Coronavirus la sindrome mondiale

Dibattito sulla vita sociale, sui problemi politici e sui microchip nei vaccini
Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 3:54 pm

Nickognito ha scritto:[ (tra l'altro mai nessuno che dica che si devono risarcire le discoteche, sempre i ristoranti, boh).

Credo sia ovvio, anche se in quel caso hanno evaso talmente tanto che il fatturato su cui risarcire è ben poco :D
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 3:56 pm

Comunque lo stesso cibo mangiato al ristorante è chiaramente più buono di quello mangiato a casa.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 3:58 pm

stefano61 ha scritto:Perchè i ristoranti non sono certo l' unica - e probabilmente nemmeno la principale - causa di contagio. Se si decide di danneggiarli imponendo il coprifuoco alle 21, perchè si pensa sia il male minore, allora chi viene danneggiato avrà diritto a un risarcimento.


Continuo a non capire. Se li vogliono chiudere, penseranno che sono piu' importanti di altri per il contagio no?
Con questo criterio, boh, avessi un'altra attivita' cercherei di diffondere il virus. Perche' mille aziende perdono gli stessi soldi dei ristoranti per il virus, solo non le chiude il governo, quindi niente risarcimento. Beh, io allora mi metterei d'accordo. Mi riunisco con i proprietari di ostelli della citta' e creo 10 focolai in 10 ostelli diversi. Cosi' chiudono gli ostelli e mi risarciscono :D


Poi, che ci siano tante altre considerazioni da fare è ovvio. Ma un provvedimento mirato di questo genere che colpisce un ben preciso settore produttivo, imponendo pesanti restrizioni, richiede misure specifiche di compensazione.

Certo, anche gli altri settori che subiscono restrizioni, dovrebbero riceverle.


Si', ma che misure? Facevo l'esempio di un'agenzia europea. Mettiamo che un'agenzia ha 1000 dipendenti e ha progettato di assumerne altre 300. Ha fatto loro il colloquio e devono firmare il contratto. Per il Covid, pero', viene deciso di tagliare il budget 2021. Di conseguenza, 100 persone vengono licenziate e le 300 di prima non vengono assunte. Queste persone devono ricevere un compenso? E quanto?

Ho fatto esempio di una decisione politica che fa perdere lavoro a della gente. Ma se lo fa un privato, boh, non e' che cambi pure molto, dal mio punto di vista.

Per dire, io gestisco il ristorante di una catena in farnchising. La catena vede che i clienti sono meno per il covid, per quanto non ci siano restrizioni governative, e chiude tutti i ristoranti. Devo prendere un risarcimento speciale per il covid?

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 13388
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda paoolino » mar ott 20, 2020 4:00 pm

Ombra84 ha scritto:Comunque lo stesso cibo mangiato al ristorante è chiaramente più buono di quello mangiato a casa.


Mica sempre vero, anzi.

Tra i racconti di amici vigili che facevano le ispezioni coi nas, e aver visto le puntate di cucine da incubo...
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:01 pm

Alga ha scritto:
Nickognito ha scritto:farsi portare la spesa a casa fa bene


non e' detto


Nulla e' detto. Uno puo' anche capire l'esatto contrario e fare tutto anche piu' di prima.

Dico solo che, nel mondo reale, non tutti fanno esattamente sempre quello che vogliono fare, molti fanno le cose per abitudine e eventi di grande portata spesso servono a rompere delle abitudini negative e vivere di piu' come ci piace. (magari ne creano altre negative, tipo uno inizia a fumare, diventa depresso, e cosi' via).

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:03 pm

Ombra84 ha scritto:Comunque lo stesso cibo mangiato al ristorante è chiaramente più buono di quello mangiato a casa.


si', ma se non sai fare da mangiare....

La penultima volta che ho comprato dal ristorante, peraltro, ho buttato tutto.

I ristoranti spesso non sanno fare piatti vegetariani. Io a casa posso fare mille piatti vegetariani, boh, di pasta, buoni, sughi di verdure, formaggi. Al ristorante spesso un piatto unico con qualche schifezza alla soia e verdure ingiallite.
Poi certo sono nell'inferno della cucina, qui, tu in paradiso.

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 13388
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda paoolino » mar ott 20, 2020 4:09 pm

Nickognito ha scritto:Poi certo sono nell'inferno della cucina, qui, tu in paradiso.


Ma ordina il ginocchio di maiale e non rompere le balle!
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 4:11 pm

paoolino ha scritto:
Ombra84 ha scritto:Comunque lo stesso cibo mangiato al ristorante è chiaramente più buono di quello mangiato a casa.


Mica sempre vero, anzi.

Tra i racconti di amici vigili che facevano le ispezioni coi nas, e aver visto le puntate di cucine da incubo...

Aspetta, io che vado a mangiare sempre allo stesso ristorante, se lo stesso cibo me lo faccio portare a casa dallo stesso ristorante non è buono uguale. :)
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:12 pm

Ma poi e' sempre facile sentire parlare di 'aiuti a chi ha perso per decisioni del governo'.

Proviamo ad andare a fare un referendum dicendo 'ok, il virus si diffonde nei ristoranti: volete che togliamo dei soldi per finanziare nuove piccole imprese che funzionano anche col virus, che aumentiamo le tasse, tagliamo l'istruzione e quei soldi li usiamo per tutti i locali che hanno perso per il virus oppure no?' Lasciamo decidere il popolo.

Invece per le guide turistiche nulla. Anzi, che mettano un obolo per pagare le discoteche chiuse, loro che hanno la fortuna di aver perso il lavoro non per colpa del governo.
Una mia amica vive da sola, ci guadgnava benissimo, da anni, adesso e' 7 mesi che non fa un euro, non e' che perde dei clienti dopo le 21. Si e' messa a fare altro, insegna yoga online, nessuno le paga nulla. E, intendiamoci, lei lavorava con turisti internazionali, hanno anche a lungo bloccato gli accessi per legge.
Poi vabbe' lei non pensa ai soldi e li ha pure messi da parte, per cui non ha problemi. I ristoratori, invece, immagino anche quelli che negli anni sono stati bravi e si son comprati una villetta a due piani e un suv, dovranno essere risarciti da chi sta perdendo il lavoro come dipendente e dai piccoli imprenditori che stanno perdendo il 90% dei guadagni ma sono legalmente aperti. Alla fine di tutto mi sa che i ristoratori saranno gli unici ad essere sopravvissuti allora :D

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:14 pm

Ombra84 ha scritto:Aspetta, io che vado a mangiare sempre allo stesso ristorante, se lo stesso cibo me lo faccio portare a casa dallo stesso ristorante non è buono uguale. :)

Boh. Certo, qualcosa a non mangiarlo subito si sciupa. Per dire, il pollo arrosto preso a cinque minuti da casa e riscaldato 5 minuti al forno a casa e' ottimo :). A proposito, consiglio pollo con funghi e castagne, ottimo.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 4:16 pm

Nickognito ha scritto:
Ombra84 ha scritto:Aspetta, io che vado a mangiare sempre allo stesso ristorante, se lo stesso cibo me lo faccio portare a casa dallo stesso ristorante non è buono uguale. :)

Boh. Certo, qualcosa a non mangiarlo subito si sciupa. Per dire, il pollo arrosto preso a cinque minuti da casa e riscaldato 5 minuti al forno a casa e' ottimo :). A proposito, consiglio pollo con funghi e castagne, ottimo.

Sabato ho mangiato una T Bone servita su piatto in pietra lavica.
Prova a fartela portare a casa, poi mi dici :D

Per il pollo, si, ho mangiato la tacchinella ripiena di funghi e castagne l' anno scorso ed era ottima :oops:
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:17 pm

Ombra84 ha scritto:Sabato ho mangiato una T Bone servita su piatto in pietra lavica.
Prova a fartela portare a casa, poi mi dici :D

Sara' un problema del corriere. Gli dai un euro e sara' contento, e' solo un povevo.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64586
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » mar ott 20, 2020 4:31 pm

Ho una cena giovedì e un pranzo sabato.

Spero di sopravvivere :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

stefano61
Saggio
Messaggi: 9943
Iscritto il: ven gen 26, 2007 3:50 pm
Località: Faenza

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda stefano61 » mar ott 20, 2020 4:42 pm

Nickognito ha scritto:
Se li vogliono chiudere, penseranno che sono piu' importanti di altri per il contagio no?



No, è proprio questo il punto. I ristoranti hanno le loro misure restrittive, ora anche i 6 posti per tavolo come massimo. Ma per lasciare la gente libera di muoversi di giorno, si punterebbe a limitare le attività notturne, non perchè più a rischio, ma semplicemente perchè "non necessarie".

Ora, la filiera della ristorazione ha già i suoi problemi per l' andamento del mercato e le le restrizioni specifiche. Ma il coprifuoco serale danneggia ovviamente le attività economiche serali, indipendentemente dal fatto se causino o no più contagi.

Tu hai tirato in ballo un sacco di questioni - e non posso certo discuterle tutte. Qui, però, mi pare chiaro che la frase di Pregliasco - che ho commentato - chiami in causa aggiuntivi problemi di equità.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 4:58 pm

Leggevo ora la Entschädigung für Hotels und Gaststätten, la legge sul risarcimento per chi lavora in alberghi e ristoranti in Germania (non so se quella attuale).

Leggevo che ogni individuo che lavora nel settore puo' fare una richiesta di risarcimento personale. In questa legge, che non si sa bene come sara' applicata, se ho capito, comunque non esiste nessun riferimento alla chiusura di intere attivita', ne' tantomeno aiuti a interi settori.
Ognuno dovra' mandare una richiesta individuale e non e' chiaro come sara' considerata.

La notizia non e' attuale e magari adesso e' tutto cambiato.

Quel che e' sicuro e' che ci sono moltissimi ristoratori tedeschi chi si erano assicurati. E adesso ci sono veramente tantissime cause tra compagnie assicurative e ristoratori.

Ovviamente, questo mi torna molto di piu'.

Ad esempio, se un ristorante deve essere risarcito, lo stesso deve accadere per gli eventi sportivi (nessuna differenza). La domanda quindi e': quando dovrebbe prendere il roland garros? E Wimbledon, che era assicurata?

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19806
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Pitone » mar ott 20, 2020 5:01 pm

Ieri sera ho constatato come proprio non ci si arriva, non ce la fanno o non vogliono.
Lunedi convinto di trovare la pizzeria vuota vado tranquillo, mi chiedono se ho prenotato, erano completi.
Erano le 20, il sassarese ama mangiare tardi, io da ligure ero già oltre il mio limite e mi danno un posto da sgombrare entro le 21:30 (alle 20:35 potevo andarmene, abbiamo aspettato 10 minuti per non esagerare :D )

Ho divagato, il succo stava che in una saletta saranno arrivate a gruppetti una quindicina di persone che scopro poi esser li a festeggiare un compleanno, sistemate correttamente in tre tavoli diversi ma assieme.
Ma è possibile che si è ottusi od arroganti da non voler capire che il messaggio è non mettersi in condizioni di fare gruppo in qualche modo?
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:14 pm

stefano61 ha scritto:
Nickognito ha scritto:
Se li vogliono chiudere, penseranno che sono piu' importanti di altri per il contagio no?



No, è proprio questo il punto. I ristoranti hanno le loro misure restrittive, ora anche i 6 posti per tavolo come massimo. Ma per lasciare la gente libera di muoversi di giorno, si punterebbe a limitare le attività notturne, non perchè più a rischio, ma semplicemente perchè "non necessarie".

Ora, la filiera della ristorazione ha già i suoi problemi per l' andamento del mercato e le le restrizioni specifiche. Ma il coprifuoco serale danneggia ovviamente le attività economiche serali, indipendentemente dal fatto se causino o no più contagi.

Tu hai tirato in ballo un sacco di questioni - e non posso certo discuterle tutte. Qui, però, mi pare chiaro che la frase di Pregliasco - che ho commentato - chiami in causa aggiuntivi problemi di equità.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:18 pm

tennisfan82 ha scritto:Ho una cena giovedì e un pranzo sabato.

Spero di sopravvivere :D


Pranzi al Ristorante da Maggio diversi giorni , tennisfan, solo nei miei due- tre locali che so anche essere perfettamente a norma e generalmente in momenti meno affollati (evito la Domenica, per dire).
Cene pochissime, (a due di queste era presente anche Hakaishin, e mai più di 4 persone distanziate) .

Credo in tanti lo abbiano fatto e lo facciamo , nonostante Nickognito, nei cui pensieri i Ristoranti ora han preso il posto del Super Mercato come Male assoluto.

E' un po' il ritorno della sua vecchia teoria di 10-12 anni fa di chiudere gli stadi per evitare gli incidenti, o forse si riferiva ai supermercati rapinati spesso nelle zone disagiate? non rammento..

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 5:22 pm

Johnny Rex ha scritto:
Credo in tanti lo abbiano fatto e lo facciamo , nonostante Nickognito.

F.F.


io sono stato spesso al ristorante, in questi mesi, solo all'aperto pero'. Al chiuso qui praticamente non c'e' mai stato alcun tipo di precauzione. Quando son tornato in Italia ho fatto ristorante tutti i giorni. Adesso ordino al ristorante e porto a casa.

Non ce l'ho co i ristoranti, preferisco pagarli di tasca mia ma in sicurezza che farli pagare alla comunita' gia' disastrata.

Ovviamente, spero che nelle citta' meravigliose ove il cui centro sia infestato solo da ristoranti per turisti, che molti falliscano e la citta' torni vivibile per tutti gli altri abitanti.
Ultima modifica di Nickognito il mar ott 20, 2020 5:24 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 6973
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Monheim » mar ott 20, 2020 5:23 pm

Johnny Rex ha scritto:Pranzi al Ristorante da Maggio diversi giorni , tennisfan, solo nei miei due- tre locali che so anche essere perfettamente a norma e generalmente in momenti meno affollati (evito la Domenica, per dire).
Cene pochissime, (a due di queste era presente anche Hakaishin, e mai più di 4 persone distanziate).

F.F.

Spiedone e passa la paura.
Perdo tempo come si perde il sangue.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:27 pm

Monheim ha scritto:
Johnny Rex ha scritto:Pranzi al Ristorante da Maggio diversi giorni , tennisfan, solo nei miei due- tre locali che so anche essere perfettamente a norma e generalmente in momenti meno affollati (evito la Domenica, per dire).
Cene pochissime, (a due di queste era presente anche Hakaishin, e mai più di 4 persone distanziate).

F.F.

Spiedone e passa la paura.


In programma uno per 4 persone :) ,speriamo di farcela.
Mio padre (Follia) voleva andare a uno del Sindacato per 15 persone, quasi tutti Matusa per altro.
Progetto ora saltato per legge ma che gli avrei fatto saltare in ogni caso.

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 6973
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Monheim » mar ott 20, 2020 5:30 pm

Johnny Rex ha scritto: Mio padre (Follia) voleva andare a uno del Sindacato per 15 persone, quasi tutti Matusa per altro.
Progetto ora saltato per legge ma che gli avrei fatto saltare in ogni caso.

F.F.

Sti comu... :lol:
Perdo tempo come si perde il sangue.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:35 pm

Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 132286
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » mar ott 20, 2020 5:38 pm



perfetto, finalmente qualcuno che dice che servono misure drastiche per salvaguardare l'economia, e non la salute.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mar ott 20, 2020 5:40 pm

Nickognito ha scritto:
Johnny Rex ha scritto:
Credo in tanti lo abbiano fatto e lo facciamo , nonostante Nickognito.

F.F.


io sono stato spesso al ristorante, in questi mesi, solo all'aperto pero'. Al chiuso qui praticamente non c'e' mai stato alcun tipo di precauzione. Quando son tornato in Italia ho fatto ristorante tutti i giorni. Adesso ordino al ristorante e porto a casa.

Non ce l'ho co i ristoranti, preferisco pagarli di tasca mia ma in sicurezza che farli pagare alla comunita' gia' disastrata.

Ovviamente, spero che nelle citta' meravigliose ove il cui centro sia infestato solo da ristoranti per turisti, che molti falliscano e la citta' torni vivibile per tutti gli altri abitanti.

Qua a Firenze prima tutti si lamentavano dei troppi turisti, ora tutti li rivogliono. Quando torneranno gli faranno ponti d'oro, altrochè...da teste di minchia musoni e maleducati che erano, i fiorentini diventeranno agnellini con educazione Jappo e servizio al limite del servilismo.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:43 pm

Le volte che ho pranzato /cenato a Firenze o Siena (in quest'ultima ottimo PAPEI) mai riscontrato musonismo o maleducazione.
Mi sarà andata bene :) :)

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 14643
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » mar ott 20, 2020 5:44 pm



Quelli del GIMBE sono quelle teste di merda che dicevano la provincia di Belluno un lazzareto.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 52594
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » mar ott 20, 2020 5:46 pm

Gios ha scritto:


Quelli del GIMBE sono quelle teste di merda che dicevano la provincia di Belluno un lazzareto.


E Feltre un Camposanto :oops:

F.F.
Hakaishin ha scritto:
capisco i proverbi e capisco di calcio. a livello di tattica di sport di squadra più in generale nessuno qua dentro sa conosce ed ha vissuto quello che ho vissuto io
.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 5:46 pm

Johnny Rex ha scritto:Le volte che ho pranzato /cenato a Firenze o Siena (in quest'ultima ottimo PAPEI) mai riscontrato musonismo o maleducazione.
Mi sarà andata bene :) :)

F.F.

basta non andare nelle tourist traps :)
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 14643
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » mar ott 20, 2020 5:47 pm

Johnny Rex ha scritto:
Gios ha scritto:


Quelli del GIMBE sono quelle teste di merda che dicevano la provincia di Belluno un lazzareto.


E Feltre un Camposanto :oops:

F.F.


Se becco quello del GIMBE gli passo sopra col motocarro carico di faggio.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mar ott 20, 2020 5:55 pm

Numeri abbastanza stazionari, oggi.

Avatar utente
Paolo79
Saggio
Messaggi: 8179
Iscritto il: dom gen 09, 2005 12:25 pm
Località: Lombardia
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Paolo79 » mar ott 20, 2020 6:06 pm

chiaky ha scritto:Numeri abbastanza stazionari, oggi.


per la prima volta scende l'indicatore più importante, il tasso positivi/tamponi va dal 9,4 al 7,5
Il mio obiettivo non è vincere. Il mio obiettivo è far sì che quando scendo in campo il mio avversario abbia paura di me" (A.Agassi)

Avatar utente
babaoriley
FooLminato
Messaggi: 10406
Iscritto il: lun gen 14, 2008 2:55 pm
Località: Milan
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda babaoriley » mar ott 20, 2020 6:11 pm

Dall'inizio della pandemia non ho più mangiato al chiuso, solo all'aperto.
In generale frequento poco i ristoranti quindi questa storia del coprifuoco mi cambia poco (anche perché la mia vita sociale ultimamente è in picchiata ma per ragioni che esulano anche dalla pandemia) però non capisco molto il senso di chiudere alle 23 quando mi pare ci fosse già l'obbligo di chiudere entro le 24.

Il problema che ho potuto riscontrare almeno qua, per tutta l'estate, sono stati gli assembramenti nei soliti luoghi (Navigli in primis, Darsena, Arco della pace e Sempione, Colonne di san lorenzo ecc) soprattutto di persone che compravano da bere da asporto.
Non capisco come il coprifuoco possa mitigare la cosa (basta un giro nei supermercati a fare rifornimento, andare a casa di amici e siamo al punto di prima).

Resta il nodo dei trasporti (io li ho presi ma mai nell'ora di punta e preferisco muovermi in bici).

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22701
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » mar ott 20, 2020 6:12 pm

Paolo79 ha scritto:
chiaky ha scritto:Numeri abbastanza stazionari, oggi.


per la prima volta scende l'indicatore più importante, il tasso positivi/tamponi va dal 9,4 al 7,5


Sì però un po' tanti i nuovi ospedalizzati e l'aumento di TI. Dati non bellissimi.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22701
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » mar ott 20, 2020 6:13 pm

babaoriley ha scritto:Dall'inizio della pandemia non ho più mangiato al chiuso, solo all'aperto.
In generale frequento poco i ristoranti quindi questa storia del coprifuoco mi cambia poco (anche perché la mia vita sociale ultimamente è in picchiata ma per ragioni che esulano anche dalla pandemia) però non capisco molto il senso di chiudere alle 23 quando mi pare ci fosse già l'obbligo di chiudere entro le 24.

Il problema che ho potuto riscontrare almeno qua, per tutta l'estate, sono stati gli assembramenti nei soliti luoghi (Navigli in primis, Darsena, Arco della pace e Sempione, Colonne di san lorenzo ecc) soprattutto di persone che compravano da bere da asporto.
Non capisco come il coprifuoco possa mitigare la cosa (basta un giro nei supermercati a fare rifornimento, andare a casa di amici e siamo al punto di prima).

Resta il nodo dei trasporti (io li ho presi ma mai nell'ora di punta e preferisco muovermi in bici).


Ma infatti secondo me cambia nulla questo coprifuoco. Rende solo più complicato spostarsi per chi torna tardi dal lavoro (non si capisce se sia consentito o no spostarsi dopo le 23)
A Milano è di giorno il bordello durante la settimana, mica dopo le 23. Nel WE ok, altro discorso.

Avatar utente
babaoriley
FooLminato
Messaggi: 10406
Iscritto il: lun gen 14, 2008 2:55 pm
Località: Milan
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda babaoriley » mar ott 20, 2020 6:17 pm

laplaz ha scritto:Ma infatti secondo me cambia nulla questo coprifuoco. Rende solo più complicato spostarsi per chi torna tardi dal lavoro (non si capisce se sia consentito o no spostarsi dopo le 23)


ci può spostare solo per comprovate esigenze (ovvio che rientrare dal lavoro è possibile).
A questo punto però non so se rispunterà la mitica autocertificazione.

laplaz ha scritto:A Milano è di giorno il bordello durante la settimana, mica dopo le 23. Nel WE ok, altro discorso.


mah, mica tanto vero.
Basta un giro nelle zone universitarie e di gente ne trovi anche in settimana, così come nei luoghi sopracitati.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31306
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » mar ott 20, 2020 6:19 pm

laplaz ha scritto:
babaoriley ha scritto:Dall'inizio della pandemia non ho più mangiato al chiuso, solo all'aperto.
In generale frequento poco i ristoranti quindi questa storia del coprifuoco mi cambia poco (anche perché la mia vita sociale ultimamente è in picchiata ma per ragioni che esulano anche dalla pandemia) però non capisco molto il senso di chiudere alle 23 quando mi pare ci fosse già l'obbligo di chiudere entro le 24.

Il problema che ho potuto riscontrare almeno qua, per tutta l'estate, sono stati gli assembramenti nei soliti luoghi (Navigli in primis, Darsena, Arco della pace e Sempione, Colonne di san lorenzo ecc) soprattutto di persone che compravano da bere da asporto.
Non capisco come il coprifuoco possa mitigare la cosa (basta un giro nei supermercati a fare rifornimento, andare a casa di amici e siamo al punto di prima).

Resta il nodo dei trasporti (io li ho presi ma mai nell'ora di punta e preferisco muovermi in bici).


Ma infatti secondo me cambia nulla questo coprifuoco. Rende solo più complicato spostarsi per chi torna tardi dal lavoro (non si capisce se sia consentito o no spostarsi dopo le 23)
A Milano è di giorno il bordello durante la settimana, mica dopo le 23. Nel WE ok, altro discorso.


Comunque già dopo le 18 se stai in piedi fuori al locale con un bicchiere o una birra in mano sei fuori legge.
Per gli spsotamenti post 23 servirà la mitica 'autocertificazione per i motivi lavorativi.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

maxredo
Massimo Carbone
Messaggi: 18327
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda maxredo » mar ott 20, 2020 6:29 pm

Nick ma perdere il lavoro è diverso da avere un'attività che fallisce!
Se io sono un cameriere e perdo il lavoro come dici tu posso trovarmi un nuovo lavoro... Ma se sono il proprietario del ristorante magari ho fatto un investimento, la perdita può essere notevole.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mar ott 20, 2020 6:30 pm

babaoriley ha scritto:Dall'inizio della pandemia non ho più mangiato al chiuso, solo all'aperto.
In generale frequento poco i ristoranti quindi questa storia del coprifuoco mi cambia poco (anche perché la mia vita sociale ultimamente è in picchiata ma per ragioni che esulano anche dalla pandemia) però non capisco molto il senso di chiudere alle 23 quando mi pare ci fosse già l'obbligo di chiudere entro le 24.

Il problema che ho potuto riscontrare almeno qua, per tutta l'estate, sono stati gli assembramenti nei soliti luoghi (Navigli in primis, Darsena, Arco della pace e Sempione, Colonne di san lorenzo ecc) soprattutto di persone che compravano da bere da asporto.
Non capisco come il coprifuoco possa mitigare la cosa (basta un giro nei supermercati a fare rifornimento, andare a casa di amici e siamo al punto di prima).

Resta il nodo dei trasporti (io li ho presi ma mai nell'ora di punta e preferisco muovermi in bici).

Il fatto è che molti, soprattutto i giovani, se gli chiudi un posto vanno in un altro.
Qua a Firenze se gli chiudono i locali vanno in 200 sul sagrato di Santo Spirito. Se li cacciano di li vanno nella casa di uno in 30 ed è ancora peggio.
Il mondo occidentale molto sociale, non lo cambi in un amen.
In Asia vedo molta meno socialità. La gente esce quasi sempre solo con i colleghi, in pratica continua il lavoro anche dopo, fanno public relation. Per sciogliersi devono bere. Non gli viene naturale la socialità. Gli anziani stanno a casa.
Qui gli anziani vanno a ballare, alle bocce, al biliardo, alle carte, al bar.
I giovani sono sempre insieme, non li tieni in casa mai (e poi stano tutti al telefono magari, senza parlare...bo...a quel punto statevi a casa).
Non è assolutamente un caso se il mondo occidentale sta soffrendo così tanto la pandemia. La gente non la tieni ferma.
L'unico modo è il lockdown totale, stile marzo. Sennò non c'è soluzione. Chiudi i ristoranti e vanno al bar, chiudi i bar e vanno tutti in piazza, chiudi la piazza e si trovano in casa.

chiaky
Massimo Carbone
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » mar ott 20, 2020 6:33 pm

maxredo ha scritto:Nick ma perdere il lavoro è diverso da avere un'attività che fallisce!
Se io sono un cameriere e perdo il lavoro come dici tu posso trovarmi un nuovo lavoro... Ma se sono il proprietario del ristorante magari ho fatto un investimento, la perdita può essere notevole.


E cavoli...certo.
Mia nipote ha aperto una attività anno scorso. Ha fatto 50.000 euro di debiti.
Tra marzo e maggio ha avuto danni enormi chiudendo.
Ora può fare entrare una persona alla volta e guadagna la metà di prima lavorando di più.
Se gli richiudono l'attività è finita, chiude ed è al collasso, perchè si ritrova con debiti che non potrà mai pagare.
Prima faceva la barista. Perdeva lavoro di continuo e lo ritrovava da un'altra parte, anche perchè era stagionale per lo più.
Non è la stessa cosa.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti