Marco Pannella e i Radicali

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella

Messaggioda klaus » ven feb 01, 2013 10:50 am

klaus ha scritto:Pannela in love with Storace.

Dopo aver scoperchiato il sistema polverini Supermarco propone ai Radicali un patto elettorale con la Destra di Storace.
Per ora stoppato da metà partito capeggiato dalla Bonino.(vediamo se a 65 anni Emma raggiungerà lo status di maggiorenne emancipata :roll: )


Quest'uomo è un genio!!! :lol:


Pannella ha perso. I radicali vanno da soli:

Regionali, Tar accoglie ricorso
Radicali di nuovo in pista per il Lazio
Confermata la candidatura di Giuseppe Rossodivita nella lista Amnistia, Giustizia e libertà. L'esclusione era stata motivata dal fatto che in lista era presente una donna in più, violando il criterio della pari rappresentanza dei sessi.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella

Messaggioda klaus » mar mar 12, 2013 8:20 am

La lista radicale ha preso lo 0,39% alle regionali lazio.
Deve essere il premio per aver scoperchiato il caso Polverini-Fiorito mentre il PD di Zingaretti fischiettava allegro.
ah l' italy'!! :D
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » mar gen 13, 2015 8:50 am

(ANSA)- Emma Bonino: "Ho un tumore al polmone". E' in chemioterapia
Lo rivela lei stessa a Radio Radicale


(ANSA) - ROMA, 3 AGO - "Ho questo tumore al polmone destro, in alto. Anche al fegato. Non mi dolgo di come il caso mi ha trattato e mi tratta.". Lo afferma Marco Pannella a Radio Radicale.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10855
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Rosewall » mar gen 13, 2015 3:13 pm

"Non sono intenzionata ad interrompere le mie attività perché da una passione politica non ci si può dimettere, però è chiaro che le mie attività dovranno essere organizzate in base alle esigenze mediche cui è necessario dare in questo momento una priorità assoluta, cosa non facile anche per me (...)
A tutti coloro che in Italia e altrove affrontano questa o altre prove voglio solamente dire che dobbiamo tutti sforzarci di essere persone e di voler vivere liberi fino alla fine, insomma io non sono il mio tumore e voi neppure siete la vostra malattia, dobbiamo solamente pensare che siamo persone che affrontano una sfida che è capitata"


brava!
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10855
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Rosewall » mer gen 14, 2015 11:49 am

non serve cercare nei forum dei fondamentalisti pakistani per trovare alienazione:

https://www.facebook.com/ilFattoQuotidiano/posts/1024112190936360

(i commenti)
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17951
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Albornoz » mer gen 14, 2015 12:01 pm

Rosewall ha scritto:non serve cercare nei forum dei fondamentalisti pakistani per trovare alienazione


Beh che facciamo allora in Italia.
Due popoli due Stati come in Palestina?

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10855
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Rosewall » mer gen 14, 2015 12:10 pm

uno Stato, tanti psicologi.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7451
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda loveboat » mer gen 14, 2015 12:13 pm

One nation, one station
Tutto verde su tennistalker

PINDARO
Picchiatore professionista
Messaggi: 59106
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda PINDARO » mer gen 14, 2015 12:15 pm

Rosewall ha scritto:non serve cercare nei forum dei fondamentalisti pakistani per trovare alienazione:

https://www.facebook.com/ilFattoQuotidiano/posts/1024112190936360

(i commenti)


Commenti di gente malata, frustrata , ignorante.
Commenti che secondo qualche illuminato del forum bisognerebbe "rispettare" in quanto opinioni.



Rosewall ha scritto:uno Stato, tanti psicologi.


E riaprire i manicomi.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17951
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Albornoz » mer gen 14, 2015 12:19 pm

PINDARO ha scritto:Commenti di gente malata, frustrata , ignorante.
Commenti che secondo qualche illuminato del forum bisognerebbe "rispettare" in quanto opinioni


La questione è che se si rispetta te poi di conseguenza bisogna rispettare non dico tutti o quasi, ma tanti tanti.

Rosewall ha scritto:uno Stato, tanti psicologi


Di psycho - logia in carenza di logos è zeppa l'Italia e pure i social.

Burano
Saggio
Messaggi: 6456
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Burano » gio gen 15, 2015 10:14 am

Trattasi per lo più di grillini, ai quali andrebbe ricordato (anzi andrebbero informati, visto che non è un problema di amnesia ma di bestiale,violenta ignoranza qualunquista), che negli ultimi 45 anni hanno battagliato di più, portando anche a casa spesso dei risultati tangibili, i radicali di Emma Bonino dall'alto del loro 2% (e talvolta senza nemmeno esserci, in parlamento), che il m5s con quasi il 20% e non so quanti parlamentari eletti. E chiaramente taccio sulla qualità di quelle battaglie di libertà contrapposte alla miseria populista e qualunquistico-semplicista di questi bifolchi, che anche quando si battono per cose sensate, lo fanno quasi sempre nel modo più becero. È proprio una questione di approccio, prima di tutto.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 12:40 pm

Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

s&v
Illuminato
Messaggi: 2846
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda s&v » gio mag 19, 2016 1:47 pm

Provo molto rispetto per Pannella. L'ultimo Pannella a volte era un po' la caricatura di se stesso, ma insomma personalmente gli sono grato per aver tentato di rendere l'Italia un po' più civile nel corso della sua lunga vita. A prescindere da posizioni che non sempre coincidevano con le mie.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 52769
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda balbysauro » gio mag 19, 2016 2:26 pm

s&v ha scritto:Provo molto rispetto per Pannella. L'ultimo Pannella a volte era un po' la caricatura di se stesso, ma insomma personalmente gli sono grato per aver tentato di rendere l'Italia un po' più civile nel corso della sua lunga vita. A prescindere da posizioni che non sempre coincidevano con le mie.


idem

un paio di volte ho anche votato radicale, un paio di decenni fa

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114040
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nickognito » gio mag 19, 2016 2:29 pm

Per me Pannella merita il rispetto che si deve ai fondamentalisti. A chi crede fermamente in un'ideologia e ad essa dedica tutta la vita.

Poi a livello politico i partiti con un 'padrone' non mi son mai piaciuti tanto.
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11532
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda uglygeek » gio mag 19, 2016 2:31 pm

s&v ha scritto:Provo molto rispetto per Pannella. L'ultimo Pannella a volte era un po' la caricatura di se stesso, ma insomma personalmente gli sono grato per aver tentato di rendere l'Italia un po' più civile nel corso della sua lunga vita. A prescindere da posizioni che non sempre coincidevano con le mie.

E' morto. Sono molto triste.
#1#
"That Paris exists and anyone could choose to live anywhere else in the world will always be a mystery to me.", Midnight in Paris, Woody Allen

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114040
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nickognito » gio mag 19, 2016 2:35 pm

e che e', non si puo' parlare di nessuno qui? :(
Gemono come le alci in amore a primavera

s&v
Illuminato
Messaggi: 2846
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda s&v » gio mag 19, 2016 2:42 pm

Nickognito ha scritto:Per me Pannella merita il rispetto che si deve ai fondamentalisti. A chi crede fermamente in un'ideologia e ad essa dedica tutta la vita.

Poi a livello politico i partiti con un 'padrone' non mi son mai piaciuti tanto.



"io non credo nelle ideologie. L'ideologia te la fai tu con quello che ti capita, anche a caso"

Nessun intento polemico eh. Solo interessante constatare questa differenza di punti di vista. O forse ho capito male io il tuo post.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114040
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nickognito » gio mag 19, 2016 2:45 pm

si', non era mio interesse discutere le diverse sfaccettature linguistiche del termine ideologia e il loro uso retorico, solo sottolineare il dedicare la vita a qualcosa in cui si crede. Che non e' necessariamente qualcosa che voglio fare o ritengo sempre giusta, ma che comunque apprezzo.
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 6162
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nick » gio mag 19, 2016 2:46 pm

Burano ha scritto:Trattasi per lo più di grillini, ai quali andrebbe ricordato (anzi andrebbero informati, visto che non è un problema di amnesia ma di bestiale,violenta ignoranza qualunquista), che negli ultimi 45 anni hanno battagliato di più, portando anche a casa spesso dei risultati tangibili, i radicali di Emma Bonino dall'alto del loro 2% (e talvolta senza nemmeno esserci, in parlamento), che il m5s con quasi il 20% e non so quanti parlamentari eletti. E chiaramente taccio sulla qualità di quelle battaglie di libertà contrapposte alla miseria populista e qualunquistico-semplicista di questi bifolchi, che anche quando si battono per cose sensate, lo fanno quasi sempre nel modo più becero. È proprio una questione di approccio, prima di tutto.



Quello che dici è giusto, ma il discorso è un pò più complesso.
I risultati ottenuti dai radicali negli anni 70 non era soltanto merito loro ma anche di una situazione politica dove c'era più rispetto anche tra i partiti grossi e quindi c'era un'attenzione nel merito delle questioni, prima ancora che nel metodo, anche qualora venissero da un partito del 2%.
Questa situazione è definitivamente defunta con la nascita della seconda repubblica, anzi da Craxi in poi direi.
I radicali hanno continuato a fare battagle anche in questi ultimi 25-30 anni, ma il metodo politico nuovo non gli ha dato più spazio e quindi non sono arrivati i risultati sperati.

Nel caso dei 5stelle in più, trattandosi di un partito del 25%, è più rischioso da parte degli altri partiti acconsentire alle loro istanze, visto che i 5stelle potrebbero guadagnare ulteriori consensi e diventare il primo partito un rischio che con i radicali degli anni 70 non c'era.
Ultima modifica di Nick il gio mag 19, 2016 3:06 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 6162
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nick » gio mag 19, 2016 2:49 pm

s&v ha scritto:
Nickognito ha scritto:Per me Pannella merita il rispetto che si deve ai fondamentalisti. A chi crede fermamente in un'ideologia e ad essa dedica tutta la vita.

Poi a livello politico i partiti con un 'padrone' non mi son mai piaciuti tanto.



"io non credo nelle ideologie. L'ideologia te la fai tu con quello che ti capita, anche a caso"

Nessun intento polemico eh. Solo interessante constatare questa differenza di punti di vista. O forse ho capito male io il tuo post.


Sono d'accordo, Pannella non aveva ideologie.
I radicali sono stati fondati da alcuni socialisti ed alcuni liberali, tra cui pannella. Ed infatti sono sempre stati sinistrorsi nelle questioni civili, e destrorsi maggioritari e liberisti nelle questioni politiche ed economiche.

Sul discorso padrone non piacciono neanche a me, però è fatale che avvenga in partiti microscopici, tra l'altro i radicali sono stati più un movimento che un partito.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 2:53 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 2:55 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 2:56 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 3:02 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 3:25 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114040
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nickognito » gio mag 19, 2016 3:25 pm

Nevenez, por favor, posta quello che hai scritto su facebook
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10855
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Rosewall » gio mag 19, 2016 3:31 pm

s&v ha scritto:L'ultimo Pannella a volte era un po' la caricatura di se stesso
oddio, io lo ricordo logorroico anche trent'anni fa.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 3:33 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 3:35 pm

Immagine
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

PINDARO
Picchiatore professionista
Messaggi: 59106
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda PINDARO » gio mag 19, 2016 3:53 pm

s&v ha scritto:Provo molto rispetto per Pannella. A prescindere da posizioni che non sempre coincidevano con le mie.

Stessa cosa che ha detto Salvini.

PINDARO
Picchiatore professionista
Messaggi: 59106
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda PINDARO » gio mag 19, 2016 3:55 pm

C'è da dire che arrivare quasi a 90 con la vita che faceva lui, gli è andata di lusso.

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25546
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda klaus » gio mag 19, 2016 3:58 pm

Qualcuno mi ha chiesto quale sarebbe il primo provvedimento che prenderei se fossi eletto democraticamente “presidente”. Ebbene il primo provvedimento che prenderei sarebbe quello di dimettermi, perché se il paese mi eleggesse democraticamente vorrebbe dire che non ha più bisogno di me.

Io amo gli obiettori, i fuori-legge del matrimonio, i capelloni sottoproletari amfetaminizzati, i cecoslovacchi della primavera, i nonviolenti, i libertari, i veri credenti, le femministe, gli omosessuali, i borghesi come me, la gente con il suo intelligente qualunquismo e la sua triste disperazione. Amo speranze antiche, come la donna e l’uomo; ideali politici vecchi quanto il secolo dei lumi, la rivoluzione borghese, i canti anarchici e il pensiero della Destra storica. Sono contro ogni bomba, ogni esercito, ogni fucile, ogni ragione di rafforzamento, anche solo contingente, dello Stato di qualsiasi tipo; contro ogni sacrificio, morte o assassinio, soprattutto se “rivoluzionario”. Credo alla parola che si ascolta e che si dice, ai racconti che ci si fa in cucina, a letto, per le strade, al lavoro, quando si vuol essere onesti ed esser davvero capiti, più che ai saggi o alle invettive, ai testi più o meno sacri e alle ideologie. Credo sopra ogni altra cosa al dialogo, e non solo a quello “spirituale”: alle carezze, agli amplessi, alla conoscenza, come a fatti non necessariamente d’evasione o individualistici – e tanto più “privati” mi appaiono, tanto più pubblici e politici, quali sono, m’ingegno che siano riconosciuti… Non credo al potere, e ripudio perfino la fantasia se minaccia d’occuparlo… Non credo al fucile: ci sono troppe splendide cose che potremmo/potremo fare anche con il “nemico”, per pensare a eliminarlo.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32022
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda BackhandWinner » gio mag 19, 2016 4:10 pm

Nick ha scritto:I radicali sono stati fondati da alcuni socialisti ed alcuni liberali, tra cui pannella. Ed infatti sono sempre stati sinistrorsi nelle questioni civili, e destrorsi maggioritari e liberisti nelle questioni politiche ed economiche.

Però 'sinistrorsi' non è corretto: sono posizioni liberali, sic et simpliciter. Sì, in italia, per tutto quello che sappiamo, sono state spesso posizioni 'di sinistra': ma è contingente, non essenziale.

In ogni caso, il Political Compass che più mi piace: ultraliberale sui diritti civili e liberista (con criterio, però) in economia. :oops:
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114040
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nickognito » gio mag 19, 2016 4:30 pm

BackhandWinner ha scritto:
In ogni caso, il Political Compass che più mi piace: ultraliberale sui diritti civili e liberista (con criterio, però) in economia. :oops:


c'e' proprio bisogno di tolleranza #1#
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3490
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Mr Moonlight » gio mag 19, 2016 4:38 pm

balbysauro ha scritto:
s&v ha scritto:Provo molto rispetto per Pannella. L'ultimo Pannella a volte era un po' la caricatura di se stesso, ma insomma personalmente gli sono grato per aver tentato di rendere l'Italia un po' più civile nel corso della sua lunga vita. A prescindere da posizioni che non sempre coincidevano con le mie.


idem

un paio di volte ho anche votato radicale, un paio di quindicenni fa

Lyndon79
Saggio
Messaggi: 8148
Iscritto il: lun lug 02, 2007 10:55 pm
Località: Europa, più o meno2

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Lyndon79 » gio mag 19, 2016 5:14 pm

Nickognito ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:
In ogni caso, il Political Compass che più mi piace: ultraliberale sui diritti civili e liberista (con criterio, però) in economia. :oops:


c'e' proprio bisogno di tolleranza #1#

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 52769
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda balbysauro » gio mag 19, 2016 5:34 pm

klaus ha scritto:Immagine


Immagine

Burano
Saggio
Messaggi: 6456
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Burano » gio mag 19, 2016 5:37 pm

Nick ha scritto:
Burano ha scritto:Trattasi per lo più di grillini, ai quali andrebbe ricordato (anzi andrebbero informati, visto che non è un problema di amnesia ma di bestiale,violenta ignoranza qualunquista), che negli ultimi 45 anni hanno battagliato di più, portando anche a casa spesso dei risultati tangibili, i radicali di Emma Bonino dall'alto del loro 2% (e talvolta senza nemmeno esserci, in parlamento), che il m5s con quasi il 20% e non so quanti parlamentari eletti. E chiaramente taccio sulla qualità di quelle battaglie di libertà contrapposte alla miseria populista e qualunquistico-semplicista di questi bifolchi, che anche quando si battono per cose sensate, lo fanno quasi sempre nel modo più becero. È proprio una questione di approccio, prima di tutto.



Quello che dici è giusto, ma il discorso è un pò più complesso.
I risultati ottenuti dai radicali negli anni 70 non era soltanto merito loro ma anche di una situazione politica dove c'era più rispetto anche tra i partiti grossi e quindi c'era un'attenzione nel merito delle questioni, prima ancora che nel metodo, anche qualora venissero da un partito del 2%.
Questa situazione è definitivamente defunta con la nascita della seconda repubblica, anzi da Craxi in poi direi.
I radicali hanno continuato a fare battagle anche in questi ultimi 25-30 anni, ma il metodo politico nuovo non gli ha dato più spazio e quindi non sono arrivati i risultati sperati.

Nel caso dei 5stelle in più, trattandosi di un partito del 25%, è più rischioso da parte degli altri partiti acconsentire alle loro istanze, visto che i 5stelle potrebbero guadagnare ulteriori consensi e diventare il primo partito un rischio che con i radicali degli anni 70 non c'era.


Io ne faccio un discorso prima di tutto culturale.
Pannella aveva come riferimento culturale personaggi come Ernesto Rossi, Benedetto Croce, Gaetano Salvemini, questi altri lasciamo perdere.
Sulla minor efficacia negli ultimi due decenni, vanno considerati vari fattori, è cambiato il linguaggio politico, sono spariti i partiti-chiesa, il referendum per diversi motivi è divenuto un istituto che non trainava più..
A Pannella e ai radicali va il merito storico di esser stati per alcuni tratti, nei Settanta, di fatto l'unico vero partito di opposizione durante il periodo del compromesso storico. Sul sito di radio radicale credo sia ancora possibile scaricarsi gli interventi in parlamento di Pannella durante il periodo dell'emergenza con quel pessimo personaggio di nome Cossiga ministro dell'interno , le leggi eccezionali contro il terrorismo, l'abolizione della legge Reale e molto altro.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 6162
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Marco Pannella e i Radicali

Messaggioda Nick » gio mag 19, 2016 6:16 pm

BackhandWinner ha scritto:
Nick ha scritto:I radicali sono stati fondati da alcuni socialisti ed alcuni liberali, tra cui pannella. Ed infatti sono sempre stati sinistrorsi nelle questioni civili, e destrorsi maggioritari e liberisti nelle questioni politiche ed economiche.

Però 'sinistrorsi' non è corretto: sono posizioni liberali, sic et simpliciter. Sì, in italia, per tutto quello che sappiamo, sono state spesso posizioni 'di sinistra': ma è contingente, non essenziale.

In ogni caso, il Political Compass che più mi piace: ultraliberale sui diritti civili e liberista (con criterio, però) in economia. :oops:



Si sono d'accordo con te con sinistrorso ho usato un termine non corretto.
Erano istanze ultraliberali, ma le sponde per i diritti civili li trovava soprattutto nei partiti di sinistra e comunque soprattutto nella variegata pubblica opinione italiana di sinistra.
D'altronde la legge, non mi ricordo se aborto o divorzio, era stata fatta negli anni 60 da un socialista Loris Fortuna e la cosa non è stata soltanto contingente.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti