Coronavirus la sindrome mondiale

Dibattito sulla vita sociale, sui problemi politici e sui microchip nei vaccini
Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 14654
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » mer set 09, 2020 8:44 pm

Ciao raga come stiamo ad ansia?

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mer set 09, 2020 8:49 pm

Gios ha scritto:Ciao raga come stiamo ad ansia?

Ottima e abbondante, grazie.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21805
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » mer set 09, 2020 10:04 pm

Io ho preso male la notizia dello stop al vaccino “angloitaliano” destinato a italiani e europei.
Con molti scienziati che parlano di tempi lunghi “anni” o anche MAI.

In pratica avevo fatto i conti su un vaccino nell’inverno 2020-2021 e quindi pensavo di stare attento e arrivare alla cura, un po’ come alla notizia dello sbarco degli americani in Sicilia e poi in Normandia, guerra quasi finita, non facciamoci ammazzare adesso.

Pare al contrario che la convivenza sarà lunga e si dovrà rimodulare la vita, magari con qualche rischio in più per non perdere anni in attesa.

Poi, magari passa come la spagnola senza vaccino...
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mer set 09, 2020 10:18 pm

alessandro ha scritto:Io ho preso male la notizia dello stop al vaccino “angloitaliano” destinato a italiani e europei.
Con molti scienziati che parlano di tempi lunghi “anni” o anche MAI.

In pratica avevo fatto i conti su un vaccino nell’inverno 2020-2021 e quindi pensavo di stare attento e arrivare alla cura, un po’ come alla notizia dello sbarco degli americani in Sicilia e poi in Normandia, guerra quasi finita, non facciamoci ammazzare adesso.

Pare al contrario che la convivenza sarà lunga e si dovrà rimodulare la vita, magari con qualche rischio in più per non perdere anni in attesa.

Poi, magari passa come la spagnola senza vaccino...

Eh, idem.
Sto in grossa crisi da stamattina.
Pensa che mi sono persino ridotto a guardare una partita di tennis femminile.
Il prossimo passo sarà la ricerca di una corda sufficientemente spessa.

Burano
Saggio
Messaggi: 8260
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » mer set 09, 2020 10:25 pm

Pensate come vivono bene i no vax.
Lo voglio rivedere, Fabio

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mer set 09, 2020 10:29 pm

Burano ha scritto:Pensate come vivono bene i no vax.

Beh, senza cervello vivi bene per forza, non hai pensieri..

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mer set 09, 2020 10:41 pm

Ma ci sarà una pallida speranza che questa merda diventi, in tempi ragionevoli, quasi completamente innocua da sola?
Voglio dire, continui a contagiare ma senza crearci quasi nessun problema permettendoci di fottercene?
No, perchè sennò mi rimetto a guardare il tennis femminile, sapevatelo.
Che per me è l'anticamera della depressione nera.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52684
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mer set 09, 2020 10:48 pm

Gios ha scritto:Ciao raga come stiamo ad ansia?


Per me giornata normalissima, vaccino o no ,grazie :)

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mer set 09, 2020 11:07 pm

Incredibile.
Non si può nemmeno commentare una cosa del genere.

https://youmedia.fanpage.it/video/aa/X1eDyeSw26Kho9kp

Burano
Saggio
Messaggi: 8260
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » gio set 10, 2020 6:57 am

chiaky ha scritto:Ma ci sarà una pallida speranza che questa merda diventi, in tempi ragionevoli, quasi completamente innocua da sola?
Voglio dire, continui a contagiare ma senza crearci quasi nessun problema permettendoci di fottercene?
No, perchè sennò mi rimetto a guardare il tennis femminile, sapevatelo.
Che per me è l'anticamera della depressione nera.


Mah..andò via la peste bubbonica del 1348 (invero ci furono varie ondate di ritorno nei decenni successivi) e quella manzoniana, andrà via anche questo..forse.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 13393
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda paoolino » gio set 10, 2020 7:47 am

Se sviluppano realmente sistemi che consentono test rapidi e attendibili nei risultati a costi contenuti e realizzabili “in casa”, non sarà un vaccino, ma è un qualcosa che può far ricominciare a tornare alla vita di tutti i giorni.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52684
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » gio set 10, 2020 7:49 am

paoolino ha scritto:Se sviluppano realmente sistemi che consentono test rapidi e attendibili nei risultati a costi contenuti e realizzabili “in casa”, non sarà un vaccino, ma è un qualcosa che può far ricominciare a tornare alla vita di tutti i giorni.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52684
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » gio set 10, 2020 7:49 am

https://www.corriere.it/salute/malattie ... 5822.shtml

In quetso caso pieno accordo con la Gismondo

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132380
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » gio set 10, 2020 8:26 am

paoolino ha scritto:Se sviluppano realmente sistemi che consentono test rapidi e attendibili nei risultati a costi contenuti e realizzabili “in casa”, non sarà un vaccino, ma è un qualcosa che può far ricominciare a tornare alla vita di tutti i giorni.

Sempre che la gente le faccia e stia a casa. Un test affidabile oggi costa meno di una notte in albergo, però la gente preferisce stare una notte in vacanza in più e non fare il test. Se poi lo fa ed è positivo, viola la quarantena, tanto che un governo deve provare a ridurre i giorni

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 8:38 am

Burano ha scritto:
chiaky ha scritto:Ma ci sarà una pallida speranza che questa merda diventi, in tempi ragionevoli, quasi completamente innocua da sola?
Voglio dire, continui a contagiare ma senza crearci quasi nessun problema permettendoci di fottercene?
No, perchè sennò mi rimetto a guardare il tennis femminile, sapevatelo.
Che per me è l'anticamera della depressione nera.


Mah..andò via la peste bubbonica del 1348 (invero ci furono varie ondate di ritorno nei decenni successivi) e quella manzoniana, andrà via anche questo..forse.

Si, ma all'epoca la gente non si spostava...

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 8:38 am

paoolino ha scritto:Se sviluppano realmente sistemi che consentono test rapidi e attendibili nei risultati a costi contenuti e realizzabili “in casa”, non sarà un vaccino, ma è un qualcosa che può far ricominciare a tornare alla vita di tutti i giorni.

Ecco, questo sarebbe ottimo.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 14654
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » gio set 10, 2020 8:40 am

chiaky ha scritto:
Burano ha scritto:
chiaky ha scritto:Ma ci sarà una pallida speranza che questa merda diventi, in tempi ragionevoli, quasi completamente innocua da sola?
Voglio dire, continui a contagiare ma senza crearci quasi nessun problema permettendoci di fottercene?
No, perchè sennò mi rimetto a guardare il tennis femminile, sapevatelo.
Che per me è l'anticamera della depressione nera.


Mah..andò via la peste bubbonica del 1348 (invero ci furono varie ondate di ritorno nei decenni successivi) e quella manzoniana, andrà via anche questo..forse.

Si, ma all'epoca la gente non si spostava...


Ehm.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 9:11 am

Gios ha scritto:
chiaky ha scritto:
Burano ha scritto:
Mah..andò via la peste bubbonica del 1348 (invero ci furono varie ondate di ritorno nei decenni successivi) e quella manzoniana, andrà via anche questo..forse.

Si, ma all'epoca la gente non si spostava...


Ehm.

Si spostava molto meno di oggi.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 18102
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Albornoz » gio set 10, 2020 11:58 am

In Lombardia (che sta al coronavirus come la Sierra Leone ad Ebola)

i ricoverati per covid in reparti di TI risultano ad ora stabili a 27 (pari ad 1 ogni 372.000 abitanti circa)
i ricoverati per covid in altri reparti salgono ancora (+ 4) fino a 252
per un totale di ricoverati per covid pari a 279 (pari ad 1 ogni 37.000 ab. circa).

In Regione pertanto i ricoverati per covid in TI costituiscono circa il 9,6% del totale ricoverati covid, mentre sul piano nazionale (ove continua a riscontrarsi una qual certa tendenza ad una maggiore condivisione sul territorio dei carichi ospedalieri) tale percentuale risulterebbe ad oggi del 11,2% circa.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 18102
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Albornoz » gio set 10, 2020 5:05 pm


Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132380
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » gio set 10, 2020 5:19 pm

Albornoz ha scritto:In Lombardia (che sta al coronavirus come la Sierra Leone ad Ebola)

i ricoverati per covid in reparti di TI risultano ad ora stabili a 27 (pari ad 1 ogni 372.000 abitanti circa)
i ricoverati per covid in altri reparti salgono ancora (+ 4) fino a 252
per un totale di ricoverati per covid pari a 279 (pari ad 1 ogni 37.000 ab. circa).

In Regione pertanto i ricoverati per covid in TI costituiscono circa il 9,6% del totale ricoverati covid, mentre sul piano nazionale (ove continua a riscontrarsi una qual certa tendenza ad una maggiore condivisione sul territorio dei carichi ospedalieri) tale percentuale risulterebbe ad oggi del 11,2% circa.


In generale, l'Italia e' uno oggi dei paesi con regole piu' ferree e minor diffusione del virus. I casi aumentano poco, quindi direi che andrebbero visti altri paesi che sono piu' avanti come aumento dei casi per capire cosa puo' succedere in Italia in caso di aumenti.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 18102
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Albornoz » gio set 10, 2020 6:32 pm

Leggo che il Giappone avrebbe chiuso l'emergenza il 27 maggio, senza fare alcun lockdown pesante, con 830 morti a quella data (ad oggi 1406).

Credo che il covid 19 colpisca dove e come vuole e che pertanto sia inutile tentare di inferire qualcosa da tale esperienza particolare.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 6:40 pm

Albornoz ha scritto:Leggo che il Giappone avrebbe chiuso l'emergenza il 27 maggio, senza fare alcun lockdown pesante, con 830 morti a quella data (ad oggi 1406).

Credo che il covid 19 colpisca dove e come vuole e che pertanto sia inutile tentare di inferire qualcosa da tale esperienza particolare.

Il Giappone è quasi sempre risparmiato o quasi dalle pandemie. Anche per la spagnola non fu quasi toccato.
Sarà che è un'isola, sarà che hanno da sempre standard igienici impensabili, ma bo...è così.
Loro non hanno fatto lock down perchè è vietato dalla loro legge costitutiva. E' considerato dittatoriale vietare alla gente di uscire e vietare alla gente di lavorare, quindi non è possibile fare un lock down. Hanno dato buoni consigli istituzionali e stop. Qualcuno ha chiuso, molti no.
Fino a un mese e mezzo fa erano sostanzialmente salvi, poi improvvisamente sono andati sui 1000-1200 casi al giorno (sempre con morti quasi nulli) e adesso stanno tornando verso lo zero.
Aggiungo che, secondo me, qui si contano i morti per covid molto per eccesso.

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 18102
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Albornoz » gio set 10, 2020 6:47 pm

chiaky ha scritto:
Albornoz ha scritto:Leggo che il Giappone avrebbe chiuso l'emergenza il 27 maggio, senza fare alcun lockdown pesante, con 830 morti a quella data (ad oggi 1406).

Credo che il covid 19 colpisca dove e come vuole e che pertanto sia inutile tentare di inferire qualcosa da tale esperienza particolare.


Il Giappone è quasi sempre risparmiato o quasi dalle pandemie. Anche per la spagnola non fu quasi toccato


Evidentemente il Giappone ha saputo rendersi propizio anche il Covid.

Shakespeare
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 704
Iscritto il: lun giu 01, 2020 7:05 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Shakespeare » gio set 10, 2020 7:19 pm

Fondamentale è il togliersi le scarpe prima di entrare in casa :D
A parte la battuta, ho l'impressione che le norme igieniche dei vari popoli in generale, contino parecchio.
Produci Consuma Crepa

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21805
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio set 10, 2020 7:21 pm

chiaky ha scritto:Aggiungo che, secondo me, qui si contano i morti per covid molto per eccesso.


assolutamente no.
la stima dei morti procurati dal covid sono anzi molto sottostimati (almeno nei mesi di marzo aprile maggio)
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 7:38 pm

alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:Aggiungo che, secondo me, qui si contano i morti per covid molto per eccesso.


assolutamente no.
la stima dei morti procurati dal covid sono anzi molto sottostimati (almeno nei mesi di marzo aprile maggio)

Resto della mia idea su questo. Ho ben tre persone refertate morte di covid che avevano tutt'altro, una una mia amica morta di tumore e due morti di infarto che tempo fa lavoravano qui nel backstage.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21805
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio set 10, 2020 7:40 pm

chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:Aggiungo che, secondo me, qui si contano i morti per covid molto per eccesso.


assolutamente no.
la stima dei morti procurati dal covid sono anzi molto sottostimati (almeno nei mesi di marzo aprile maggio)

Resto della mia idea su questo. Ho ben tre persone refertate morte di covid che avevano tutt'altro, una una mia amica morta di tumore e due morti di infarto che tempo fa lavoravano qui nel backstage.


ma erano positivi al covid?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22714
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » gio set 10, 2020 7:47 pm

chiaky ha scritto:Ma ci sarà una pallida speranza che questa merda diventi, in tempi ragionevoli, quasi completamente innocua da sola?
Voglio dire, continui a contagiare ma senza crearci quasi nessun problema permettendoci di fottercene?
No, perchè sennò mi rimetto a guardare il tennis femminile, sapevatelo.
Che per me è l'anticamera della depressione nera.


Chiaky devi farti le sette fasi di elaborazione del dolore :)

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 7:50 pm

alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:
assolutamente no.
la stima dei morti procurati dal covid sono anzi molto sottostimati (almeno nei mesi di marzo aprile maggio)

Resto della mia idea su questo. Ho ben tre persone refertate morte di covid che avevano tutt'altro, una una mia amica morta di tumore e due morti di infarto che tempo fa lavoravano qui nel backstage.


ma erano positivi al covid?

La mia amica era allettata e aveva una settimana di vita, ha preso il covid e probabilmente è morta 2 giorni prima del dovuto. Refertata morta di covid.
Gli altri due avevano già avuto infarti in passato e nella salma è stato trovato il covid. Refertati morti di covid.
Tra un pò ti segnano morto di covid anche se ti spari con una colt :D

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22714
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » gio set 10, 2020 7:57 pm

chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:Resto della mia idea su questo. Ho ben tre persone refertate morte di covid che avevano tutt'altro, una una mia amica morta di tumore e due morti di infarto che tempo fa lavoravano qui nel backstage.


ma erano positivi al covid?

La mia amica era allettata e aveva una settimana di vita, ha preso il covid e probabilmente è morta 2 giorni prima del dovuto. Refertata morta di covid.
Gli altri due avevano già avuto infarti in passato e nella salma è stato trovato il covid. Refertati morti di covid.
Tra un pò ti segnano morto di covid anche se ti spari con una colt :D


Sì in realtà ce ne sono anche di morti mai testati (deceduti a casa, mai ospedalizzati, mai curati) che non risultano come morti per Covid ma che al 99,9% ne è stata la causa.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21805
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio set 10, 2020 8:01 pm

solo nella citta' di bergamo (non provincia solo citta')
a Marzo 2019 ci sono stati 137 morti
a Marzo 2020 ci sono stati 676 morti

a aprile 2019 ci sono stati 101 morti
a aprile 2020 ci sono stati 231 morti

se vedi i grafici delle morti 219 2020 fino a inizio marzo sono praticamente sovrapponibili, poi tra marzo e aprile, il 20 fa un salto e da meta' aprile resta praticamente parallelo al 19.

https://www.istat.it/it/archivio/241428

se reperisci i morti ufficialmente dichiarati vedrai che sono moooolti meno della differenza tra anno 19 e anno 20
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 8:03 pm

laplaz ha scritto:
chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:
ma erano positivi al covid?

La mia amica era allettata e aveva una settimana di vita, ha preso il covid e probabilmente è morta 2 giorni prima del dovuto. Refertata morta di covid.
Gli altri due avevano già avuto infarti in passato e nella salma è stato trovato il covid. Refertati morti di covid.
Tra un pò ti segnano morto di covid anche se ti spari con una colt :D


Sì in realtà ce ne sono anche di morti mai testati (deceduti a casa, mai ospedalizzati, mai curati) che non risultano come morti per Covid ma che al 99,9% ne è stata la causa.

Quello senz'altro, tuttavia ce ne saranno davvero tantissimissimi che sono morti di tutt'altro e sono stati segnati morti di covid.
SI parlava prima del Giappone, come si spiega che li ne muoiono pochissimi? Si spiega col fatto che sono refertati morti di covid quelli che realmente muoiono di covid.
Questo non vuol dire, intendiamoci, che il covid non sia pericoloso e men che meno è un discorso negazionistico, è semplicemente un tentativo di vedere la realtà con equilibrio.
Ora arriveranno i dati di Bergamo di sicuro, e infatti è innegabile che i morti di quest'anno siano molti di più del normale, ripeto non è un discorso negazionista.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 8:04 pm

alessandro ha scritto:solo nella citta' di bergamo (non provincia solo citta')
a Marzo 2019 ci sono stati 137 morti
a Marzo 2020 ci sono stati 676 morti

a aprile 2019 ci sono stati 101 morti
a aprile 2020 ci sono stati 231 morti

se vedi i grafici delle morti 219 2020 fino a inizio marzo sono praticamente sovrapponibili, poi tra marzo e aprile, il 20 fa un salto e da meta' aprile resta praticamente parallelo al 19.

https://www.istat.it/it/archivio/241428

se reperisci i morti ufficialmente dichiarati vedrai che sono moooolti meno della differenza tra anno 19 e anno 20


Ho doti divinatorie :D

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21805
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio set 10, 2020 8:18 pm

chiaky ha scritto:
laplaz ha scritto:
chiaky ha scritto:La mia amica era allettata e aveva una settimana di vita, ha preso il covid e probabilmente è morta 2 giorni prima del dovuto. Refertata morta di covid.
Gli altri due avevano già avuto infarti in passato e nella salma è stato trovato il covid. Refertati morti di covid.
Tra un pò ti segnano morto di covid anche se ti spari con una colt :D


Sì in realtà ce ne sono anche di morti mai testati (deceduti a casa, mai ospedalizzati, mai curati) che non risultano come morti per Covid ma che al 99,9% ne è stata la causa.

Quello senz'altro, tuttavia ce ne saranno davvero tantissimissimi che sono morti di tutt'altro e sono stati segnati morti di covid.
SI parlava prima del Giappone, come si spiega che li ne muoiono pochissimi? Si spiega col fatto che sono refertati morti di covid quelli che realmente muoiono di covid.
Questo non vuol dire, intendiamoci, che il covid non sia pericoloso e men che meno è un discorso negazionistico, è semplicemente un tentativo di vedere la realtà con equilibrio.
Ora arriveranno i dati di Bergamo di sicuro, e infatti è innegabile che i morti di quest'anno siano molti di più del normale, ripeto non è un discorso negazionista.


ho capito, prendi tutti i morti di marzo 19 e tutti i morti di marzo 20 (nel nord italia che al centro e sud hanno numeri troppo piccoli per incidere sui dati istati) e confronta la differenza con i morti ufficiali.

se quelli ufficiali sono di piu' allora hanno sicuramente esagerato
se quelli ufficiali sono di meno non hanno esagerato, anzi, erano sottostimati
se piu' o meno siamo li', OK...

fai conto che il covid spesso interviene in maniera letale su chi era gia' malato e magari avrebbe vissuto qualche mese di piu'.
se avesse ammazzato solo gente che sarebbe comunque morta quel mese o un mese dopo, i dati annuali sarebbero sovrapponibili.
fai conto infine che il covid colpisce anche il cuore.
Covid-19, il virus può provocare infarto senza lesioni delle coronarie

Circulation “battezza” una ricerca italiana, condotta tra le cardiologie interventistiche in Lombardia. In quattro pazienti su dieci nessuna lesione coronarica

http://www.sportellocuore.it/curare/ang ... 020-05-19/
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15457
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » gio set 10, 2020 8:20 pm

alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:
laplaz ha scritto:
Sì in realtà ce ne sono anche di morti mai testati (deceduti a casa, mai ospedalizzati, mai curati) che non risultano come morti per Covid ma che al 99,9% ne è stata la causa.

Quello senz'altro, tuttavia ce ne saranno davvero tantissimissimi che sono morti di tutt'altro e sono stati segnati morti di covid.
SI parlava prima del Giappone, come si spiega che li ne muoiono pochissimi? Si spiega col fatto che sono refertati morti di covid quelli che realmente muoiono di covid.
Questo non vuol dire, intendiamoci, che il covid non sia pericoloso e men che meno è un discorso negazionistico, è semplicemente un tentativo di vedere la realtà con equilibrio.
Ora arriveranno i dati di Bergamo di sicuro, e infatti è innegabile che i morti di quest'anno siano molti di più del normale, ripeto non è un discorso negazionista.


ho capito, prendi tutti i morti di marzo 19 e tutti i morti di marzo 20 (nel nord italia che al centro e sud hanno numeri troppo piccoli per incidere sui dati istati) e confronta la differenza con i morti ufficiali.

se quelli ufficiali sono di piu' allora hanno sicuramente esagerato
se quelli ufficiali sono di meno non hanno esagerato, anzi, erano sottostimati
se piu' o meno siamo li', OK...

fai conto che il covid spesso interviene in maniera letale su chi era gia' malato e magari avrebbe vissuto qualche mese di piu'.
se avesse ammazzato solo gente che sarebbe comunque morta quel mese o un mese dopo, i dati annuali sarebbero sovrapponibili.
fai conto infine che il covid colpisce anche il cuore.
Covid-19, il virus può provocare infarto senza lesioni delle coronarie

Circulation “battezza” una ricerca italiana, condotta tra le cardiologie interventistiche in Lombardia. In quattro pazienti su dieci nessuna lesione coronarica

http://www.sportellocuore.it/curare/ang ... 020-05-19/

Era gente che aveva avuto già infarti....non è che adesso tutti i morti di infarto debbano essere refertati morti di covid :D
Sul resto bo, non sono un medico. Mi ha fatto molto incazzare vedere considerata morta di covid la mia amica morta di tumore. Molto.
Questo senza voler sminuire, ripeto, il discorso covid.

Avatar utente
Fantasio
Illuminato
Messaggi: 4082
Iscritto il: mer mag 24, 2006 1:49 pm
Località: Roma

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Fantasio » gio set 10, 2020 10:24 pm

Su 500mila testati che lavorano in ambito scolastico, il 2,6% sono positivi, dato in linea con lo screening di cui riferisce l'Istat e che, alcune settimane fa, parlava del 2,4% di positivi su scala nazionale.
Francamente mi aspettavo percentuali ben più alte.

edit: da notare che che in USA e buona parte dell'America latina i soli casi conclamati sono già intorno al 2% della popolazione. Il New York Times valuta una sottostima delle morti in USA del 40% circa (sarebbero a 280mila invece di 200mila).
Ultima modifica di Fantasio il gio set 10, 2020 10:39 pm, modificato 4 volte in totale.
"And he gave so much, and he wanted so little in return"

Avatar utente
Fantasio
Illuminato
Messaggi: 4082
Iscritto il: mer mag 24, 2006 1:49 pm
Località: Roma

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Fantasio » gio set 10, 2020 10:27 pm

chiaky ha scritto:Mi ha fatto molto incazzare vedere considerata morta di covid la mia amica morta di tumore. Molto.
Questo senza voler sminuire, ripeto, il discorso covid.

Certamente la tua amica non andava considerata, ed è un morto "in più". Ma come già ha riferito Alessandro, sono molto più numerosi i morti in meno che quelli in più. I dati dell'Istat parlano chiarissimo. Magari molti morti per Covid sarebbero vissuti non pochi giorni come la tua amica, ma qualche mese, e qui già c'è una differenza.
Per non parlare di quelli che non sono stati curati "a causa" del Covid. Nel Lazio, regione pure poco colpita, c'è gente che aspetta da marzo di operarsi per tumori alla prostata, per fortuna a diffusione lenta. Figuriamoci quelli con tumori più gravi o patologie cardiache.
"And he gave so much, and he wanted so little in return"

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64660
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » gio set 10, 2020 11:16 pm



La Francia si prepara a un nuovo giro di vite. La “fase uno” di convivenza con il virus non sta andando come previsto, e a confermarlo sono i numeri: 50mila nuovi casi ogni settimana, 10mila positivi solo nelle ultime 24 ore. Il Comitato scientifico che affianca il governo francese ha constatato che le mascherine e il distanziamento non bastano più. In arrivo ci sono misure più restrittive, per cercare di arginare il contagio e i ricoveri: sono stati 352 in 24 ore, mentre nei reparti di rianimazione sono entrati da ieri 54 nuovi pazienti. A Marsiglia, i 70 posti della rianimazione sono già pieni e se ne stanno aggiungendo altri, in previsione della “seconda ondata”.

A complicare la situazione, ci sono le scuole, che in Francia hanno riaperto dieci giorni fa. Le autorità sanitarie ne hanno chiuse 32, più 524 classi che sono state rispedite a casa, a fare lezione a distanza. L’arrivo dei raffreddori e dei mali di stagione contribuisce a gettare nel caos genitori e insegnanti: il timore che possano essere sintomi di Covid costringe le famiglie a tenere i bambini a casa, con la difficoltà di non poterli lasciare da soli per andare a lavoro.

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64660
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » ven set 11, 2020 7:24 am

:lol:

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti