Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » ven ott 28, 2016 10:52 am

BackhandWinner ha scritto:
laplaz ha scritto:
Apollo_Creed. ha scritto:ecco la nuova sinistra :oops:

http://www.huffingtonpost.it/2016/10/27 ... 68424.html


Suggerisco alla deputata PD che c'è anche la possibilità della vendita della nuda proprietà, caso mai se ne fosse dimenticata... :lol:

Non ho capito, che problemi avete con la proposta Morani? Trasformerebbe un asset illiquido in reddito disponibile. E allora? Dovrebbero invece affittare la cameretta del figlio (se non vive ancora a casa a 45 anni...)? Boh


potevi aggiungere "bamboccione" e "choosy", dopo 45 anni, Elsa.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

s&v
Illuminato
Messaggi: 2727
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda s&v » mar nov 08, 2016 2:22 pm

http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/ ... ef=HREC1-9

Ieri un gruppo di una cinquantina di persone, tra militanti di Forza Nuova, degli USB, dei comitati per il No di Latina e dell'Anpi Latina ha manifestato fuori il Supercinema, nel capoluogo Pontino, mentre era in corso una iniziativa con il presidente del Consiglio Matteo Renzi. La protesta che ha visto schierati nella stessa piazza i rappresentanti dei partigiani e la destra filo-fascista di Forza Nuova ha sollevato diverse polemiche.

:lol: :lol: :lol: #1#

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 08, 2016 4:24 pm

s&v ha scritto:http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/11/08/news/latina_anpi_e_forza_nuova_in_piazza_insieme_contro_il_no_al_referendum-151581439/?ref=HREC1-9

Ieri un gruppo di una cinquantina di persone, tra militanti di Forza Nuova, degli USB, dei comitati per il No di Latina e dell'Anpi Latina ha manifestato fuori il Supercinema, nel capoluogo Pontino, mentre era in corso una iniziativa con il presidente del Consiglio Matteo Renzi. La protesta che ha visto schierati nella stessa piazza i rappresentanti dei partigiani e la destra filo-fascista di Forza Nuova ha sollevato diverse polemiche.

:lol: :lol: :lol: #1#


certo, chi vota no vota come casa pound. ti sei divertito alla Leopolda?
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Burano
Saggio
Messaggi: 6291
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Burano » mar nov 08, 2016 5:37 pm

Polemiche sollevate ad arte chissà da chi.
ricorrenze della leopolda ormai patetiche. Era partita anni fa come una sorta di laboratorio di idee. Renziane, comunque delle specie di seminari sia pur finalizzati al lancio del tormentone della rottamazione da parte del nuovo arruffone. Ora è il ritrovo della corrente renziana e dei suoi lacche, dove si insultano quelli della minoranza invitandoli a levarsi dalle balle.
Lo voglio rivedere, Fabio

s&v
Illuminato
Messaggi: 2727
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda s&v » mar nov 08, 2016 5:41 pm

Apollo_Creed. ha scritto:ti sei divertito alla Leopolda?


Ma quale Leopolda, figurati. Non sono un fan di Renzi, ma mi fa ridere che sia considerato il diavolo da tutta Italia praticamente. Succede di tutto: il segretario Fiom Calabria parteciperà a un evento organizzato da Forza Italia: "c'è chi dice NO" :o

Se c'è uno qui dentro che saprebbe indicare un governo politico senza Renzi (senza la "destra PD" per usare un'espressione antiquata) un minimo stabile, dignitoso, e credibile, smettero' all'istante di difendere Renzi.

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 08, 2016 5:49 pm

se questo governo è, come è, un governo Berlusconi quater, solo socialmente più accettato ed accettabile e con meno magistratura tra le palle, risponderei qualunque governo.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Avatar utente
PINDARO
PRIMADONNA DEL FORUM
Messaggi: 58329
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda PINDARO » mar nov 08, 2016 5:51 pm

L'alternativa all'impresentabile Renzi. Già.
Il m5s non vuol goveranare , è chiaro. Ed è comunque un'ipotesi inquietante.
Poi c'è la fogna che spazia dalla Lega a appesi d'Italia et similia. Che fortunatamente mai potranno aver voce in capitolo.
Quindi Forza Italia, che è ancora lì, nonostante il capo sia oramai un cadavere lobotomizzato.
Mi fa schifo scriverlo, ma servirebbe ancora qualcosa che sta in mezzo.
Un altro Monti? Può darsi. Qualcuno di serio. Che faccia scelte drastiche ma dall'alto di un'onesta intellettuale e competenza politica.
Che nessuno o quasi oggi pare avere.

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 08, 2016 5:54 pm

un altro Monti arriva presto se Renzi fa deficit per distribuire mance. sia chiaro, io non sono contrario a politiche fiscali espansive, ma che siano per la crescita. invece in questi 3 anni solo deficit elettorale. un irresponsabile.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Avatar utente
PINDARO
PRIMADONNA DEL FORUM
Messaggi: 58329
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda PINDARO » mar nov 08, 2016 5:57 pm

La politica dei materassi.
Bonus come non ci fosse un domani, per accaparrarsi il voto.
Bonus che sono come una mannaia sulla politica economica del paese.
Senza nessuno che gli dica "ma che stai facendo?".
Poi dall'altra parte abbiamo i fenomeni da baraccone che propongono demagogia o le tasse al 15 % per tutti.
Che solo un povero idiota potrebbe davvero prendere sul serio.
La tanto odiata Europa.
Non fossimo in Europa, con questa gentaglia, avremmo fatto una bruttissima fine.
Adesso è ancora grasso che cola.

s&v
Illuminato
Messaggi: 2727
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda s&v » mar nov 08, 2016 6:12 pm

Apollo_Creed. ha scritto:se questo governo è, come è, un governo Berlusconi quater, solo socialmente più accettato ed accettabile e con meno magistratura tra le palle, risponderei qualunque governo.


Si' ma non scrivi chi. Dillo pure se preferisci Grillo, non é mica un delitto.

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 08, 2016 6:21 pm

s&v ha scritto:
Apollo_Creed. ha scritto:se questo governo è, come è, un governo Berlusconi quater, solo socialmente più accettato ed accettabile e con meno magistratura tra le palle, risponderei qualunque governo.


Si' ma non scrivi chi. Dillo pure se preferisci Grillo, non é mica un delitto.


whaat? ho votato Raggi nel ballottaggio del disgusto a Roma, ma i 5s non li voterò manco sotto tortura.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

s&v
Illuminato
Messaggi: 2727
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda s&v » mar nov 08, 2016 6:26 pm

Apollo_Creed. ha scritto:
s&v ha scritto:
Apollo_Creed. ha scritto:se questo governo è, come è, un governo Berlusconi quater, solo socialmente più accettato ed accettabile e con meno magistratura tra le palle, risponderei qualunque governo.


Si' ma non scrivi chi. Dillo pure se preferisci Grillo, non é mica un delitto.


whaat? ho votato Raggi nel ballottaggio del disgusto a Roma, ma i 5s non li voterò manco sotto tortura.


Non mi rispondi.

riprovo, sottolineando i criteri necessari:

s&v ha scritto:Se c'è uno qui dentro che saprebbe indicare un governo politico senza Renzi (senza la "destra PD" per usare un'espressione antiquata) un minimo stabile, dignitoso, e credibile, smettero' all'istante di difendere Renzi.

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 08, 2016 7:14 pm

un Letta bis sarebbe preferibile, per dirne uno.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

s&v
Illuminato
Messaggi: 2727
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda s&v » mar nov 08, 2016 7:16 pm

Apollo_Creed. ha scritto:un Letta bis sarebbe preferibile, per dirne uno.


Fallirebbe il criterio uno: la stabilità del governo

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » ven nov 11, 2016 11:47 am

le grandi battaglie di Laura Boldrini:

Molte #donne inviate da #Tv italiane a elezioni #Usa Ma perchè nei sottopancia abbiamo letto"dal nostro corrispondente,dal nostro inviato"?
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41853
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Nasty » dom nov 13, 2016 2:53 pm

Apollo_Creed. ha scritto:
Molte #donne inviate da #Tv italiane a elezioni #Usa Ma perchè nei sottopancia abbiamo letto"dal nostro corrispondente,dal nostro inviato"?


Già. Perché?
"Ciò detto, agì da gran cialtrone...con balzo da leone il RE si dileguò"

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 111966
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Nickognito » dom nov 13, 2016 2:58 pm

In effetti, per me uno che mette una scritta 'il nostro inviato' per una donna, oppure 'I prugne sono buoni' puo' anche essere licenziato, eh :)
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
ferryboat
Saggio
Messaggi: 6921
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda ferryboat » dom nov 13, 2016 6:25 pm

Per me non è sbagliato. È una forma impersonale, usata molto comunemente. Esiste un inviato, un corrispondente. Poi può essere uomo o donna. È tutto ok
Tutto verde su tennistalker

Lyndon79
Saggio
Messaggi: 7959
Iscritto il: lun lug 02, 2007 10:55 pm
Località: Europa, più o meno2

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Lyndon79 » mar nov 29, 2016 5:28 pm

La mia insofferenza verso i pseudo-commentatori, pseudo-centristi, pseudo-moderati. A la Paolo Mieli, a la ineffabile Piggi Battista, eccetera.
Ma credo che il discorso si possa in (buona) parte applicare anche a commentatori assai piu' sofisticati, a la Luca Ricolfi, e, internazionalmente, Francis Fukuyama.

Per due decenni, dopo la fine della Guerra fredda, hanno rotto la uallera scrivendo in ogni lago e in ogni luogo che i politici (occidentali) di sinistra dovevano abbracciare il libero mercato, la globalizzazione, spingere per le privatizzazioni, eliminare ogni vetusta vestige socialdemocratica, eccetera. Non era mai abbastanza, c'era sempre un sospetto socialista nascosto in questi politici.

Anno domini 2016: e' tutto un leggere e sentire da parte degli stessi di come ormai la sinistra di oggi sia 'out of touch' con le classi lavoratrici, che non rappresenta piu' i piu' deboli, che non sa piu' gestire I very bisogni della gente, eccetera.

E loro sono sempre li': inutili, come sempre :oops: :) .

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar nov 29, 2016 5:41 pm

Lyndon79 ha scritto:La mia insofferenza verso i pseudo-commentatori, pseudo-centristi, pseudo-moderati. A la Paolo Mieli, a la ineffabile Piggi Battista, eccetera.
Ma credo che il discorso si possa in (buona) parte applicare anche a commentatori assai piu' sofisticati, a la Luca Ricolfi, e, internazionalmente, Francis Fukuyama.

Per due decenni, dopo la fine della Guerra fredda, hanno rotto la uallera scrivendo in ogni lago e in ogni luogo che i politici (occidentali) di sinistra dovevano abbracciare il libero mercato, la globalizzazione, spingere per le privatizzazioni, eliminare ogni vetusta vestige socialdemocratica, eccetera. Non era mai abbastanza, c'era sempre un sospetto socialista nascosto in questi politici.

Anno domini 2016: e' tutto un leggere e sentire da parte degli stessi di come ormai la sinistra di oggi sia 'out of touch' con le classi lavoratrici, che non rappresenta piu' i piu' deboli, che non sa piu' gestire I very bisogni della gente, eccetera.

E loro sono sempre li': inutili, come sempre :oops: :) .


d'accordissimo.

in tutto questo continuo a chiedermi come sia possibile che qualcuno paghi Severgnini per pubblicarne le opinioni e i pareri, già che siamo in tema di pseudo-commentatori.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Burano
Saggio
Messaggi: 6291
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Burano » mer nov 30, 2016 6:07 am

Apollo_Creed. ha scritto:
Lyndon79 ha scritto:La mia insofferenza verso i pseudo-commentatori, pseudo-centristi, pseudo-moderati. A la Paolo Mieli, a la ineffabile Piggi Battista, eccetera.
Ma credo che il discorso si possa in (buona) parte applicare anche a commentatori assai piu' sofisticati, a la Luca Ricolfi, e, internazionalmente, Francis Fukuyama.

Per due decenni, dopo la fine della Guerra fredda, hanno rotto la uallera scrivendo in ogni lago e in ogni luogo che i politici (occidentali) di sinistra dovevano abbracciare il libero mercato, la globalizzazione, spingere per le privatizzazioni, eliminare ogni vetusta vestige socialdemocratica, eccetera. Non era mai abbastanza, c'era sempre un sospetto socialista nascosto in questi politici.

Anno domini 2016: e' tutto un leggere e sentire da parte degli stessi di come ormai la sinistra di oggi sia 'out of touch' con le classi lavoratrici, che non rappresenta piu' i piu' deboli, che non sa piu' gestire I very bisogni della gente, eccetera.

E loro sono sempre li': inutili, come sempre :oops: :) .


d'accordissimo.

in tutto questo continuo a chiedermi come sia possibile che qualcuno paghi Severgnini per pubblicarne le opinioni e i pareri, già che siamo in tema di pseudo-commentatori.


già. Aggiungerei come i medesimi quindici anni fa prendessero a male parole i no global (e non solo le frange estreme e violente), la tobin tax una porcheria ecc, e oggi spiegano la vittoria di Trump e l'avanzata dei fasciopopulisti col fatto che a tanta gente la suddetta globalizzazione ha fatto del male e "ci siamo dimenticati di loro".
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » mer nov 30, 2016 8:58 am

Lyndon79 ha scritto:La mia insofferenza verso i pseudo-commentatori, pseudo-centristi, pseudo-moderati. A la Paolo Mieli, a la ineffabile Piggi Battista, eccetera.
Ma credo che il discorso si possa in (buona) parte applicare anche a commentatori assai piu' sofisticati, a la Luca Ricolfi, e, internazionalmente, Francis Fukuyama.

Per due decenni, dopo la fine della Guerra fredda, hanno rotto la uallera scrivendo in ogni lago e in ogni luogo che i politici (occidentali) di sinistra dovevano abbracciare il libero mercato, la globalizzazione, spingere per le privatizzazioni, eliminare ogni vetusta vestige socialdemocratica, eccetera. Non era mai abbastanza, c'era sempre un sospetto socialista nascosto in questi politici.

Anno domini 2016: e' tutto un leggere e sentire da parte degli stessi di come ormai la sinistra di oggi sia 'out of touch' con le classi lavoratrici, che non rappresenta piu' i piu' deboli, che non sa piu' gestire I very bisogni della gente, eccetera.

E loro sono sempre li': inutili, come sempre :oops: :) .

Beh la cosa un po' si puo' spiegare. Fino al 1989 il mondo era schierato in due blocchi, loro erano rigidamente non solo contro il comunismo ma contro la sinistra in tutte le sue forme. Dopo il 1989, a maggior ragione, la loro parte aveva vinto e il mondo doveva trarne le conseguenze: la sinistra piu' che cambiare doveva sparire.
In un certo senso non e' nemmeno colpa dei commentatori pseudo-moderati se, cadute le ideologie del passato, alla sinistra non e' rimasto altro da fare che inseguire globalizzazione e libero mercato e quindi inevitabilmente perdere contatto con le classi lavoratrici. Che alternative aveva davvero, caduto il comunismo? Tornare ai piani quinquennali e alla dittatura del proletariato? Rifiutare l'unione Europea e chiudersi nell'autarchia? Riproporre le lotte sindacali tipo-anni-70 in grandi aziende come la Fiat che gia' erano in piena crisi trovandosi a competere in un mercato comunque globalizzato? Assumere ancora piu' impiegati statali aumentando il debito pubblico all'infinito?

Ci sono anche fenomeni storici incontrollabili con cui fare i conti, forse si sopravvaluta sempre lo spazio di manovra che ha davvero la politica mentre il mondo intorno cambia velocemente. La crisi dell'industria nei paesi occidentali era comunque un fenomeno inevitabile cosi' come la crescente irrilevanza della figura dell'operaio, la crisi dello stato sociale, un progresso tecnologico che toglie sempre piu' valore al lavoro, semplifica l'accumulo e la fuga di capitali e una globalizzazione che comunque e' nelle cose e hai voglia a combatterla con dazi e tasse.
La sinistra si e' rifugiata nei temi sociali, nel terzomondismo e quindi a favore della globalizzazione e dell'immigrazione (che andava forse ostacolata con piu' decisione). Per il resto in economia non poteva che abbracciare il libero mercato e sperare che un certo riformismo progressista modernizzasse il paese, come ha provato a fare Blair in UK. Non ha funzionato, non poteva funzionare. Anche un paese dove la sinistra e' rimasta abbastanza di sinistra, come la Francia, dove il welfare e' ancora enorme, l'amministrazione pubblica gigantesca e le tasse altissime, non e' che le cose vadano benissimo nel 2016.

Poi, e' sempre lo stesso discorso, bisogna intendersi su cosa si intende essere di destra e di sinistra in economia. Perche' in Italia la destra per gran parte non e' liberista, non e' a favore del libero mercato e nemmeno a favore della globalizzazione. Non lo e' mai stata. Nella prima repubblica non era liberista la DC, ne' tantomeno i partiti alla sua destra. Lo era il PLI, che prendeva il 2%. Le politiche della Thatcher venivano viste con orrore dal centro-destra in Italia. Quelli da sempre contro non solo il libero mercato e le privatizzazioni ma anche contro la globalizzazione erano proprio quelli di destra, in Italia, e' anche inevitabile che lo spirito del tempo li abbia portati ad essere piu' in sintonia con le classi lavoratrici. E appunto, se i commentatori pseudo-centristi fanno uno sbaglio oggi e' quello di non riconoscere che la sinistra, se e' vero che ha perso contatto con i lavoratori, in realta' non avesse poi molta scelta, non potesse fare altro.
Ultima modifica di uglygeek il mer nov 30, 2016 9:20 am, modificato 2 volte in totale.
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 111966
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Nickognito » mer nov 30, 2016 9:06 am

A me proprio non piace l' idea che la politica debba inseguire i votanti, la sinistra debba seguire i lavoratori. Siano i lavoratori a seguire la sinistra :). Siamo o no in democrazia? I cittadini si organizzino. Oggi e' normale fare partiti venuti dal basso, da niente. E' normale il Movimento 5 stelle, e' normale Forza Italia, partiti inesistenti che arrivano oltre il 20% abbondante. Se a sinistra resistono partiti istituzionali, tradizionali questo evidentemente non e' una colpa di tali partiti, ma solo un merito. Riescono ancora ad ottenere moltisismi voti, non sono crollati come altri partiti tradizionali. E se non esiste un partito di sinistra 'popolare', questo non e' colpa dei partiti tradizionali di sinistra. E' conseguenza del fatto che i votanti di sinistra non abbiano avuto modo, o interesse, di fondare un nuovo e diverso partito popolare. Per una serie di motivi. O magari che non esiste un Grillo o Berlusconi di sinistra (ed e' forse un gran male? dovremmo esserne dispiaciuti?)
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10801
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Rosewall » mer nov 30, 2016 9:10 am

Burano ha scritto:Aggiungerei come i medesimi quindici anni fa prendessero a male parole i no global (e non solo le frange estreme e violente), la tobin tax una porcheria ecc, e oggi spiegano la vittoria di Trump e l'avanzata dei fasciopopulisti col fatto che a tanta gente la suddetta globalizzazione ha fatto del male e "ci siamo dimenticati di loro".
Steven Mnuchin, responsabile finanziario di Trump durante la campagna elettorale, ora al Tesoro. :roll:
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2017 2:34 am

Cosa deve fare la sinistra per sopravvivere a Trump
di Slavoj Žižek
http://www.corriere.it/opinioni/17_genn ... resh_ce-cp

Come escogitare politiche su larga scala, di fronte alle questioni cruciali del mondo di oggi, dall’ecologia alla biogenetica al capitalismo finanziario? È chiaro che abbiamo bisogno di reinventare ampi meccanismi di controllo transnazionali ed efficaci meccanismi d’intervento, di superare l’ossessione della sinistra per l’autorganizzazione locale e la relazione diretta con la base in direzione di una più efficiente e ampia organizzazione a livello statale e sovrastatale. Perché questo è così determinante oggi? Perché la scelta è oggi sempre meno quella fra il sogno liberaldemocratico di Fukuyama da un lato e il comunismo dall’altro. (Per inciso, e lo so da lui stesso, sapete che neppure Fukuyama è più fukuyamista? Con il nuovo stato di cose — le folli conseguenze dell’eccessiva indipendenza del capitale finanziario, le catastrofi ecologiche ecc. —, ha abbandonato la sua tesi della realizzabilità del sogno liberaldemocratico). Credo sia questa la lezione da trarre dalla grande esplosione di populismi cui stiamo assistendo. Non solo Trump, ma la Brexit e Marine Le Pen, fino al partito conservatore e nazionalista di Kaczynski in Polonia, attualmente al governo. È evidente che il loro spazio è stato aperto dal fallimento delle sinistre: intendendo ora per sinistra i residui della socialdemocrazia, la sinistra istituzionale, o la sinistra liberale, che forse non dovremmo neppure chiamare sinistra.

Questo è chiaramente avvenuto negli Stati Uniti. Donald Trump è un sintomo di Hillary Clinton, nel senso che l’incapacità del partito democratico di svoltare a sinistra ha creato lo spazio occupato da Trump. Non voglio innalzare Bernie Sanders a comunista, ma è chiaro che le classi inferiori hanno espresso, sostenendolo, un’autentica insoddisfazione popolare che in seguito l’establishment della sinistra liberale non è stato in grado di incorporare e che si è dunque rincanalato verso la destra populista. E non accade solo negli Stati Uniti. Per me, l’esempio forse più tragico, lo accennavo, è quello della Polonia. Il partito Diritto e Giustizia di Jarosław Kaczynski. Nell’ultimo anno, il governo ha abbassato l’età pensionabile, avviato enormi trasferimenti sociali, ad esempio alle madri, reso più accessibili istruzione e cure mediche. Per i lavoratori hanno fatto più di ogni governo di sinistra. A questo si accompagna chiaramente il loro razzismo e nazionalismo. E Marine Le Pen promette che in Francia farà lo stesso.

Persino in Trump si trovano elementi di questa pseudosinistra protofascista. Trump promette negli Usa quel che nessuno, a sinistra, si sognerebbe di proporre: mille miliardi di dollari di grandi lavori pubblici per aumentare l’impiego, e così via. Non è questo l’estremo paradosso, che emerga gradualmente questa nuova polarità? La sinistra liberale ufficiale è la migliore esecutrice delle politiche di austerità, anche se conserva il suo carattere progressista nelle nuove lotte sociali antirazziste e antisessiste; dall’altra parte, la destra conservatrice, religiosa e anti-immigrazione è l’unica forza politica a proporre ingenti trasferimenti sociali e a sostenere seriamente i lavoratori. Si tratta di una situazione incredibile. Per fare un minimo di politica di sinistra, per lo meno in un senso tradizionale, bisogna essere nazionalisti di destra, e per perseguire le politiche di austerità bisogna essere moderati di sinistra.

Credo che negli Stati Uniti questa arrogante decadenza della sinistra sia esemplificata al meglio da un fenomeno che si direbbe marginale, ma che io ritengo sintomatico: l’estrema popolarità fra le élite intellettuali del nuovo genere televisivo che mescola il talk show e il commento politico con l’umorismo, dal Daily Show di Jon Stewart a John Oliver. In pratica, quel che fanno è prendersi gioco della gente comune, dei populisti. Invece di confrontarsi con i problemi reali, non fanno che incarnare l’arroganza delle élite liberali. Negli Stati Uniti si verifica questa folle configurazione: la povera gente vota, in gran parte, per Trump e gli straricchi, e la sinistra liberale ufficiale li umilia facendosi beffe della loro idiozia.

Qual è la conclusione che possiamo trarre da questa situazione così assurda e convulsa? Dovremmo abbandonare il sogno comunista? Dovremmo lasciare un’altra possibilità al «fukuyamismo di sinistra»? No. Proprio poiché la recente esplosione del populismo di destra è il sintomo dei fallimenti della sinistra liberale odierna, il nostro compito non può limitarsi a combattere Trump e Le Pen. Se lo facessimo, perseguiremmo quella che in medicina si chiama «remissione sintomatica»: sei ammalato, l’effetto è che provi dolore, prendi gli antidolorifici ma la malattia è sempre lì. Le critiche a Trump non sono che cure sintomatiche: il vero compito è analizzare che cosa non ha funzionato nella sinistra moderata e liberale. Siamo noi a dover cambiare, noi che ancora ci consideriamo di sinistra. Dobbiamo noi trovare il modo di rivolgerci ai lavoratori, superando la political correctness. È questa la nostra tragedia ma allo stesso tempo la nostra speranza. Tutta questa confusione esige chiaramente la reinvenzione del comunismo. Quali sono le nostre più gravi crisi, oggi? L’ecologia, che è un problema di beni comuni, sotto minaccia. La crisi finanziaria riguarda anch’essa i beni comuni. La proprietà intellettuale concerne i beni comuni simbolici. La biogenetica riguarda i nostri commons genetici: chi li controllerà, chi ne dirigerà gli sviluppi? E la crisi dei rifugiati mette in gioco gli elementari beni comuni dell’umanità in sé stessa.
In secondo luogo, dobbiamo superare la logica eroica dello Stato-nazione. Come troviamo anche in Hegel, l’estremo sviluppo dell’idea dell’eroismo patriottico è la guerra. Questa per me è l’essenza del comunismo: superare lo Stato-nazione e la logica del mercato e reinventare nuovi beni comuni. Per noi tutti, si tratta chiaramente di una questione di sopravvivenza.
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Burano
Saggio
Messaggi: 6291
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Burano » lun gen 16, 2017 5:46 pm

Discorsi a culo. Per ora Trump vuol smantellare la riforma sanitsria per I più poveri e ridurre drasticamente le tasse.e ora mi si dica che pure quest'ultima è una mossa "de sinistra"..che avvantaggera' i più deboli.Come no...
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
PINDARO
PRIMADONNA DEL FORUM
Messaggi: 58329
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2017 5:47 pm

Burano ha scritto:Discorsi a culo. Per ora Trump vuol smantellare la riforma sanitsria per I più poveri e ridurre drasticamente le tasse.e ora mi si dica che pure quest'ultima è una mossa "de sinistra"..che avvantaggera' i più deboli.Come no...


Burano, basta con questo buonsimo a senso unico.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2017 5:53 pm

Burano ha scritto:Discorsi a culo. Per ora Trump vuol smantellare la riforma sanitsria per I più poveri e ridurre drasticamente le tasse.e ora mi si dica che pure quest'ultima è una mossa "de sinistra"..che avvantaggera' i più deboli.Come no...

Verissimo. Pero' sta anche riportando il lavoro nelle fabbriche automobilistiche del Midwest e ha appena costretto Amazon ad annunciare la creazione di 150 mila posti di lavoro negli Stati Uniti. I repubblicani saranno anche costretti ad approvare un grossa spesa pubblica per investimenti in infrastrutture, che avrebbero volentieri evitato. Nessuna di queste cose era comunque nel programma di Clinton.
Ma e' verissimo che smantellare Obamacare e tagliare le tasse e' di destra.

Comunque quell'articolo e' stato scritto da un filosofo marxista non da Belpietro.
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 111966
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2017 6:09 pm

Žižek ha scritto:Questo è chiaramente avvenuto negli Stati Uniti. Donald Trump è un sintomo di Hillary Clinton, nel senso che l’incapacità del partito democratico di svoltare a sinistra ha creato lo spazio occupato da Trump. Non voglio innalzare Bernie Sanders a comunista, ma è chiaro che le classi inferiori hanno espresso, sostenendolo, un’autentica insoddisfazione popolare



bla bla bla bla

52% of voters earning less than $50,000 a year voted for Clinton, and 41% for Trump.
But among the American voters who earn more than $50,000 a year, 49% chose Trump, and 47% Clinton.


Chi guadagna meno di 30mila ha quasi votato solo democratico.

Che poi, che vuoi che scriva un militante comunista del 2016 che ha sostenuto Trump contto Clinton?
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2017 6:21 pm

Nickognito ha scritto:Che poi, che vuoi che scriva un militante comunista del 2016 che ha sostenuto Trump contto Clinton?

Non capisco la logica di questa riga... se e' un militante comunista che sostiene Trump ovviamente scrive le ragioni per cui sostiene Trump, sarebbe illogico il contrario.
Ma bisognerebbe chiedersi come mai un militante comunista (vero comunista) del 2016 sostiene Trump piuttosto che la Clinton mentre nessun militante comunista nel 1980 sosteneva Reagan contro Carter.
Per dire, anche una militante di sinistra come Susan Sarandon sosteneva Trump piuttosto che la Clinton anche se malvolentieri.

52% of voters earning less than $50,000 a year voted for Clinton, and 41% for Trump.
But among the American voters who earn more than $50,000 a year, 49% chose Trump, and 47% Clinton.

In entrambi i casi, piuttosto piccola come differenza, se ci pensi.
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Burano
Saggio
Messaggi: 6291
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Burano » lun gen 16, 2017 7:23 pm

uglygeek ha scritto:
Burano ha scritto:Discorsi a culo. Per ora Trump vuol smantellare la riforma sanitsria per I più poveri e ridurre drasticamente le tasse.e ora mi si dica che pure quest'ultima è una mossa "de sinistra"..che avvantaggera' i più deboli.Come no...

Verissimo. Pero' sta anche riportando il lavoro nelle fabbriche automobilistiche del Midwest e ha appena costretto Amazon ad annunciare la creazione di 150 mila posti di lavoro negli Stati Uniti. I repubblicani saranno anche costretti ad approvare un grossa spesa pubblica per investimenti in infrastrutture, che avrebbero volentieri evitato. Nessuna di queste cose era comunque nel programma di Clinton.
Ma e' verissimo che smantellare Obamacare e tagliare le tasse e' di destra.

Comunque quell'articolo e' stato scritto da un filosofo marxista non da Belpietro.


sì ma non è che puoi dire che "la globalizzazione è un fatto/non ci si può far nulla/ l'automazione eliminerà il lavoro solo quando 'da sinistra' si propone ricette interventiste (peraltro magari un po' più eque e più redistributive di quelle dei populisti di destra, nonchè la lotta all'evasione fiscale che per questi ultimi è una bestemmia).
Cioè ora siccome è Trump a proporre politiche keynesiane - al momento tra l'altro fumose e non ben chiare..aspettiamo a dire - allora lo vedi??? altro che la sinistra pro immigrazione!?!
Dai, è un fenomeno questo che scrive, su ...marxista o no.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2017 7:38 pm

Burano ha scritto:sì ma non è che puoi dire che "la globalizzazione è un fatto/non ci si può far nulla/ l'automazione eliminerà il lavoro solo quando 'da sinistra' si propone ricette interventiste (peraltro magari un po' più eque e più redistributive di quelle dei populisti di destra, nonchè la lotta all'evasione fiscale che per questi ultimi è una bestemmia).

Questa tua obiezione e' giustissima.

L'unica cosa che posso rispondere e' che e' stata proprio la sinistra "liberista/modernista" alla Obama/Clinton/Renzi/Hollande e in passato Blair a portare avanti questa idea della globalizzazione che e' un fatto e l'automazione un'opportunita' mentre la sinistra massimalista/rifondarola rimpiangeva i temi del comunismo. Per cui nel vuoto che si e' creato hanno trovato spazio i populismi di destra e davvero - visto che a sinistra si zittiscono i Sanders - certe cose finisce per dirle solo Trump. Che e' poi quello che voleva dire l'articolo, credo di aver capito.
In un certo senso la sinistra sconfitta dal crollo del comunismo non osa piu' offrire le ricette keynesiane che la gente effettivamente vuole. Ma la globalizzazione e il progresso tecnologico hanno fatto piu' danni dei vantaggi che hanno portato e la gente e' sempre piu' povera.

Per cui poi vince non la destra liberista ma la destra piu' estrema che e' talmente a destra da sfiorare in certi aspetti la sinistra. Guarda la Francia: i socialisti quasi neanche si ricandidano alle elezioni, la destra ha candidato un liberista puro che propone politiche Thatcheriane, che si trovera' al ballottaggio una fascista che propone politiche populiste. Per chi voteranno gli elettori di sinistra, prevederlo non e' scontato.
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 31875
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda BackhandWinner » lun gen 16, 2017 11:36 pm

Nickognito ha scritto:
Žižek ha scritto:Questo è chiaramente avvenuto negli Stati Uniti. Donald Trump è un sintomo di Hillary Clinton, nel senso che l’incapacità del partito democratico di svoltare a sinistra ha creato lo spazio occupato da Trump. Non voglio innalzare Bernie Sanders a comunista, ma è chiaro che le classi inferiori hanno espresso, sostenendolo, un’autentica insoddisfazione popolare



bla bla bla bla

52% of voters earning less than $50,000 a year voted for Clinton, and 41% for Trump.
But among the American voters who earn more than $50,000 a year, 49% chose Trump, and 47% Clinton.


Chi guadagna meno di 30mila ha quasi votato solo democratico.

Che poi, che vuoi che scriva un militante comunista del 2016 che ha sostenuto Trump contto Clinton?

Scrive cazzzate a volontà, come al solito, infatti
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » mar gen 17, 2017 12:11 pm

uglygeek ha scritto:
Burano ha scritto:sì ma non è che puoi dire che "la globalizzazione è un fatto/non ci si può far nulla/ l'automazione eliminerà il lavoro solo quando 'da sinistra' si propone ricette interventiste (peraltro magari un po' più eque e più redistributive di quelle dei populisti di destra, nonchè la lotta all'evasione fiscale che per questi ultimi è una bestemmia).

Questa tua obiezione e' giustissima.

L'unica cosa che posso rispondere e' che e' stata proprio la sinistra "liberista/modernista" alla Obama/Clinton/Renzi/Hollande e in passato Blair a portare avanti questa idea della globalizzazione che e' un fatto e l'automazione un'opportunita' mentre la sinistra massimalista/rifondarola rimpiangeva i temi del comunismo. Per cui nel vuoto che si e' creato hanno trovato spazio i populismi di destra e davvero - visto che a sinistra si zittiscono i Sanders - certe cose finisce per dirle solo Trump. Che e' poi quello che voleva dire l'articolo, credo di aver capito.
In un certo senso la sinistra sconfitta dal crollo del comunismo non osa piu' offrire le ricette keynesiane che la gente effettivamente vuole. Ma la globalizzazione e il progresso tecnologico hanno fatto piu' danni dei vantaggi che hanno portato e la gente e' sempre piu' povera.

Per cui poi vince non la destra liberista ma la destra piu' estrema che e' talmente a destra da sfiorare in certi aspetti la sinistra. Guarda la Francia: i socialisti quasi neanche si ricandidano alle elezioni, la destra ha candidato un liberista puro che propone politiche Thatcheriane, che si trovera' al ballottaggio una fascista che propone politiche populiste. Per chi voteranno gli elettori di sinistra, prevederlo non e' scontato.
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."

Avatar utente
PINDARO
PRIMADONNA DEL FORUM
Messaggi: 58329
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda PINDARO » mar gen 17, 2017 1:05 pm

BackhandWinner ha scritto:
Nickognito ha scritto:
Žižek ha scritto:Questo è chiaramente avvenuto negli Stati Uniti. Donald Trump è un sintomo di Hillary Clinton, nel senso che l’incapacità del partito democratico di svoltare a sinistra ha creato lo spazio occupato da Trump. Non voglio innalzare Bernie Sanders a comunista, ma è chiaro che le classi inferiori hanno espresso, sostenendolo, un’autentica insoddisfazione popolare



bla bla bla bla

52% of voters earning less than $50,000 a year voted for Clinton, and 41% for Trump.
But among the American voters who earn more than $50,000 a year, 49% chose Trump, and 47% Clinton.


Chi guadagna meno di 30mila ha quasi votato solo democratico.

Che poi, che vuoi che scriva un militante comunista del 2016 che ha sostenuto Trump contto Clinton?

Scrive cazzzate a volontà, come al solito, infatti

Lyndon79
Saggio
Messaggi: 7959
Iscritto il: lun lug 02, 2007 10:55 pm
Località: Europa, più o meno2

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Lyndon79 » ven feb 17, 2017 3:27 pm

Va respinto l'emendamento presentato da alcuni senatori del Pd per rinviare a fine anno la regolazione del settore, già piagato dalla concorrenza sleale non solo degli abusivi, ma dall'aggiramento delle norme da parte di tante attività Ncc e Uber. Lo status quo e ancora di più l'eliminazione del requisito di territorialità per gli Ncc non è il mercato. È la giungla che aggrava ogni giorno la svalutazione del lavoro. Dopo l'attacco ai venditori ambulanti, vittime della direttiva Bolkestein, ne arriva un altro a una categoria del lavoro autonomo in grande sofferenza economica.


Ma e' Stefano Fassina o Dibbba o la Meloni???

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 31875
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda BackhandWinner » ven feb 17, 2017 11:02 pm

Lyndon79 ha scritto:
Va respinto l'emendamento presentato da alcuni senatori del Pd per rinviare a fine anno la regolazione del settore, già piagato dalla concorrenza sleale non solo degli abusivi, ma dall'aggiramento delle norme da parte di tante attività Ncc e Uber. Lo status quo e ancora di più l'eliminazione del requisito di territorialità per gli Ncc non è il mercato. È la giungla che aggrava ogni giorno la svalutazione del lavoro. Dopo l'attacco ai venditori ambulanti, vittime della direttiva Bolkestein, ne arriva un altro a una categoria del lavoro autonomo in grande sofferenza economica.


Ma e' Stefano Fassina o Dibbba o la Meloni???

Madonna, che deficiente
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11217
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda uglygeek » ven feb 17, 2017 11:23 pm

Lyndon79 ha scritto:
Va respinto l'emendamento presentato da alcuni senatori del Pd per rinviare a fine anno la regolazione del settore, già piagato dalla concorrenza sleale non solo degli abusivi, ma dall'aggiramento delle norme da parte di tante attività Ncc e Uber. Lo status quo e ancora di più l'eliminazione del requisito di territorialità per gli Ncc non è il mercato. È la giungla che aggrava ogni giorno la svalutazione del lavoro. Dopo l'attacco ai venditori ambulanti, vittime della direttiva Bolkestein, ne arriva un altro a una categoria del lavoro autonomo in grande sofferenza economica.


Ma e' Stefano Fassina o Dibbba o la Meloni???

Oddio, pur con tutto l'enorme disprezzo che i tassisti italiani meritano, non sono sicuro che combattere/chiudere Uber sarebbe poi cosi' sbagliato.

Il problema e' che tra dieci anni ci sara' un uber con macchine senza autista, e allora avranno voglia a parlare di concorrenza sleale! :-)
"Meanwhile, the poor Babel fish, by effectively removing all barriers to communication between different races and cultures, has caused more and bloodier wars than anything else in the history of creation." Douglas Adams, THGTG

Avatar utente
taylorhawkins89
Saggio
Messaggi: 8108
Iscritto il: lun ago 25, 2008 5:18 pm

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda taylorhawkins89 » sab feb 18, 2017 1:17 am

BackhandWinner ha scritto:
Lyndon79 ha scritto:
Va respinto l'emendamento presentato da alcuni senatori del Pd per rinviare a fine anno la regolazione del settore, già piagato dalla concorrenza sleale non solo degli abusivi, ma dall'aggiramento delle norme da parte di tante attività Ncc e Uber. Lo status quo e ancora di più l'eliminazione del requisito di territorialità per gli Ncc non è il mercato. È la giungla che aggrava ogni giorno la svalutazione del lavoro. Dopo l'attacco ai venditori ambulanti, vittime della direttiva Bolkestein, ne arriva un altro a una categoria del lavoro autonomo in grande sofferenza economica.


Ma e' Stefano Fassina o Dibbba o la Meloni???

Madonna, che deficiente


Manco i tassisti difendono più i tassisti a momenti, rawlsianamente parlando

Avatar utente
Apollo_Creed.
Massimo Carbone
Messaggi: 15488
Iscritto il: sab set 11, 2004 11:54 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Cosa è la Destra, cosa è la Sinistra (Italia e Non)

Messaggioda Apollo_Creed. » sab feb 18, 2017 10:01 am

Su Uber non ho molto da dire perché non sono particolarmente informato ; sugli abusivi hanno ragione i tassisti, come avrebbe ragione ciascun esercente o professionista vessato da una concorrenza sleale.

Se la prossima settimana in udienza la controparte manda uno che non è avvocato che dovrei fare? Dirgli "benvenuto, basta con le corporazioni e le abilitazioni professionali"?
"You can walk away from someone who doesn't love you. And you can walk away from someone you don't love. But when the love is mutual," Roy said. "The hardest thing is to walk away."


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti