il lockdown, voi evidentemente preferivate stare chiusi un anno in casa senza vedere nessuno con i libri che avevate in casa, le audiocassette, il telefono e la TV degli anni 80.

Giustissimo. E' stato importante avere tutte le possibilita' offerte da internet quando e' capitato di doversi chiudere per mesi in casa. Nessuno lo nega.

Ti pare che come conseguenza sia aumentata la cultura musicale delle persone? O la cultura di qualsiasi altro genere?

E' in questo senso che l'esempio di QAnon diventa rilevante e anche rivelante: dai alla gente accesso a tutta la cultura del mondo, per di piu' li chiudi in casa cosi' che non possono fare altro che accedere ad internet tutto il giorno. E una buona parte della persone finisce risucchiata da teorie complottiste e esce fuori ancora piu' cretina di prima.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 9:30 am

Johnny Rex ha scritto:
balbysauro ha scritto: Respect non è neanche nella top100 delle canzoni più belle di sempre


Oramai sono tutte scelte in cui la qualità musicale viene dietro ad altre cose.

F.F.

Non e' nemmeno nelle prime 1000, ma Rolling Stone, come scrive, ha deciso che la vecchia classifica non era abbastanza "inclusiva".
Ultima modifica di uglygeek il dom set 19, 2021 9:31 am, modificato 1 volta in totale.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 139325
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » dom set 19, 2021 9:31 am

Il discorso di equiparare la musica degli ultimi 20 anni vista dai vecchi di oggi con la musica anni 60 vista dai vecchi di prima per me non regge.

Sarebbe un po 'come dire che a fine 800 inizio 900 i vecchi criticavano i nuovi capolavori di musica classica, inferiori rispetto a quelli vecchi e lo stesso accade oggi, e che negli ultimi 30 anni sicuramente ci sarà qualcuno che vale Mahler, Debussy o Rachmaninov.

Non si capisce poi perché questi ragionamenti non si facciano anche per il passato e dire che per esempio Rolling Stones dovrebbe mettere un sacco di canzoni di 90-100 anni fa...


Poi vabbè in questo caso c'entrano etnia e genere, quindi non merita proprio di essere letta.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 139325
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » dom set 19, 2021 9:34 am

uglygeek ha scritto:
Ti pare che come conseguenza sia aumentata la cultura musicale delle persone? O la cultura di qualsiasi altro genere? .


Non saprei come verificarlo.

Nel caso delle persone che conosco, si, decisamente si.

Nel caso della maggioranza? Credo non molto, ma più di come sarebbe accaduto senza internet. Quindi si, credo di sì. Magari di poco, ma sì. Poi è aumentato anche il complottismo, ma non si parlava di questo.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 9:41 am

Nickognito ha scritto:Il discorso di equiparare la musica degli ultimi 20 anni vista dai vecchi di oggi con la musica anni 60 vista dai vecchi di prima per me non regge.


infatti avevo detto che era un discorso teorico, quello dei 150 pezzi

detto questo, la musica popolare non è mica morta, anzi
ed è ascoltata oggi molto più di ieri, grazie alla facile fruibilità di cui si parlava anche altrove

il fatto che a me (o a te) non piaccia perchè abbiamo altri "schemi mentali" che ci fanno apprezzare una cosa rispetto ad un'altra, non vuol dire che non ci sia qualità
è una qualità diversa, è una musica diversa
è, appunto, come paragonare i Rolling Stones a Debussy, usando però le categorie della musica classica

il rock è moribondo, facciamocene una ragione
nel migliore dei casi è una musica da vecchi, suonata da vecchi, quasi sempre

la musica che piace oggi è un'altra
e come io non so apprezzare la musica etnica africana o cinese, probabilmente non so apprezzare allo stesso modo il pop di oggi

giudicarlo con le categorie con cui si giudicano i Beatles o i Led Zeppelin è sbagliato
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 139325
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » dom set 19, 2021 9:50 am

Si, ma a me non piace solo o particolarmente il rock. Anzi, il mio gusto mi porta a dire spesso che il rock è un po'superato. Non so nemmeno che vuol dire rock, a questo punto. Non posso dire che Lucio Dalla era meglio di Sfera Ebbasta perché era più rock. Era solo un musicista migliore. Di sicuro nel tempo libero mi ascolto più Lali Puna che Led Zeppelin, ma anche più Bonobo che ACDC. Sono più adatti ai miei gusti. Preferisco elettronica, ambient, anche un certo pop leggero ed allegro, o country, a gran parte del rock. Semplicemente, le hit di oggi hanno in media meno qualità di quelle di prima, per me. Tipo mi sono appena ascoltato un album di Kacey Musgraves. Non mi dispiace, il country pop è un genere che mi piace. Ma Neil Young è meglio, e molti altri pure.
Ultima modifica di Nickognito il dom set 19, 2021 9:54 am, modificato 1 volta in totale.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 9:54 am

anche per me
questo non vuol dire che non ci siano belle canzoni
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Burano
Saggio
Messaggi: 8809
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Burano » dom set 19, 2021 9:56 am

Concordo Balby. Tuttavia in musica ci sono anche elementi oggettivi, chiacky ci dirà meglio: 40 anni fa i rockettari erano tacciati come urlatori, ma in gran parte dei casi facevano musica tecnicamente non inferiore rispetto a quelli prima. E pure vocalmente molti sapevano cantare, pur con modalità rivoluzionarie e inaccettabili per i vecchi di allora. Oggi, prendiamo la trap: ok de gustibus, ma si può dire che tecnicamente siano musicalmente validi e sia solo una nuova moda che a noi vecchi non piace? E taccio sui testi. Un testo dei pink floyd ma anche solo di gruppi rock minori vale quanto un testo di Sferaebbasta? Solo de gustibus? :-)
Forma, contenuto..l'arte si valuta anche così.
Trap esempio estremo, ma era per dire che ci sono elementi di oggettività per valutare la musica.
Lo voglio rivedere, Fabio

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 139325
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » dom set 19, 2021 9:57 am

balbysauro ha scritto:anche per me
questo non vuol dire che non ci siano belle canzoni

Ce ne sono, ma per me di meno. Per dire per me a me diverse canzoni, superficiali e completamente stupide, di Lana Del Rey piacciono più dell'opera omnia di Madonna, Duran Duran, Spice Girls, Abba, George Michael e Michael Jackson.

Sarà una bestemmia, ma è per dire che non sono condizionato dal discorso presente-passato, diciamo.

E poi ci sono gli elementi oggettivi di cui parla Burano
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 10:09 am

Burano ha scritto:Concordo Balby. Tuttavia in musica ci sono anche elementi oggettivi, chiacky ci dirà meglio: 40 anni fa i rockettari erano tacciati come urlatori, ma in gran parte dei casi facevano musica tecnicamente non inferiore rispetto a quelli prima. E pure vocalmente molti sapevano cantare, pur con modalità rivoluzionarie e inaccettabili per i vecchi di allora. Oggi, prendiamo la trap: ok de gustibus, ma si può dire che tecnicamente siano musicalmente validi e sia solo una nuova moda che a noi vecchi non piace? E taccio sui testi. Un testo dei pink floyd ma anche solo di gruppi rock minori vale quanto un testo di Sferaebbasta? Solo de gustibus? :-)
Forma, contenuto..l'arte si valuta anche così.
Trap esempio estremo, ma era per dire che ci sono elementi di oggettività per valutare la musica.


bisogna vedere anche che passa alla radio o che musica di oggi ti arriva

ma se paragoni Pink Floyd e Sferaebbasta fai un confronto che ha poco senso

nell'anno in cui usciva The wall, i due 45 giri più venduti in Italia sono Tu sei l'unica donna per me di Alan Sorrenti e Se tornassi di Julio Iglesias
al terzo posto un pezzo di Toto Cutugno (Soli, cantato da celentano)
siamo così sicuri che i pezzi più ascoltati oggi siano davvero inferiori a quelli?

quanto alla tecnica, stesso discorso
a parte che, anche qua, bisogna vedere chi paragoni

ma poi ci sono ragazzi che suonano la chitarra su instagram, che non raggiungono il grande pubblico, a cui chitarristi osannati del passato possono, tecnicamente, allacciare le scarpe

la musica dovrebbe essere anche e soprattutto emozione

cantanti che sembrano delle mezze pippe, perchè cantano canzoni mediocri, li/le senti poi cantare dal vivo e non hanno nulla di meno rispetto ad artisti del passato
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 10:23 am

balbysauro ha scritto:nell'anno in cui usciva The wall, i due 45 giri più venduti in Italia sono Tu sei l'unica donna per me di Alan Sorrenti e Se tornassi di Julio Iglesias
al terzo posto un pezzo di Toto Cutugno (Soli, cantato da celentano)
siamo così sicuri che i pezzi più ascoltati oggi siano davvero inferiori a quelli?

"Soli" e' una gran bella canzone. Anche quella di Sorrenti, mentre quella di Iglesias non e' un granche' secondo me.
Ma in realta' hai sbagliato anno, The Wall e' uscita a fine 1979 quindi l'anno che conta e' il 1980, dove l'hit parade e' la seguente:

Video killed the radio star - The Buggles
Olympic games - Miguel Bosè
Non so che darei - Alan Sorrenti
Luna - Gianni Togni
Amico - Renato Zero
Remi (le sue avventure) - I Ragazzi di Remi
Il Tempo se ne va - Adriano Celentano
Upside down - Diana Ross
You and me - Spargo
Master blaster (Jammin') - Stevie Wonder
Disco bambina - Heather Parisi
Another brick in the wall (part II) - Pink Floyd

Ci sono vari generi di canzoni, anche sigle dei cartoni animati. Ci sono capolavori come "Amico" di Zero. Ma comunque sia il pezzo dei Pink Floyd anche in un paese allora musicalmente arretrato come era l'Italia nel 1980 fini' l'anno pur sempre all'11o posto, quindi era tra i pezzi piu' ascoltati.
Quale sarebbe l'equivalente oggi? Ammesso (e non concesso) "Mille" di Fedez e Lauro, valga Sorrenti, qual'e' l'equivalente nella classifica di oggi di "Amico", "Luna", e appunto dei Pink Floyd?

Ma stiamo parlando di 45 giri e non dovremmo, chi ascoltava i Pink Floyd certamente comprava l'album. Questa e' la classifica degli album piu' venduti in Italia nel 1980:

1 Dalla - Lucio Dalla
2 The wall - Pink Floyd
3 Sono solo canzonette - Edoardo Bennato
4 Zenyatta mondatta - Police
5 Una giornata uggiosa - Lucio Battisti

Cinque album stupendi. Avercene oggi.
Ultima modifica di uglygeek il dom set 19, 2021 10:33 am, modificato 1 volta in totale.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 10:33 am

l'equivalente di cosa? di The wall?
ovvio che non ci sia
la musica è andata in un'altra direzione

ma già prendi un The Weeknd: è uno che fa ottima musica, che riesce ad abbinare qualità e quantità (avendo venduto più di 100 milioni di copie dei suoi dischi)
vuoi dirmi che oggi non ci sono pezzi migliori di You and me e Disco bambina? :D

in questa classifica ci sono delle cose pessime che ti piacciono solo perchè le ascoltavi a 12 anni, su :D


quello che dico io è: non facciamo - ma è naturale farlo, è connaturato a come il nostro cervello ragiona - che ci ricordiamo solo delle cose ottime e cancelliamo l'immondizia che girava anche 40 anni fa
se prendiamo il meglio, io sono d'accordo (ma lo è anche Rolling Stone, attenzione) che negli anni 60-70-80-90 c'era una qualità di punta più alta
ma se prendiamo le classifiche la differenza diminuisce
molti pezzi oggi osannati, quando uscirono non se li filò nessuno
magari tra 20 o 30 anni riscopriremo (o lo faranno i nostri discendenti) artisti oggi marginali
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 10:38 am

balbysauro ha scritto:che ci ricordiamo solo delle cose ottime e cancelliamo l'immondizia che girava anche 40 anni fa
se prendiamo il meglio, io sono d'accordo (ma lo è anche Rolling Stone, attenzione) che negli anni 60-70-80-90 c'era una qualità di punta più alta
ma se prendiamo le classifiche la differenza diminuisce

Non e' vero. Cioe' si', c'era immondizia e poteva finire in alto in classifica nei 45 giri perche' i consumatori musica hanno diversi livelli di gusti, e allora i 45 giri si vendevano come si vende oggi la carta igienica, a milioni di esemplari.
Ma se poi guardi la classifica degli album a fine anno rimangono quasi solo dischi molto belli, appunto brani che si ricordano e che si ascoltano ancora oggi.

Chi sarebbe oggi che fa musica in Italia a livelli di Battisti, Bennato e Dalla?
E intendo musica che le persone ascoltano davvero, non qualche genio incompreso disperso nel mondo indie, perche' se un artista e' incompreso e' comunque colpa sua.

Poi hai scritto tutto un post per dire che al tempo dei Pink Floyd gli italiani ascoltavano merda, e salta fuori che i Pink Floyd erano secondi nella classifica di quell'anno, dietro Dalla (e vorrei vedere) e forse perfino troppo in alto secondo me.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 10:49 am

ma l'album è un'altra cosa morta
oggi, se si comprano, si comprano canzoni singole
non si possono paragonare pere e mele

boh, forse non riesco a spiegarmi
per me è indubbio che la musica di oggi sia qualitativamente, nel complesso, inferiore a quella di decenni fa

lo è per una svariata serie di motivi, non ultimo l'appiattimento dovuto alla tecnologia: oggi non c'è bisogno di suonare, ci pensa il computer

da qui a dire che oggi è tutto una merda (e si prende la trap) e una volta era tutto eccezzzzionale (e si citano i Pink Floyd)
è come dire che oggi nessuno sa giocare a tennis, guarda Opelka
mica come ai tempi di McEnroe
però oggi c'è Federer (vabbè, quasi oggi) e ai tempi di McEnroe c'era Barazzutti top10


comunque
balbysauro ha scritto:se prendiamo il meglio, io sono d'accordo (ma lo è anche Rolling Stone, attenzione) che negli anni 60-70-80-90 c'era una qualità di punta più alta


le 500 canzoni di RS per decade
la metà sono degli anni 60/70
se aggiungiamo 80 e 90 arriviamo all'80%

1930 2
1940 1
1950 24
1960 108
1970 144
1980 80
1990 70
2000 36
2010 32
2020 3
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 10:53 am

balbysauro ha scritto:ma l'album è un'altra cosa morta

Ma che c'entra che l'album e' una cosa morta? Nel 1980 era viva, la gente li comprava e li ascoltava.
Oggi qual'e' la musica di un livello comparabile a quello di quei cinque album del 1980? Non mi interessa se in forma di album, di brano singolo mp3, di video youtube o tiktok... dov'e' la musica di quel livello?

da qui a dire che oggi è tutto una merda (e si prende la trap) e una volta era tutto eccezzzzionale (e si citano i Pink Floyd)
è come dire che oggi nessuno sa giocare a tennis, guarda Opelka
mica come ai tempi di McEnroe
però oggi c'è Federer (vabbè, quasi oggi) e ai tempi di McEnroe c'era Barazzutti top10

OK, MA CHI E' FEDERER OGGI NELLA MUSICA?

1930 2
1940 1
1950 24
1960 108
1970 144
1980 80
1990 70
2000 36
2010 32
2020 3

La classifica di RS comunque sarebbe da prendere in versione cartacea perche' almeno avrebbe un uso.
Ultima modifica di uglygeek il dom set 19, 2021 10:58 am, modificato 2 volte in totale.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 24348
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » dom set 19, 2021 10:57 am

balbysauro ha scritto:ma l'album è un'altra cosa morta
oggi, se si comprano, si comprano canzoni singole
non si possono paragonare pere e mele

boh, forse non riesco a spiegarmi
per me è indubbio che la musica di oggi sia qualitativamente, nel complesso, inferiore a quella di decenni fa

lo è per una svariata serie di motivi, non ultimo l'appiattimento dovuto alla tecnologia: oggi non c'è bisogno di suonare, ci pensa il computer

da qui a dire che oggi è tutto una merda (e si prende la trap) e una volta era tutto eccezzzzionale (e si citano i Pink Floyd)
è come dire che oggi nessuno sa giocare a tennis, guarda Opelka
mica come ai tempi di McEnroe
però oggi c'è Federer (vabbè, quasi oggi) e ai tempi di McEnroe c'era Barazzutti top10


comunque
balbysauro ha scritto:se prendiamo il meglio, io sono d'accordo (ma lo è anche Rolling Stone, attenzione) che negli anni 60-70-80-90 c'era una qualità di punta più alta


le 500 canzoni di RS per decade
la metà sono degli anni 60/70
se aggiungiamo 80 e 90 arriviamo all'80%

1930 2
1940 1
1950 24
1960 108
1970 144
1980 80
1990 70
2000 36
2010 32
2020 3


Da dire che questa classifica risente del fatto che rolling stone è magari più sensibile a una certa musica, principalmente rock anni 60-70 e anche l’età di chi compone la classifica che tra 20 anni cambierà.
Non è verosimile ci siano solo 3 canzoni di valore tra il 1930 e il 1950 (20 anni) tanti quanti un anno 2020 e 144 in 10 anni (14 in media per anno).

Credo che una classifica numerica simile ci sia pure nel cinema.

Anni 60-70 inizio 80 tante pellicole mitiche.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 11:00 am

C'e' da dire che anche il cinema sta vivendo un periodo strano, dove Hollywood fa quasi solo film per 12enni, quindi e' possibile che tra vent'anni non rimanga poi moltissimo del cinema di questo decennio. Ma non siamo ancora ai livelli della musica.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 11:06 am

uglygeek ha scritto:
balbysauro ha scritto:ma l'album è un'altra cosa morta

Ma che c'entra che l'album e' una cosa morta? Nel 1980 era viva, la gente li comprava e li ascoltava.
Oggi qual'e' la musica di un livello comparabile a quello di quei cinque album del 1980? Non mi interessa se in forma di album, di brano singolo mp3, di video youtube o tiktok... dov'e' la musica di quel livello?

da qui a dire che oggi è tutto una merda (e si prende la trap) e una volta era tutto eccezzzzionale (e si citano i Pink Floyd)
è come dire che oggi nessuno sa giocare a tennis, guarda Opelka
mica come ai tempi di McEnroe
però oggi c'è Federer (vabbè, quasi oggi) e ai tempi di McEnroe c'era Barazzutti top10

OK, MA CHI E' FEDERER OGGI NELLA MUSICA?

1930 2
1940 1
1950 24
1960 108
1970 144
1980 80
1990 70
2000 36
2010 32
2020 3

La classifica di RS comunque sarebbe da prendere in versione cartacea perche' almeno avrebbe un uso.


la musica di quel livello per me non c'è, come per te
per milioni, miliardi di persone al mondo c'è, perchè si scaricano i pezzi di oggi e non The wall, e per libera scelta
poi possiamo anche concordare sul fatto che quantità non voglia dire qualità
ma i Pink Floyd non valgono un'unghia di Bach, eppure nessuno ti dice che non capisci un cazzo di musica perchè non ascolti quello

chi è oggi Federer in che senso?
qualità di gioco?
se parli coi cultori del tennis di una volta ti diranno che sì, è bravo, elegante, forte
certo non va mai a rete...
vittorie?
oggi ci sono molti artisti che vendono decine di milioni di dischi
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 139325
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » dom set 19, 2021 11:11 am

uglygeek ha scritto:C'e' da dire che anche il cinema sta vivendo un periodo strano, dove Hollywood fa quasi solo film per 12enni, quindi e' possibile che tra vent'anni non rimanga poi moltissimo del cinema di questo decennio. Ma non siamo ancora ai livelli della musica.


Per me nel cinema c'e' molta qualita', anche se forse leggermente meno picchi.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 11:11 am

comunque poi, oh, il mio discorso era uno e mi pareva abbastanza chiaro

balbysauro ha scritto:20 anni di musica, su quanto? 70 anni? di pop-rock, non possono non lasciare traccia



per RS, nella sua classifica "politica", hanno lasciato traccia per poco più del 10% dei brani in classifica
(percentuale che potrebbe anche salire, come implicitamente fatto notare da Alessandro, tra X anni quando a votare saranno coloro che hanno 15 anni oggi)

se per voi è 0% a me va bene, de gustibus ecc.
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 11:12 am

Anche Pippo Franco vendette milioni di dischi. Solo che ai suoi tempi c'era anche Dalla, che vendeva anche lui milioni di dischi. C'era musica di vari livelli e di vari generi.
Oggi lo so che c'e' musica che "vende" (nel senso degli stream) ma qual'e' la musica di buon livello?

Mi chiedo davvero qual'e' la musica - italiana ad esempio, per semplificare - di questo secolo che rimarra'? A me viene in mente davvero poco o niente.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 11:15 am

uglygeek ha scritto:Anche Pippo Franco vendette milioni di dischi. Solo che ai suoi tempi c'era anche Dalla, che vendeva anche lui milioni di dischi. C'era musica di vari livelli e di vari generi.
Oggi lo so che c'e' musica che "vende" (nel senso degli stream) ma qual'e' la musica di buon livello?

Comunque mi chiedo davvero qual'e' la musica - italiana ad esempio, per semplificare - di questo secolo che rimarra'? A me viene in mente davvero poco o niente.


non lo so, io non ascolto musica di oggi se non sporadicamente :D

ogni tanto mi capita qualcosa di buona qualità, senza arrivare all'eccellenza di quello che piace a me

ma non so giudicare se sia anche una mia mancanza

potrei benissimo essere l'equivalente di un cultore di Michelangelo e Caravaggio che nel 1907 guarda schifato Les Demoiselles d'Avignon di Picasso


insomma, io questo dubbio me lo pongo :)
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 57772
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Johnny Rex » dom set 19, 2021 11:23 am

uglygeek ha scritto:C'e' da dire che anche il cinema sta vivendo un periodo strano, dove Hollywood fa quasi solo film per 12enni, quindi e' possibile che tra vent'anni non rimanga poi moltissimo del cinema di questo decennio. Ma non siamo ancora ai livelli della musica.

No,no, cinema comunque molto più qualitativo della musica, serie TV semmai in calo poichè esageratamente inflazionate.

F.F.

Avatar utente
eddie v.
Utente dell' anno 2019
Messaggi: 18609
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda eddie v. » dom set 19, 2021 11:26 am

tutte le volte che mi è stato chiesto che tipo di musica ascolti? io ho sempre risposto
un po' di tutto...
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 19364
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » dom set 19, 2021 12:44 pm

uglygeek ha scritto:Anche Pippo Franco vendette milioni di dischi. Solo che ai suoi tempi c'era anche Dalla, che vendeva anche lui milioni di dischi. C'era musica di vari livelli e di vari generi.
Oggi lo so che c'e' musica che "vende" (nel senso degli stream) ma qual'e' la musica di buon livello?

Mi chiedo davvero qual'e' la musica - italiana ad esempio, per semplificare - di questo secolo che rimarra'? A me viene in mente davvero poco o niente.


Boh, è difficile da dire, oggi.
Anche io, pensandoci....non mi viene in mente niente.
Nè sul pop, nè sul classico. Pensavo a Morricone, ma Morricone il meglio lo ha dato nel secolo scorso.
Ma anche a livello mondiale. Boh.
In questo secolo c'è stata la grande avanzata del Rap (e derivati) prima e della Trap poi. Bisogna vedere se il Rap e la Trap sono generi in grado di restare nella storia, e in questo caso quali sono gli artisti di spicco di questi generi.
Non avendo alcuna passione per questi generi, non sono in grado di esprimermi. Ti direi che è musica di merda, di consumo, destinata all'oblio, ma potrei anche sbagliarmi, perciò...

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 24348
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » dom set 19, 2021 1:15 pm

Difficile essere oggettivi.
Nello sport ok Federer ma vuoi mettere con McEnroe-borg?
Ok McEnroe ma vuoi mettere con laver e rosewall?
Ok ma vuoi mettere quei due con perry e budge?
Ok ma vuoi mettere con leconte cochrt e Tilden?
Ok ma vuoi mettere con i fratelli Doherty ?
Si ok ma li vuoi mettere con pim e i renshaw?

E nello sport esiste il cronometro, la velocità del servizio etc.

La musica e i generi sono duri da confrontare, negli anni la capacità musicale è diminuita perché si usa più il campionato re che gli strumenti.
I testi del trapper medio sono una roba che in confronto Jovanotti anche primo periodo è Dante.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 57772
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Johnny Rex » dom set 19, 2021 1:18 pm

chiaky ha scritto:Ti direi che è musica di merda, di consumo, destinata all'oblio, ma potrei anche sbagliarmi, perciò...


E questo è, i dubbi di Balby NON sono i mei dubbi :wink:

F.F.

tuborovescio
FooLminato
Messaggi: 10095
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda tuborovescio » dom set 19, 2021 1:47 pm

balbysauro ha scritto:io sono un vecchio caprone e per me la musica è finita, salvo rare eccezioni, nel 1995 o giù di lì :)


infatti :oops:
dal '97 con Ok Computer è iniziata la decadenza #100#

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 1:58 pm

tuborovescio ha scritto:
balbysauro ha scritto:io sono un vecchio caprone e per me la musica è finita, salvo rare eccezioni, nel 1995 o giù di lì :)


infatti :oops:
dal '97 con Ok Computer è iniziata la decadenza #100#


una rara eccezione, bravo :D
Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 9882
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Monheim » dom set 19, 2021 2:01 pm

Musica di ieri e di oggi: argomento che ciclicamente torna su MM anche trasversalmente su vari topic. :)
tennisfan82 ha scritto:Per il calcio tutto è consentito.

Villo ha scritto:Questo sport dà una chance a tutti.

Horst Tappert ha scritto:Il mio personaggio piace perché rappresenta l'ordine.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 20190
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Far West

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » dom set 19, 2021 5:32 pm

alessandro ha scritto:La musica e i generi sono duri da confrontare, negli anni la capacità musicale è diminuita perché si usa più il campionato re che gli strumenti.
I testi del trapper medio sono una roba che in confronto Jovanotti anche primo periodo è Dante.

Mi chiedo se la musica rap, anche ammesso che fosse di qualita', non sia destinata quasi sempre comunque ad essere dimenticata dopo qualche anno proprio per il genere.

Non sono certo un esperto di rap, ma di certo si ascoltano ancora musicisti e cantanti degli anni 60, 70, 80, mentre per il rap ci ricordiamo di alcuni perche' sono morti ammazzati ma per il resto i nuovi fanno sempre dimenticare quelli che li hanno preceduti.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
scooter
Illuminato
Messaggi: 2712
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda scooter » dom set 19, 2021 5:50 pm

Burano ha scritto:Cercavo il testo di Eskimo del Maestrone per una cosa che volevo scrivere....
Per la serie come stravolgere l'intero senso di una frase senza capire un cazzo (o meglio, senza rileggere nulla di quel che si copiaincolla): su sei o sette siti di testi musicali, più della metà ha così riportato: Forse lo stan pensando anche gli amici, gli andati, i rassegnati, i soddisfatti,
giocando a dire che si era più felici, pensando a chi s' è perso o no a quei party...

I party :lol: :lol: #1# Poi capisco già di più siti 'industrial', ma perfino qualche blog e addirittura un sito che si chiama viafabbri43.it ...dai cazzo, almeno i fan rileggessero quel che pubblicano #103#

(ovviamente da topic del Non c'è limite al peggio non tanto per sta cazzata in sè, ma per il fatto che come cerchi qualcosa con google, trovi la stessa roba copiaincollata 30 volte. Se poi sei in cerca di notizie o chiarimenti su normative ecc, davvero tutti hanno incollato la stessa fonte, spesso sbagliata o inesatta.

vedi che è così anche sul suo sito ufficiale

tuborovescio
FooLminato
Messaggi: 10095
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda tuborovescio » dom set 19, 2021 7:14 pm

ahah con quella erre tutto può essere, allora stavolta erano sbagliati i canzonieri cartacei :D

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 24348
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » dom set 19, 2021 7:23 pm

uglygeek ha scritto:
alessandro ha scritto:La musica e i generi sono duri da confrontare, negli anni la capacità musicale è diminuita perché si usa più il campionato re che gli strumenti.
I testi del trapper medio sono una roba che in confronto Jovanotti anche primo periodo è Dante.

Mi chiedo se la musica rap, anche ammesso che fosse di qualita', non sia destinata quasi sempre comunque ad essere dimenticata dopo qualche anno proprio per il genere.

Non sono certo un esperto di rap, ma di certo si ascoltano ancora musicisti e cantanti degli anni 60, 70, 80, mentre per il rap ci ricordiamo di alcuni perche' sono morti ammazzati ma per il resto i nuovi fanno sempre dimenticare quelli che li hanno preceduti.


Serenata rap, è già un classico.
Io da ragazzino ascoltavo i run-dmc quindi li ricordo ancora dopo 30 anni.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
balbysauro
Utente del Decennio 10-20
Messaggi: 67458
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda balbysauro » dom set 19, 2021 7:27 pm

il rap lo ascolteranno anche nel futuro :D

Il nostro cervello produce molti falsi positivi: vediamo schemi che non ci sono, vediamo intenzioni dove non ce ne sono.

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 9882
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Monheim » lun set 20, 2021 7:56 am

Ieri in un bar pasticceria ho assistito da meno di due metri (tavolo di fronte) a una scena raggelante a dir poco: coppia sui 20/25 anni con lei (trucco e abbigliamento da figa di legno che vabbè*) che a un certo punto gli dà un sonoro schiaffo in faccia dopo che il tizio era uscito dal locale e tornato causa litigio.

* In virtù dell'atto di violenza fisica ha purtroppo confermato il possibile pregiudizio che si poteva avere dalla presentazione.

Non è superautomatico, però se una non si fa scrupoli/non riesce a trattenere la propria emotività menando le mani in pubblico non oso immaginare cosa possa succedere in privato.

A meno che lui ne sia consenziente se non lieto e a quel punto alzo le mani e che ognuno sia felice come ritiene più opportuno, ci mancherebbe.
Ultima modifica di Monheim il lun set 20, 2021 8:13 am, modificato 1 volta in totale.
tennisfan82 ha scritto:Per il calcio tutto è consentito.

Villo ha scritto:Questo sport dà una chance a tutti.

Horst Tappert ha scritto:Il mio personaggio piace perché rappresenta l'ordine.

Burano
Saggio
Messaggi: 8809
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Burano » lun set 20, 2021 7:59 am

scooter ha scritto:
Burano ha scritto:Cercavo il testo di Eskimo del Maestrone per una cosa che volevo scrivere....
Per la serie come stravolgere l'intero senso di una frase senza capire un cazzo (o meglio, senza rileggere nulla di quel che si copiaincolla): su sei o sette siti di testi musicali, più della metà ha così riportato: Forse lo stan pensando anche gli amici, gli andati, i rassegnati, i soddisfatti,
giocando a dire che si era più felici, pensando a chi s' è perso o no a quei party...

I party :lol: :lol: #1# Poi capisco già di più siti 'industrial', ma perfino qualche blog e addirittura un sito che si chiama viafabbri43.it ...dai cazzo, almeno i fan rileggessero quel che pubblicano #103#

(ovviamente da topic del Non c'è limite al peggio non tanto per sta cazzata in sè, ma per il fatto che come cerchi qualcosa con google, trovi la stessa roba copiaincollata 30 volte. Se poi sei in cerca di notizie o chiarimenti su normative ecc, davvero tutti hanno incollato la stessa fonte, spesso sbagliata o inesatta.

vedi che è così anche sul suo sito ufficiale


Guarda, è così anche sul sito del corriere, per quanto riguarda lo scritto corsaro di Pasolini "Che cos'è questo golpe". Corriere che, appunto, pubblicava quella rubrica: "Oggi tra il pci e il paese si è aperto un baratto" (invece di baratro) :D #103# #103# Me ne accorsi, se non ricordo male, 6 o 7 anni fa, sempre perchè volevo pubblicare quello scritto senza aver voglia di scriverlo a mano copiando dal libro. Solo che io ho, in ogni caso, l'abitudine di rileggere quello che pubblico (a parte a volte qualche post su mymag :D ). Bello constatare che a distanza di anni continui a esserci quello strafalcione (e un altro paio), ovviamanete ripresi da 800 blog. Cioè non gliene frega un cazzo a nessuno. O nessuno glielo segnalerà, boh.
Lo voglio rivedere, Fabio


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti