[Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

A torto o ragione, la regina dei nostri tempi
Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 42828
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

[Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

Messaggioda Johnny Rex » ven ago 24, 2012 9:58 am

Immagine

Nessuno aveva mai osato tanto. Pretendere di dettare legge in campo spirituale oltre che temporale, sposarsi e separarsi secondo il capriccio, decretare decapitazioni e promozioni a piacimento.
Una parola sola può definire Enrico VIII,massimo esponente di una oscura famiglia gallese giunta al trono grazie alla strage che la guerra delle Due Rose avea fatto degli altri nobili e all'astuzia paterna ,ed è eccesso.
Enrico come una sanguinaria Rockstar dell'epoca, una bizzosa primadonna senza nessuna casa discografica a dettargli regole o a dirgli quale personaggio interpretare. Jonathan Rhys Myers, che di maledettismo se ne intende (è uno dei pochissimi attori moderni a potersi fregiare di questo titolo) offre alla serie uno straordinario valore aggiunto. Pur sapendo ( e lo ha ribadito) di non assomigliare fisicamente al sovrano, o forse proprio per questo, offre un ritratto psicologico e comportamentale straordinariamente vicino al reale Enrico, sovrapponendosi ad esso e risultando proprio per questo non solo tanto più moderno ma incredibilmente efficace. Non vedo alcun altro giovane attore che potesse rendere la schizofrenia,la magniloquenza, l'insicurezza di un re larger than life sotto ogni aspetto. Strepitoso il cast di supporto, da sam neill (wolsey) alla giovane e bellissima Sarah Bolger (maria Tudor) passando per jeremy Northam (Thomas More) e l'affascinante natalie Dormer (Anna Bolena),non si può che provare rabbia e tristezza pensando all'impotenza italica nel produrre serie tv di taglio storico che appena si avvicinino a questa.
Di suo lo sceneggiatore nonchè produttore associato Michael Hirst ci mette il suo sapiente uso del melodramma (le "morti eccelllenti"che chiudono ogni stagione e non solo sono tutti momenti di forte partecipazione,catartici verrebbe da dire) ,alcune finezze (l'assedio di Boulogne confrontando la vita del potente re e quella di due semplici soldati) e un sapiente uso dei tempi che permette di glissare su alcune consuete castronerie storiche (classico caso in cui la bellezza della narrazione permette ,appunto,di mettere il velo di Maya).

Dovendo scegliere una sola scena, quella dell'ultima puntata,in cui l'anziano re sogna il suo imminente incontro con la Morte, solo davanti al mistero dell'Infinito,come chiunque prima e dopo di lui, già da sola varrebbe la visione della serie .

Altamente consigliata ,senza farsi scoraggiare da una partenza un po' lenta.

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

RussianTennisGods
FooLminato
Messaggi: 13001
Iscritto il: ven giu 22, 2001 2:00 am
Località: Catanzaro Lido - Frascinètow
Contatta:

Re: [Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

Messaggioda RussianTennisGods » dom ago 26, 2012 12:41 am

bella si, seguii la prima serie, anche qui c'è un discreto connubio tra violenza ed erotismo.
Ildiavolovestemilan wrote:
Bravo Nasty, finalmente qualcuno che mi capisce...

Avatar utente
Janie Jones
Illuminato
Messaggi: 4785
Iscritto il: sab dic 01, 2007 12:44 pm
Località: Palude pontina

Re: [Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

Messaggioda Janie Jones » dom ago 26, 2012 2:53 pm

Bellissimo post Johnny, condivido tutto. :)

Io ho scherzato molto sulla "somiglianza" tra Rhys Meyers ed il vero Enrico VIII, ma non c'è alcun dubbio che l'attore irlandese sia stato magistrale nel rendere alla perfezione il carattere eccessivo, accentratore e totalizzante del monarca dello Scisma .

Le forzature storiche le ho attribuite - ovviamente :D - alla produzione americana; credo che in mani inglesi la sceneggiatura si sarebbe presa meno libertà in quel senso, però anche qui sono d'accordo sul fatto che si tratti di difetti minori che non scalfiscono in nessun modo la forza e la bellezza della serie.

Non saprei scegliere una singola scena fra tutte, piuttosto mi prendo la stupenda puntata finale per intero.
Non so se sia spoiler, ma per sicurezza

Spoiler: show
Puntata finale con il Re ormai invecchiato, appesantito e infermo, preda dei fantasmi del passato e circondato solo da ipocrisie e macchinazioni sulle spartizioni del potere dopo la sua morte. Comunica un senso di pietas che mai avrei pensato di provare per un personaggio del genere. E chiudere la serie con l'immagine del suo ritratto più famoso, l'enorme contrasto che si crea nel vedere l'Enrico VIII prossimo alla morte che guarda se stesso raffigurato come se fosse ancora nel pieno del suo vigore e potere, l'ho trovata una scelta perfetta.
"If you can keep your head when all around you have lost theirs, then you probably haven't understood the seriousness of the situation."

(David Brent)

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 42828
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: [Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

Messaggioda Johnny Rex » dom ago 26, 2012 3:52 pm



F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 42828
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: [Recuperi] The Tudors-Jonathan Rhys Meyers

Messaggioda Johnny Rex » lun ott 15, 2012 10:16 pm

Mini Bibliografia Consigliata (Per Janie ed altre/i)

Margaret George- Il Re e il Suo Giullare (imponente e ben fatta ricostruzione della vita di Enrico tramite il suo giullare Will Sommer)
Antonia Fraser - Le Sei Mogli di Enrico VIII (interessante, ma meno scorrevole ed avvincente)
Caroly Erikson - Maria la Sanguinaria
Caroly Erikson- Anna Bolena

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "


Torna a “Televisione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite