Il tennis ai tempi del coronavirus.

Discussioni sui principali eventi tennistici a livello internazionale (tornei dello Slam, ATP, WTA, Davis Cup, ecc.)
Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » ven ago 14, 2020 7:09 pm

E' ufficiale, le ATP Finals si giocheranno senza pubblico.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
Kalashnikov
Gran Maestro
Messaggi: 1574
Iscritto il: dom mag 06, 2007 5:29 pm
Località: PZ

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Kalashnikov » ven ago 14, 2020 8:16 pm

uglygeek ha scritto:E' ufficiale, le ATP Finals si giocheranno senza pubblico.

Roma? :roll:
Aspettando il Messia

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » ven ago 14, 2020 8:41 pm

Kalashnikov ha scritto:
uglygeek ha scritto:E' ufficiale, le ATP Finals si giocheranno senza pubblico.

Roma? :roll:

Indoor e' molto peggio, comunque.
Ma visto che ora i casi in Italia aumentano ogni giorno, e' quasi impensabile che si giochi Roma con il pubblico. O anche la serie A, almeno all'inizio.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21594
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » sab ago 15, 2020 12:54 pm

uglygeek ha scritto:
Kalashnikov ha scritto:
uglygeek ha scritto:E' ufficiale, le ATP Finals si giocheranno senza pubblico.

Roma? :roll:

Indoor e' molto peggio, comunque.
Ma visto che ora i casi in Italia aumentano ogni giorno, e' quasi impensabile che si giochi Roma con il pubblico. O anche la serie A, almeno all'inizio.

parigi?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » sab ago 15, 2020 10:29 pm

Il WTA 125K di Praga (che 125K non sarà :D ) durante la prima settimana degli Us Open è stato trasformato sostanzialmente in un mini-slam per quelli che avrebbero dovuto partecipare alle quali di New York.

Tabellone a 128 con prize money di 3 milioni. In sostanza i soldi che la USTA ha dato alla WTA per la cancellazione delle quali sono stati reinvestiti nella creazione di questo torneo.

Dovevano essere due tornei con tabellone a 64, appunto Praga e Portschach, ma il torneo austriaco si è tirato indietro perchè con il poco preavviso non sarebbe riuscito a garantire il rispetto di tutti i protocolli.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » dom ago 16, 2020 2:04 pm

Anche la Bencic rinuncia. Pattuglia mancanti donne bella piena ormai.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 131554
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » dom ago 16, 2020 2:10 pm

Super-Fabio ha scritto:Il WTA 125K di Praga (che 125K non sarà :D ) durante la prima settimana degli Us Open è stato trasformato sostanzialmente in un mini-slam per quelli che avrebbero dovuto partecipare alle quali di New York.

Tabellone a 128 con prize money di 3 milioni. In sostanza i soldi che la USTA ha dato alla WTA per la cancellazione delle quali sono stati reinvestiti nella creazione di questo torneo.

Dovevano essere due tornei con tabellone a 64, appunto Praga e Portschach, ma il torneo austriaco si è tirato indietro perchè con il poco preavviso non sarebbe riuscito a garantire il rispetto di tutti i protocolli.


tutte qui le donne...

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » dom ago 16, 2020 7:36 pm

Nishikori annunca di essere stato trovato positivo al test fatto prima della partenza dalla Florida verso New York.

In questi giorni stanno arrivando tutti, alcuni hanno già ottenuto il primo risultato negativo del test e hanno iniziato i primi allenamenti sui campi di Flushing.

Per il 1000 di "Cincinnati" comunque non verranno utilizzati l'Artur Ashe e il Louis Armstrong, quindi campo centrale sarà il Grandstand.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » lun ago 17, 2020 4:24 pm

Nemmeno la Halep.
Ma chi c'è rimasto oltre a Serena?

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » lun ago 17, 2020 4:47 pm

Le tre che più interessano agli americani e a ESPN: Serena, Osaka e Gauff.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » lun ago 17, 2020 4:51 pm

Super-Fabio ha scritto:Le tre che più interessano agli americani e a ESPN: Serena, Osaka e Gauff.


Kenin che fa?

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » lun ago 17, 2020 5:09 pm

Direi presenza sicura. Considerando che tra esibizioni e il campionato a squadre USA è da un mese e mezzo che gioca dubito si faccia ora problemi a giocare gli Us Open.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » lun ago 17, 2020 5:40 pm

Super-Fabio ha scritto:Direi presenza sicura. Considerando che tra esibizioni e il campionato a squadre USA è da un mese e mezzo che gioca dubito si faccia ora problemi a giocare gli Us Open.


Quindi in fin dei conti ci sono solo Kenin, Osaka, Pliskova e Serena delle migliori.

http://www.livetennis.it/post/332712/su ... -rinuncia/

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51995
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Johnny Rex » lun ago 17, 2020 8:11 pm

laplaz ha scritto:
Super-Fabio ha scritto:Direi presenza sicura. Considerando che tra esibizioni e il campionato a squadre USA è da un mese e mezzo che gioca dubito si faccia ora problemi a giocare gli Us Open.


Quindi in fin dei conti ci sono solo Kenin, Osaka, Pliskova e Serena delle migliori.

http://www.livetennis.it/post/332712/su ... -rinuncia/


Capirai, il femminile era terno al lotto anche con le "migliori", fidati :wink:

F.F.
paoolino ha scritto: Nickognito non mi ha capito.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51995
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Johnny Rex » mar ago 18, 2020 8:32 am

https://www.tennisitaliano.it/tennis-bo ... 2020-47342

Cioè, in USA Il Tampone te lo fai da solo?

F.F.
paoolino ha scritto: Nickognito non mi ha capito.

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » mar ago 18, 2020 2:01 pm

Johnny Rex ha scritto:https://www.tennisitaliano.it/tennis-bolla-prende-vita-come-funzionano-procedure-accoglienza-us-open-2020-47342

Cioè, in USA Il Tampone te lo fai da solo?

F.F.


Ancora non mi è capitato di vedere alcun video relativo ai test fatti agli Us Open, ma di certo scrivere "In America" come nell'articolo è una stronzata. :)

Per citarne due, sia per NBA che in NFL c'è il personale sanitario a fare i tamponi.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64214
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda tennisfan82 » mer ago 19, 2020 7:41 pm

Diciamo che il ranking congelato fino a dicembre 2020 è una discreta botta di culo per alcuni.

Tipo Collarini che in questa settimana difendeva la vittoria in un challenger ed ha perso al 1T con Cecchinato :D

In condizioni normali avrebbe fatto un bel capitombolo in classifica, così invece non perde nulla.

E ovviamente penso anche a Berrettini che potrà giocare gli US Open senza l'assillo di difendere i punti di una semifinale Slam.

Invece è stata una discreta sfiga per i giocatori che avevano pochissimi punti da difendere in primavera(e un bel pezzettino di estate)e che non hanno potuto approfittarne.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » gio ago 20, 2020 2:20 am

Pella e Dellien costretti a rinunciare al torneo di Cincinnati perchè è stato trovato positivo il loro fisioterapista, unico test positivo sui 1400 finora fatti in questi giorni.

Entrambi dovranno farsi la quarantena in hotel, nel factsheet c'è scritto per 14 giorni essendo stati a stretto contatto con l'individuo trovato positivo. Gli Us Open iniziano tra 12.

Ricordo che eventuali forfait nei 4 giorni antecedenti allo slam farebbero entrare in tabellone i doppisti con la migliore classifica di singolare presente a New York. Questo perchè tutti i partecipanti devono per forza arrivare a New York quattro giorni prima, quindi gli eventuali ALT non potrebbero che essere atleti già presenti nella bolla.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » gio ago 20, 2020 3:15 am

Super-Fabio ha scritto:Pella e Dellien costretti a rinunciare al torneo di Cincinnati perchè è stato trovato positivo il loro fisioterapista, unico test positivo sui 1400 finora fatti in questi giorni.

Entrambi dovranno farsi la quarantena in hotel, nel factsheet c'è scritto per 14 giorni essendo stati a stretto contatto con l'individuo trovato positivo. Gli Us Open iniziano tra 12.

Ricordo che eventuali forfait nei 4 giorni antecedenti allo slam farebbero entrare in tabellone i doppisti con la migliore classifica di singolare presente a New York. Questo perchè tutti i partecipanti devono per forza arrivare a New York quattro giorni prima, quindi gli eventuali ALT non potrebbero che essere atleti già presenti nella bolla.

Ma gli US open cominciano tra 12 giorni, quindi salteranno anche quelli. Sono andati a NY per due stare due settimane in quarantena in una stanza di albergo e poi tornare a casa. Anche se gli oragnizzatori spostassero il loro primo turno avanti di un paio di giorni, non possono certo stare chiusi in camera 14 giorni e poi appena usciti giocare una partita 3 su 5.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » gio ago 20, 2020 4:09 am

Secondo Marca (che in questi mesi ha dato notizie ma ha anche spesso e volentieri esagerato :lol: ) i giocatori non sono contenti di quanto successo a Pella e Dellien e starebbero pensando anche di boicottare il torneo. (difficile, son soldi :D )

Avevano capito che il ritiro dal torneo sarebbe avvenuto solo in caso di positività del giocatore o di qualcuno con cui si condivide la camera. Cosa in questo caso non successa.

Mi pare 'na strunzat. Se il fisioterapista o coach di un giocatore risulta positivo mi pare ovvio che in isolamento ci vada anche il giocatore, che sicuramente è stato a stretto contatto.

https://www.marca.com/tenis/2020/08/20/ ... b4605.html

EDIT: Ellen Perez, giocatrice australiana a riguardo: They have made it very clear to us that when someone tests positive, whoever they are in close contact with will be forced into isolation. For someone to be considered a close contact they need to have been around that person for a duration of 15mins wherever that may be.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » gio ago 20, 2020 8:08 am

Super-Fabio ha scritto:Pella e Dellien costretti a rinunciare al torneo di Cincinnati perchè è stato trovato positivo il loro fisioterapista, unico test positivo sui 1400 finora fatti in questi giorni.

Entrambi dovranno farsi la quarantena in hotel, nel factsheet c'è scritto per 14 giorni essendo stati a stretto contatto con l'individuo trovato positivo. Gli Us Open iniziano tra 12.

Ricordo che eventuali forfait nei 4 giorni antecedenti allo slam farebbero entrare in tabellone i doppisti con la migliore classifica di singolare presente a New York. Questo perchè tutti i partecipanti devono per forza arrivare a New York quattro giorni prima, quindi gli eventuali ALT non potrebbero che essere atleti già presenti nella bolla.


Non hanno ancora cominciato e già si sprecano le polemiche.

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » gio ago 20, 2020 2:34 pm

"Djokovic collects signatures for Pella and Dellien to be included in the table again"


Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51995
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Johnny Rex » gio ago 20, 2020 5:10 pm

https://www.ubitennis.com/blog/2020/08/ ... o-us-open/

Parla una che a Wimbledon battè in semifinale FLIPKENS e in finale una Lisicki che manco scese in campo.

F.F.
paoolino ha scritto: Nickognito non mi ha capito.

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » ven ago 21, 2020 2:01 am

Pella e Dellien domani faranno il quarto tampone da quando sono arrivati nella bolla. In caso di altra negatività gli sarà permesso uscire dalla camera e allenarsi in forma privata in modo da poter essere poi pronti eventualmente a giocare gli Us Open una volta terminata la quarantena.

Il primo turno a NY è spalmato su tre giorni, potrebbero quindi esordire Mercoledì 02.

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda waitingernest » ven ago 21, 2020 12:14 pm

Mentre le partite del circuito maggiore dovrebbero per ora giocarsi senza spettatori, nel challenger di Praga si gioca senza limitazioni di capienza. Confermate?

Lo stadio sembra essere abbastanza pieno per la partita di Wawrinka.

ThePiper
Massimo Carbone
Messaggi: 15631
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda ThePiper » ven ago 21, 2020 12:24 pm

Sicuramente non si preoccupano del distanziamento, c'è una tribuna quasi piena mentre l'altra è quasi vuota :D

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda waitingernest » ven ago 21, 2020 12:33 pm

E non c'è l'obbligo di indossare la mascherina.

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda NNick87 » ven ago 21, 2020 12:51 pm

Chissà se Nicognito andrà a vedere qualche match? :D
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 44748
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Alga » ven ago 21, 2020 8:08 pm

ThePiper ha scritto:Sicuramente non si preoccupano del distanziamento, c'è una tribuna quasi piena mentre l'altra è quasi vuota :D


Proprio per il distanziamento, una tribuna piena e l'altra nuota, come i tavoli al ristorante :D
GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 6751
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Monheim » sab ago 22, 2020 12:38 am

Alga ha scritto:Proprio per il distanziamento, una tribuna piena e l'altra nuota, come i tavoli al ristorante :D

Eventuali braccioli o salvagente li devi portare da casa o te li forniscono in loco?

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » sab ago 22, 2020 7:26 am

A New York i tennisti possono scegliere se stare nella bolla di un grande albergo o risiedere in una casa privata, ma in quel caso devono assicurare che la casa sia vigilata H24. Pare che la cosa sia così costosa che solo Serena e Djokovic hanno scelto questa soluzione, Murray l’ha scartata per il costo esorbitante (!)
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » sab ago 22, 2020 9:32 am

uglygeek ha scritto:A New York i tennisti possono scegliere se stare nella bolla di un grande albergo o risiedere in una casa privata, ma in quel caso devono assicurare che la casa sia vigilata H24. Pare che la cosa sia così costosa che solo Serena e Djokovic hanno scelto questa soluzione, Murray l’ha scartata per il costo esorbitante (!)


50K$ a settimana.
Non male.

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » sab ago 22, 2020 7:26 pm

Sembra molto amato Gaudenzi nel tour

Immagine

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » sab ago 22, 2020 7:31 pm

Super-Fabio ha scritto:Sembra molto amato Gaudenzi nel tour

Immagine

chi e' Massimo?
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 16793
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » sab ago 22, 2020 7:33 pm

Massimo Calvelli, è il CEO dell'ATP.

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » sab ago 22, 2020 7:34 pm

Era nervoso perche' ha perso nelle qualificazioni :)
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64214
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda tennisfan82 » sab ago 22, 2020 7:35 pm

Simon poteva anche starsene a casa, mica lo ha obbligato qualcuno ad andare a New York.

Troppo viziati.
Ultima modifica di tennisfan82 il sab ago 22, 2020 7:36 pm, modificato 1 volta in totale.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17354
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » sab ago 22, 2020 7:36 pm

Una cosa che e' stata notata nel calcio e' che giocare a porte chiuse e' un vantaggio per i giocatori giovani e meno esperti, perche' sentono meno la pressione.

Chissa' se la cosa varra' anche nel tennis.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22385
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda laplaz » sab ago 22, 2020 8:44 pm

Ma Paire non aveva voglia di giocare o è stato colto dal virus fulminante?

Shakespeare
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 704
Iscritto il: lun giu 01, 2020 7:05 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Shakespeare » sab ago 22, 2020 10:00 pm

laplaz ha scritto:Ma Paire non aveva voglia di giocare o è stato colto dal virus fulminante?

Senza pubblico Paire non esiste, vive di pubblico.
Connors non avrebbe vinto 1 set in vita sua.
Produci Consuma Crepa


Torna a “Tornei ATP & WTA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti