Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 26290
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Ombra84 » sab nov 18, 2017 8:31 am

Vediamo se arriviamo fino al trentennio :D
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » sab nov 18, 2017 11:45 am

Ma siamo proprio sicuri che se vince il centro dx non ci becchiamo la fogna leghista primo ministro? Perché gira e rigira sta al 15%. Non so i numeri attuali di Silvio, mi pareva fossero lì lì. Poi magari si accordano per un candidato meno palesemente lota, però...
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » sab nov 18, 2017 12:24 pm

Salvini presidente del consiglio sarebbe il punto più basso di questo paese dal dopo guerra.
Chi vuole Salvini presidente del consiglio non può essere che un analfabeta o un mentecatto.
Non ci sono margini di discussione. esca per il troll
Ultima modifica di Pindaro il sab nov 18, 2017 12:39 pm, modificato 1 volta in totale.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 59290
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda balbysauro » sab nov 18, 2017 12:39 pm

PINDARO ha scritto:Salvini presidente del consiglio sarebbe il punto più basso di questo paese dal dopo guerra.
Chi vuole Salvini presidente del consiglio non può essere che un analfabeta o un mentecatto.
Non ci sono margini di discussione.


esca per il troll


è la deriva che sta prendendo tutto il mondo, o almeno la parte che conosciamo meglio, quella ricca da un po' di tempo
io sono sempre più convinto che, nell'arco di pochi anni, ci sarà un grosso conflitto armato che interesserà mezzo pianeta

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » sab nov 18, 2017 12:40 pm

balbysauro ha scritto:è la deriva che sta prendendo tutto il mondo, o almeno la parte che conosciamo meglio, quella ricca da un po' di tempo
io sono sempre più convinto che, nell'arco di pochi anni, ci sarà un grosso conflitto armato che interesserà mezzo pianeta

Se questo porterà l'estinzione dell'umanità, non sarebbe nemmeno male.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 59290
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda balbysauro » sab nov 18, 2017 12:42 pm

non credo basti, purtroppo

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » sab nov 18, 2017 12:45 pm

Insomma tocca sperare vinca Renzi #1#
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » mer nov 22, 2017 5:15 pm

Berlusconi incandidabile, Ue deciderà dopo l'estate 2018. Choc in Forza Italia
Strasburgo, tempi lunghissimi per la decisione su Berlusconi (che così resta incandidabile)


Si respira un misto tra rassegnazione e delusione sia ad Arcore sia tra i parlamentari di Forza Italia. La decisione della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo sul ricorso presentato da Silvio Berlusconi contro la decadenza del suo mandato di senatore e la sua ineleggibilità quasi certamente arriverà dopo l'estate del prossimo anno, tra poco meno di un anno.


Quindi tutta la pagliacciata del ricorso non è servita a nulla.
Si andrà alle elezioni comunque.
Che peccato. :cry:
Ma perché fuorviante???!?

Burano
Saggio
Messaggi: 7043
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Burano » mer nov 22, 2017 7:13 pm

Ancora con Berlusconi e i suoi cazzi nel 2017.
Eravamo adolescenti quando tutto cominciò.
Un paese che merita il peggio.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » mer nov 22, 2017 7:19 pm

Burano ha scritto:Ancora con Berlusconi e i suoi cazzi nel 2017.
Eravamo adolescenti quando tutto cominciò.
Un paese che merita il peggio.

Il problema è che "i suoi cazzi" lo tengono bloccato il paese.
Assieme al cancro leghista e il populismo grillino.
Le prossime elezioni non serviranno a nulla.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 26290
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Ombra84 » mer nov 22, 2017 8:15 pm

Vent anni di rincretinimento che hanno appunto portato Renzi, i 5stelle, Salvini.
Siamo già nella merda ragazzi.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » mer nov 22, 2017 8:57 pm

Anche se tra le opzioni, tutta la vita Renzi che un governo leghista o populista.
Le altre due somo improponibili e davvero sarebbero la fine di questo paese.
A livello di politica interna ed estera.
Ma ve lo immaginate un Di Maio o un Salvini a colloquio con la Merkel o altri capi di stato europei? Roba da farci invadere. E sarebbe anche auspicabile.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3990
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Mr Moonlight » mer nov 22, 2017 9:09 pm

PINDARO ha scritto:Anche se tra le opzioni, tutta la vita Renzi che un governo leghista o populista.
Le altre due somo improponibili e davvero sarebbero la fine di questo paese.
A livello di politica interna ed estera.
Ma ve lo immaginate un Di Maio o un Salvini a colloquio con la Merkel o altri capi di stato europei? Roba da farci invadere. E sarebbe anche auspicabile.

Premesso il mio odio politico per Salvini e Di Maio, non è che con Renzie si passi benissimo, eh.. :D Poi non dimenticare che tra Berlusconi e Renzi il confine è davvero sottile sottile. Certo, se fossi obbligato con un fucile puntato alla testa, voterei anch'io per il mio disagiato conterraneo
Ultima modifica di Mr Moonlight il mer nov 22, 2017 9:12 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » mer nov 22, 2017 9:11 pm

No, ma è "presentabile" rispetto agli altri due e persegue idee una tantino più democratiche e sensate.
Ma te lo immagini uno che si presenta agli altri capi di stato con argomenti quali "no euro""chiudiamo le frontiere" e altre amenità per imbecilli?
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3990
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Mr Moonlight » mer nov 22, 2017 9:12 pm

PINDARO ha scritto:No, ma è "presentabile" rispetto agli altri due e persegue idee una tantino più democratiche e sensate.
Ma te lo immagini uno che si presenta agli altri capi di stato con argomenti quali "no euro""chiudiamo le frontiere" e altre amenità per imbecilli?

Infatti sopra ho modificato :)

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » gio nov 23, 2017 10:24 am

Non so voi, io mi sto preparando al peggio. Se a sinistra (per quel che possono esser di sx Renzi & co) non si compattano si spiana la strada per la fine.

È la volta che vendo la collezione di vinili, compro casa in Germania e adios per sempre, senza rimpianti.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9313
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda loveboat » lun nov 27, 2017 12:02 am

NK7 ha scritto:Non so voi, io mi sto preparando al peggio. Se a sinistra (per quel che possono esser di sx Renzi & co) non si compattano si spiana la strada per la fine.

È la volta che vendo la collezione di vinili, compro casa in Germania e adios per sempre, senza rimpianti.

Vai pure, nessuno ti rimpiangerà. Nemmeno qui, credo. Anzi, nessuno Vi rimpiangerà.

Ho visto per caso Fabio Fazio alle prese con Berlusconi. Stavo notando che nemmeno un finto bonaccione de sinistra come Fazio, riesce a nascondere l'odio viscerale che permea tutti i comu quando hanno a che fare con i loro "avversari".

Per quanto il buon (si fa per dire) Fabio cercasse di mantenersi sereno e sorridente per restare in linea con il personaggio che si è costruito, si vedeva lontano un miglio che sorrideva a denti stretti e si notava tantissimo il fastidio e il nervosismo con cui doveva lasciar parlare Silvio e fargli dire anche cose che lui non gradiva.
Stessa cosa che ho sempre notato nelle varie interviste di Floris e altri comu di quello stampo.

Ma se non siete in grado di reggerle, queste interviste, non fatele... lasciate perdere. Sono tutte migliaia e migliaia di voti che regalate a Silvione. Boh! Contenti voi..
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 12:33 am

Madonna non sono più trinariciuti, sono dei martiri.

Tutto il tempo a parlare di Salvini o di Renzi o di Berlusca.
La vita è lo stesso una merda o l'uno o l'altro.
Chiunque vinca paghiamo le stesse tasse e avremo le stesse difficoltà.

Per vent'anni ho sentito gente che dalla mattina alla sera ripeteva "Berlusconi non lo sopporto", pare che se lo portava sulle spalle tutto il giorno.
Quando se n'è andato Ah benissimo, e faceva la stessa vita di merda di prima.
Stessa cosa dall'altra parte con Prodi, madonna Prodi non lo sopporto, che quando lo sentivo era il massimo, non si vedeva mai Prodi, era invisibile, tutto si poteva dire di Prodi tranne non lo sopporto.

Monti, mamma mia e così via...

Io lascerei questo gentiloni per 30 anni, a quanto pare non da fastidio a nessuno.

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 12:40 am

Io personalmente ho votato nel 1987, 1992, 1994 e 2008.
Nell'ordine Pannella, PDS, PDS e PD.
Per l'esattezza Pannella perchè avevo 20 anni, nel 1992 perchè non ero comunista e mi era piaciuta la nascita del PDS, nel 1994 contro Berlusconi quando ho capito a pochi giorni dal voto che poteva veramente vincere con un partito appena inventato e la cosa non mi piaceva, poi ho capito che avrebbe continuato ed era inutile votargli contro, nel 2008 perchè ero andato alle prime primarie del PD l'anno prima ed avevo visto una cosa che sembrava interessante.

Alle amministrative, visto che si presenta mezza città, voto il primo cretino che conosco che mi chiede il voto ed il relativo sindaco che la sua lista appoggia.
Mi capitava sempre uno dell'Udeur o dell'Udc, #1#
L'ultima volta una lista civica di sinistra.

Semplice.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » lun nov 27, 2017 1:11 am

Singolare come ora il vecchio pregiudicato spari a vista sui cinque stelle.
Accusandoli di tutte le peggiori peculiarità di cui lui si è sempre vantato e con le quali a contribuito a rendere peggiore questo paese.
Ma in fondo chi è rimasto ancora ad idolatrarlo? Gente analfabeta cresciuta con Mike Bongiorno e chi ha bisogno di votare un pregiudicato per poter compiere atti da pregiudicato in totale libertà. Una persona minimamente intelligente non può che disprezzare questo personaggio.
Di Maio è il male, per questo paese. Ma che a dirlo sia questo personaggio canceroso, fa molto ridere.
La cosa spassosa, a margine, di Berlusconi è che sta apparecchiando sotto gli occhi di tutti il suo benservito a Salvini.
E solo Salvini e il liquame che lo vota non se ne sono ancora resi conto.
Avrei perferito rimanesse Gentiloni per i prossimi vent'anni. Una persona seria e almeno un po' competente.
E, a differenza di Renzi, restio ad alleanze con cancri e porci.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 1:32 am

Si, ma in realtà per come è fatta la legge elettorale non vincerà nessuno.

Allo stato attuale potrebbe farcela il centro-destra, ma non credo che ce la farà.
Una volta lo superava il 40%, ora molti voti di centro-destra o destra sono con 5S.

Il PD di 2-3 anni fa ce la poteva fare, ma ora non più.

Questo ventennio è riuscito a non creare il bipolarismo anglosassone che era la sua intenzione ed al contempo è riuscito ad eliminare tutti i partiti da 3% massimo 8% che avevano la loro utilità e a me piacevano, intendo Radicali prima, Verdi, lo stesso Di Pietro e sono spariti le formazioni di sinistra estrema, sia piccole che grandicelle come Rifondazione.
Spostamento a destra a parte, se l'è mangiate 5S queste forse politiche.

Salvini, a parte la concorrenza di Berlusconi è già al massimo.
La Lega con la sua differenza gigantesca tra il Nord dove tocca il 25-30% ed il Sud dove tocca l'0,001% oltre un certo livello di voti non può andare.

I 5S invece sono forti dappertutto e sono un partito veramente trasversale anche se ultimamente sta prevalendo più la parte destrorsa, lo stesso abbandono di Di Battista va verso questo senso, Di Maio è sostanzialmente un politico di centro.

E' probabile un inciucione con Gentiloni di nuovo al governo, ma se i 5S escono come primo partito anche senza vincere non credo che possano stare ancora all'opposizione.

Potrebbero esserci sorprese con i 5S che accettano di fare governo in alleanza con qualcuno, magari i fuoriusciti del PD.

Burano
Saggio
Messaggi: 7043
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Burano » lun nov 27, 2017 6:13 am

Nick ha scritto:Madonna non sono più trinariciuti, sono dei martiri.

Tutto il tempo a parlare di Salvini o di Renzi o di Berlusca.
La vita è lo stesso una merda o l'uno o l'altro.
Chiunque vinca paghiamo le stesse tasse e avremo le stesse difficoltà.

Per vent'anni ho sentito gente che dalla mattina alla sera ripeteva "Berlusconi non lo sopporto", pare che se lo portava sulle spalle tutto il giorno.
Quando se n'è andato Ah benissimo, e faceva la stessa vita di merda di prima.
Stessa cosa dall'altra parte con Prodi, madonna Prodi non lo sopporto, che quando lo sentivo era il massimo, non si vedeva mai Prodi, era invisibile, tutto si poteva dire di Prodi tranne non lo sopporto.

Monti, mamma mia e così via...

Io lascerei questo gentiloni per 30 anni, a quanto pare non da fastidio a nessuno.


Da un lato c'hai ragione: ci sono talmente tanti vincoli UE che ormai le politiche nazionali contano poco e possono esser molto limitate (e vista la nostra pessima classe politica, questo è per noi oggi un bene). Proprio per questo mai come ora la politica è teatrino e #hashtag per imbecilli, tanto non possono fare quasi nulla di quello che dicono farebbero.
È anche vero però che nel caso del pregiudicato per frode fiscale, mi sarei rotto il cazzo di avere ulteriori anni di governo con lui che fa approvare leggi per ingrassare il suo patrimonio o per evitarsi la galera.
e comunque, sui diritti civili che in quest'epoca son gli unici che ci son rimasti, la Ue non impedisce per esempio di abrogare o limitare ulteriormente i pacs o approvare leggi inutili per i suddetti imbecilli che servono solo per propaganda o discriminare i gay a vantaggio della "famiglia tradizionale". In quel senso, i governi tutt'oggi non sono tutti uguali.
Lo voglio rivedere, Fabio

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 120330
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nickognito » lun nov 27, 2017 7:45 am

Io vorrei votare, ma francamente non vedo prospettive. Ma anche in Europa. Non solo i governanti europei mi fanno schifo (per governanti intendo la maggioranza dei cittadini), ma non vedo nemmeno nessun partito di minoranza in cui mi possa identificare.

E questo perche' io stesso non ho una proposta, un'idea. La posso avere su temi specifici, ma il principale e' un problema ed e' dare una risposta accettabile all'insopportabile esigenza di localismo imperante.

La mia vita privata e' talmente lontana dal pensiero dominante, che sono anche in pratica apolide, non avendo preso la residenza dove vivo da 10 anni, ma non avendola nemmeno altrove di fatto. Per me l' Europa ha chiaramente fallito, non mi sta nemmeno bene un partito che la sostenga, ormai, come e' adesso, perche' mi darebbe solo l' idea di rimandare a dopo l' inevitabile.

Come sento l'esigenza di un partito che pensi al futuro, ai prossimi 30-40 anni, perche' , sia egoisticamente che altruisticamente, non me ne frega nulla dei prossimi cinque. Voglio un partito che pensi al lavoro al tempo dell'automazione e a come limitare le disuguaglianze economiche danneggiando i pochi ricchissimi del mondo. Vorrei un partito slegato dal passato, dai continui riferimenti a fascismo e antifascismo, o ai sindacati nel dopoguerra. Vorrei un partito che pensa alle future integrazioni, alle disuguaglianze fra paesi, flussi migratori, scontri di culture e religioni. Ma non vedo nulla di questo, in Italia, ma nemmeno nel mondo, anche se forse sono ignorante. Certo, votare il meno peggio, quello che limita i rischi, e' sempre cosa buona, ma la sensazione e' che alla fine non cambi molto, se non nel rimandare, appunto.

Non capisco perche' non ci siano ideologie del genere fra i giovani, sono i primi che dovrebbero esserne interessati. Non so, sento ovunque parlare di storia, sempre di storia, neofascismo, neonazismo, Islam, comunismo, fra un po' anche le crociate...
Non sento mai parlare del futuro. Non lo capisco: per qualunque ventenne adesso quel che conta e' come sara' il mercato del lavoro nel 2040 o le pensioni nel 2060. Come decide uno cosa studiare? Io faccio parte di quelle generazioni disgraziate che non hanno capito, in gran parte, come il mondo stava cambiando, ma oggi la situazione e' molto piu' chiara, francamente...
1)Acceptance 2)Awareness 3)Anger 4)Autonomy 5)Attachment 6)Assertion 7)Affirmation
Beauty is truth, truth beauty, that is all ye know on earth, and all ye need to know.

Burano
Saggio
Messaggi: 7043
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Burano » lun nov 27, 2017 9:17 am

Nickognito ha scritto:Non sento mai parlare del futuro. Non lo capisco: per qualunque ventenne adesso quel che conta e' come sara' il mercato del lavoro nel 2040 o le pensioni nel 2060. Come decide uno cosa studiare? Io faccio parte di quelle generazioni disgraziate che non hanno capito, in gran parte, come il mondo stava cambiando, ma oggi la situazione e' molto piu' chiara, francamente...


Questo è interessante.
Ma pare il dibattito sia incentrato su barconi kasta e auto blu.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » lun nov 27, 2017 9:22 am

Parlare del futuro con un pregiudicato corrotto evasore ottantenne, un comico e un fascista. E il meno meno peggio che è un palazzinaro.
Ecco come ci siamo ridotti.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » lun nov 27, 2017 9:25 am

PINDARO ha scritto:Parlare del futuro con un pregiudicato corrotto evasore ottantenne, un comico e un fascista. E il meno meno peggio che è un palazzinaro.
Ecco come ci siamo ridotti.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 26290
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Ombra84 » lun nov 27, 2017 9:50 am

PINDARO ha scritto:Parlare del futuro con un pregiudicato corrotto evasore ottantenne, un comico e un fascista. E il meno meno peggio che è un palazzinaro.
Ecco come ci siamo ridotti.
Ombra84 ha scritto:Vent anni di rincretinimento che hanno appunto portato Renzi, i 5stelle, Salvini.
Siamo già nella merda ragazzi.

eh :)
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » lun nov 27, 2017 9:51 am

“Non possiamo dare la cittadinanza ad un bambino, dobbiamo sottoporlo ad un esame, perché spesso viene da culture incivili, non è un degno italiano”

Parola di Berlusconi, incandidabile perchè pluricondannato. Da Fazio.
L'unico indegno è lui e chi lo vota.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 10:57 am

Burano ha scritto:
Nick ha scritto:Madonna non sono più trinariciuti, sono dei martiri.

Tutto il tempo a parlare di Salvini o di Renzi o di Berlusca.
La vita è lo stesso una merda o l'uno o l'altro.
Chiunque vinca paghiamo le stesse tasse e avremo le stesse difficoltà.

Per vent'anni ho sentito gente che dalla mattina alla sera ripeteva "Berlusconi non lo sopporto", pare che se lo portava sulle spalle tutto il giorno.
Quando se n'è andato Ah benissimo, e faceva la stessa vita di merda di prima.
Stessa cosa dall'altra parte con Prodi, madonna Prodi non lo sopporto, che quando lo sentivo era il massimo, non si vedeva mai Prodi, era invisibile, tutto si poteva dire di Prodi tranne non lo sopporto.

Monti, mamma mia e così via...

Io lascerei questo gentiloni per 30 anni, a quanto pare non da fastidio a nessuno.


Da un lato c'hai ragione: ci sono talmente tanti vincoli UE che ormai le politiche nazionali contano poco e possono esser molto limitate (e vista la nostra pessima classe politica, questo è per noi oggi un bene). Proprio per questo mai come ora la politica è teatrino e #hashtag per imbecilli, tanto non possono fare quasi nulla di quello che dicono farebbero.
È anche vero però che nel caso del pregiudicato per frode fiscale, mi sarei rotto il cazzo di avere ulteriori anni di governo con lui che fa approvare leggi per ingrassare il suo patrimonio o per evitarsi la galera.
e comunque, sui diritti civili che in quest'epoca son gli unici che ci son rimasti, la Ue non impedisce per esempio di abrogare o limitare ulteriormente i pacs o approvare leggi inutili per i suddetti imbecilli che servono solo per propaganda o discriminare i gay a vantaggio della "famiglia tradizionale". In quel senso, i governi tutt'oggi non sono tutti uguali.


Ma infatti le uniche cose che ho preso a cuore negli ultimi anni sono stati i diritti civili.
Dal caso Eluana, alle adozioni per famiglie non tradizionali, alle cittadinanze per gli immigrati, alle fecondazioni assistite.

Però col tempo ho cominciato ad avere dubbi etici e morali sul caso Eluana, cioè far morire una persona.
Ed in generale non avendo io stesso alcuno di questi problemi, non sono immigrato, non sono gay, non voglio avere figli ho cominciato a disinteressarmi a queste tematiche.

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » lun nov 27, 2017 11:27 am

Nick ha scritto:non voglio avere figli

Ecco questa è un'ottima cosa, non cambiare idea please.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 12:10 pm

Ma NK che mi vuoi rappresentare con questo atteggiamento da bulletto?

Non parlate con Nick.

Questo è un forum fatto da tanta gente, tutti con discreto livello culturale, spesso alto o altissimo.
E molto hanno piacere di parlare e di scambiare opinioni anche con me, come io con loro.
Anche sbagliate, non è che io, o anche altri, siamo esenti da errori.

Se la finisci con questo atteggiamento.
Non capisco qual'è il contributo, tra l'altro.

Poi una cosa sono le battute, le faccio pure io e mi piacciono, una cosa è battere sempre sugli stessi tasti.

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » lun nov 27, 2017 12:34 pm

Ma per me ti può rispondere chi vuole. Eri e rimani un utente francamente disgustoso, alla pari degli altri due tuoi colleghi.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8750
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Nick » lun nov 27, 2017 12:48 pm

Beh disgustoso è una parola forte.
Difetti ne ho, ci mancherebbe, però insomma disgustoso mi sembra un pò esagerato.

Facciamo un sondaggio a questo punto.

ps: io non so manco chi cazzo è Arkan e so poco della Jugoslavia, se dovessi controllare tutto quello che è successo in tutte le nazioni del mondo quando c'è una guerra civile, ma controllare veramente, non usare slogan..

Io già non ho tutte ste certezze sulla nostra guerra civile, nefandezze a destra e manca, anche se so qual'era la parte giusta cioè quella che ha vinto.

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9313
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda loveboat » lun nov 27, 2017 5:03 pm

Nick non farci caso, ormai dovresti averlo capito che NK7 e PINDARO come un sol uomo (vabbè :roll: ) insultano a tutto spiano chiunque non la pensi come loro (lui).

E siccome siamo in pochi a pensare diversamente (o ad avere il coraggio di schierarsi e quindi sottoporsi al fuoco di fila degli insulti e al tentativo di ridicolizzazione e all’ostracizzazione, da qui i ripetuti inviti a metterci in ignore o commenti come: “Ma gli rispondi pure?” a chi osa discutere con noi), gli altri non reagiscono e non c’è mai nessuno a chiedere un minimo di correttezza e rispetto (a parte me).

Come a scuola quando la classe bullizzava lo sfigato di turno (non che noi vittime di questi str.... di mymag siamo sfigati, ma così questi due figuri cercano di farci passare), tutti pur sapendo che la bullizzazione è una cosa altamente scorretta, dal momento che andava a colpire i “nemici” o i “non allineati”, allora andava bene e questo comportamento veniva tollerato (questo sì disgustoso).

Insomma qui da anni c’e chi insulta e bullizza sistematicamente chi non è allineato. E siccome tutti gli altri sono allineati, nessuno dice nulla.
A parte me (magari altri subiscono lo stesso comportamento disgustoso, ma nessuno di questi ha il coraggio di fare nulla o protestare).

Qui funziona così e nessuno fa nulla, tutti coprono e fanno finta di non vedere, anzi se protesti se la prendono pure con te e ti dicono di smetterla o di andartene
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 26290
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Ombra84 » lun nov 27, 2017 5:17 pm

ferryboat ha scritto:Nick non farci caso, ormai dovresti averlo capito che NK7 e PINDARO come un sol uomo (vabbè :roll: ) insultano a tutto spiano chiunque non la pensi come loro (lui).


Hai dimenticato Backhand comunque :oops:
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 65060
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda Pindaro » lun nov 27, 2017 5:33 pm

Lol
Ultima modifica di Pindaro il lun nov 27, 2017 5:47 pm, modificato 1 volta in totale.
Ma perché fuorviante???!?

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda NK7 » lun nov 27, 2017 5:37 pm

È che non mi sta in firma, sennò l'avrei quotato per intero l'ultimo sfogo del non allineato.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32504
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda BackhandWinner » lun nov 27, 2017 11:52 pm

Burano ha scritto:
Nick ha scritto:Madonna non sono più trinariciuti, sono dei martiri.

Tutto il tempo a parlare di Salvini o di Renzi o di Berlusca.
La vita è lo stesso una merda o l'uno o l'altro.
Chiunque vinca paghiamo le stesse tasse e avremo le stesse difficoltà.

Per vent'anni ho sentito gente che dalla mattina alla sera ripeteva "Berlusconi non lo sopporto", pare che se lo portava sulle spalle tutto il giorno.
Quando se n'è andato Ah benissimo, e faceva la stessa vita di merda di prima.
Stessa cosa dall'altra parte con Prodi, madonna Prodi non lo sopporto, che quando lo sentivo era il massimo, non si vedeva mai Prodi, era invisibile, tutto si poteva dire di Prodi tranne non lo sopporto.

Monti, mamma mia e così via...

Io lascerei questo gentiloni per 30 anni, a quanto pare non da fastidio a nessuno.


Da un lato c'hai ragione: ci sono talmente tanti vincoli UE che ormai le politiche nazionali contano poco e possono esser molto limitate (e vista la nostra pessima classe politica, questo è per noi oggi un bene). Proprio per questo mai come ora la politica è teatrino e #hashtag per imbecilli, tanto non possono fare quasi nulla di quello che dicono farebbero.
È anche vero però che nel caso del pregiudicato per frode fiscale, mi sarei rotto il cazzo di avere ulteriori anni di governo con lui che fa approvare leggi per ingrassare il suo patrimonio o per evitarsi la galera.
e comunque, sui diritti civili che in quest'epoca son gli unici che ci son rimasti, la Ue non impedisce per esempio di abrogare o limitare ulteriormente i pacs o approvare leggi inutili per i suddetti imbecilli che servono solo per propaganda o discriminare i gay a vantaggio della "famiglia tradizionale". In quel senso, i governi tutt'oggi non sono tutti uguali.

Esattamente (sul sottolineato). Certo, il caso italiano, un paese ormai alla deriva, è il caso paradigmatico di una società che non è (non è mai stata?) in grado di autogovernarsi (d'altronde: con quasi metà del territorio controllato solo parzialmente dallo stato, e con la 'linea della palma' che risale ormai fino a Roma, se non anche più a nord; con l'imprenditoria probabilmente più ignorante e miope d'Europa, o quasi; con livelli di cultura generale e matematico-scientifica ormai da terzo mondo e investimenti in Ricerca e Sviluppo al penultimo posto in Europa...e via andando).
Ma il concetto è generalizzabile a tutti i paesi UE, ad esclusione, forse, della Germania (seppure l'esito delle ultime elezioni faccia dubitare anche del Pilastro dell'Europa). I governi nazionali che legiferano in materia di politica economica rappresentano la ricetta perfetta per il disastro, dato che ormai, per una serie complessa di ragioni, il 'gioco democratico' è dominato da un sistema di incentivi che seleziona il Peggio. D'altra parte, dato che ancora, anacronisticamente, questi governi nazionali, purtroppo, esistono, possono limitare i danni prodotti dalla loro stessa esistenza - o addirittura, in certi casi, possono migliorare milioni di esistenze individuali, e possono farlo a costo zero - legiferando, appunto, sui diritti civili.
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32504
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda BackhandWinner » mar nov 28, 2017 12:48 am

Scorrendo questo topic dalle prime pagine, mi sono imbattuto nel me stesso di cinque anni fa che sfotteva (bonariamente, of course) ugly per le sue profezie improntate al pessimismo più apocalittico:

BackhandWinner ha scritto:http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-10-27/ritorno-cavaliere-avvicinano-elezioni-192731.shtml

Quanto varrà questa nuova eventuale feccia populista di estrema destra (Berlusconi + Lega)?

15%? 20%?

Sarei curioso di sentire i vostri pareri, a partire magari dal pessimismo apocalittico di ugly ("tornaranno al governo e l'Italia uscirà dall'Euro l'anno dopo, sicuro" :D )



Ma oggi, cinque anni dopo, a pochi mesi dalle elezioni...questa feccia è, pare, la coalizione di maggioranza relativa. :o :-?
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13336
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il Ventennio berlusconiano: come è cambiata l'Italia

Messaggioda uglygeek » mar nov 28, 2017 10:20 am

PINDARO ha scritto:“Non possiamo dare la cittadinanza ad un bambino, dobbiamo sottoporlo ad un esame, perché spesso viene da culture incivili, non è un degno italiano”

Parola di Berlusconi, incandidabile perchè pluricondannato. Da Fazio.
L'unico indegno è lui e chi lo vota.

Fabio Volo si e' arrabbiato molto, e gliel'ha detto di persona in camerino. :-)

Onestamente questa volta le parole di Berlusconi mi sono parse ineccepibili. Non mi sembra una grande idea dare la cittadinanza dopo soli cinque anni di scuola. A parte che renderebbe l'Italia davvero la porta di ingresso in Europa per tutto il mondo. Poi il problema di Francia e Gran Bretagna e' che in pochi decenni hanno dato la cittadinanza a troppi stranieri che venivano da culture troppo diverse. In Francia dicono che sono ad un solo grande attentato dal cominciare a cambiare la costituzione e togliere la cittadinanza a molta gente.
C'e' grossa crisi.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: uglygeek e 4 ospiti