Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Attrezzature tennistiche, problemi tecnici del tuo tennis, allenamenti, superfici, esecuzione dei colpi ecc
Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mer set 30, 2009 11:27 pm

Spesso vengono fatte domande sul topic dei processi produttivi che poco ha a che fare con le operazioni che si svolgono sulle racchette, ho aperto questo thread giusto per raccogliere quelle domande che spesso capitano sulla personalizzazione della racchetta o per risolvere problemi di vario tipo come ad esempio quello appena letto sul tappo difettoso.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6814
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda mp4/18 » lun ott 12, 2009 4:41 pm

sarebbe simpatico se nel post di apertura qualche utente (chi ha detto cly? :D ) iniziasse col fare una specie di abc sulla customizzazione, ad esempio i posizionamenti dei pesi e relative conseguenze.
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » ven ott 16, 2009 12:39 pm

Appena possibile volentieri Antonio.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
Federer 50
Matricola
Messaggi: 141
Iscritto il: mer lug 26, 2006 12:06 pm
Località: Terzo d'Aquileia

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Federer 50 » sab gen 09, 2010 11:37 am

....scusate vorrei aggiungere peso alla testa della racchetta, ho comprato il nastro piombato, ma non so dove metterlo; se qualcuno per favore, può spiegarmi come si fa.......grazie.. :wink:

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » lun gen 11, 2010 12:06 pm

Vuoi aggiungerlo per migliorare cosa della tua racchetta Federer50? ( e quale racchetta?) Adesso quanto è pesante e come è bilanciata?

Che tipo di nastro è? Sai quanto è largo e quanto pesa per unità di misura? ( tipo: 1 grammo ogni 10 cm - 2 grammi ogni 10 cm ecc..... )
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

archimedetennis
Matricola
Messaggi: 39
Iscritto il: mer gen 17, 2007 5:33 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda archimedetennis » gio gen 21, 2010 9:58 am

ciao mitico cly,volevo chiederti se è possibile customizzare i vecchi telai con il manico trdizionale senza tappo,se tu lo hai mai fatto e se nel legno c'è un incavo o se invece è pieno,grazie a priori per la tua disponibilità :wink:

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » gio gen 21, 2010 1:41 pm

Prego Archi,

si, si può fare anche sui vecchi telai, va visto un po' il materiale del manico e lo stato di conservazione.

I manici comunque hanno quasi sempre il tappo, anche in quelle di legno, per quelli cavi non è difficile, quelli pieni mettono di fronte ad alcune scelte.

1) Stendere il piombo adesivo sull' anima del manico: è una scelta universale che va bene per tutti i tipi.
E' facile riportare il manico al peso iniziale.

2) Perforare l' interno: bisogna fare un foro che non sia troppo grande e profondo, va innanzitutto visto quanto peso vuoi aggiungere ( volume del foro ) e dove ( profondità). BIsogna seguire bene l' asse dell' impugnatura ed eseguirlo bene.
Nel praticare li foro si togie materiale dall' interno che rischia di indebolire il manico ed è più complicato riportarlo al peso precedente nel caso si cambi idea, è una metodo che si usa quando si è sicuri di lasciare la racchetta così, inserendovi di norma il silicone, risulta un ottimo vibrastop aggiunto.

3) Per aggiungere pesi maggiori e più in profondità si è forzati ad una terza tecnica che è quella di praticare dei solchi sul manico con una fresatrice da falegnameria a testa cilindrica.
Se non si ha dimestichezza nel farlo si rischia di rovinare la racchetta. Bisogna sceliere bene la sagoma dei pesi, che abbiano facce e spigoli di ottima fattura e che stiano perfettamente alloggiati nei solchi che si intendono praticare.
La combinazione solco-peso deve eliminare eventuali "giochi" , cioè quelle minime tolleranze che fanno traballare il peso dentro il solco emettendo fastidiose e sonore vibrazioni che si avvertono acusticamente come dei ronzii.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

pathos
Matricola
Messaggi: 137
Iscritto il: mar giu 17, 2003 12:14 pm

Ecco come si è rotto il manico della mia BB11, si può ripara

Messaggioda pathos » sab gen 23, 2010 12:43 pm

Ciao a tutti,
vi allego le foto del manico della mia BB11, come vedrete si è rotto perchè l'anima in plastica non ha retto le sollecitazioni data la presenza delle spille.
va beh le foto sono eloquenti.

vi chiedo, si può riparare?

http://img683.imageshack.us/i/p1010549.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010548e.jpg/

http://img695.imageshack.us/i/p1010547g.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010546y.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010543s.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010550oq.jpg/

archimedetennis
Matricola
Messaggi: 39
Iscritto il: mer gen 17, 2007 5:33 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda archimedetennis » sab gen 23, 2010 1:52 pm

Clythus ha scritto:Prego Archi,

si, si può fare anche sui vecchi telai, va visto un po' il materiale del manico e lo stato di conservazione.

I manici comunque hanno quasi sempre il tappo, anche in quelle di legno, per quelli cavi non è difficile, quelli pieni mettono di fronte ad alcune scelte.

1) Stendere il piombo adesivo sull' anima del manico: è una scelta universale che va bene per tutti i tipi.
E' facile riportare il manico al peso iniziale.

2) Perforare l' interno: bisogna fare un foro che non sia troppo grande e profondo, va innanzitutto visto quanto peso vuoi aggiungere ( volume del foro ) e dove ( profondità). BIsogna seguire bene l' asse dell' impugnatura ed eseguirlo bene.
Nel praticare li foro si togie materiale dall' interno che rischia di indebolire il manico ed è più complicato riportarlo al peso precedente nel caso si cambi idea, è una metodo che si usa quando si è sicuri di lasciare la racchetta così, inserendovi di norma il silicone, risulta un ottimo vibrastop aggiunto.

3) Per aggiungere pesi maggiori e più in profondità si è forzati ad una terza tecnica che è quella di praticare dei solchi sul manico con una fresatrice da falegnameria a testa cilindrica.
Se non si ha dimestichezza nel farlo si rischia di rovinare la racchetta. Bisogna sceliere bene la sagoma dei pesi, che abbiano facce e spigoli di ottima fattura e che stiano perfettamente alloggiati nei solchi che si intendono praticare.
La combinazione solco-peso deve eliminare eventuali "giochi" , cioè quelle minime tolleranze che fanno traballare il peso dentro il solco emettendo fastidiose e sonore vibrazioni che si avvertono acusticamente come dei ronzii.

grazie cly ,gentilissimo,volevo chiederti inoltre la differenza prestazionale tra un telaio midsize rispetto ad un oversize sempre riferendoci ad una customizzazione differente fra i due

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » sab gen 23, 2010 8:28 pm

pathos ha scritto:Ciao a tutti,
vi allego le foto del manico della mia BB11, come vedrete si è rotto perchè l'anima in plastica non ha retto le sollecitazioni data la presenza delle spille.
va beh le foto sono eloquenti.

vi chiedo, si può riparare?

http://img683.imageshack.us/i/p1010549.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010548e.jpg/

http://img695.imageshack.us/i/p1010547g.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010546y.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010543s.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010550oq.jpg/


Ciao Pathos,

mesi fa ricordo di aver messo in guardia qualcuno dal NON togliere la parte gommata arancione perché poteva causare quel problema.
In realtà a te si è rotto l' esterno dei pallets, probabile tu abbia una presa poco rilassata, molto forte e molto bassa sulla racchetta, col mignolo al confine del tappo, o mezzo fuori : o )

Puoi risolvere il problema togliendo i pallets neri e montandovi un set di pallets nuovi, vanno bene dei pallets Volkl qulasiasi, basterà tagliare l' eccesso.

archimedetennis ha scritto:grazie cly ,gentilissimo,volevo chiederti inoltre la differenza prestazionale tra un telaio midsize rispetto ad un oversize sempre riferendoci ad una customizzazione differente fra i due


Problema mio Archi, non ho capito la domanda.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

archimedetennis
Matricola
Messaggi: 39
Iscritto il: mer gen 17, 2007 5:33 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda archimedetennis » dom gen 24, 2010 8:45 am

:D ,si volevo sapere se tu personalmente customizzeresti differentemente un telaio in base alla dimensione del'ovale,peso piu in testa o meno 8)

pathos
Matricola
Messaggi: 137
Iscritto il: mar giu 17, 2003 12:14 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda pathos » dom gen 24, 2010 9:00 am

Clythus ha scritto:
pathos ha scritto:Ciao a tutti,
vi allego le foto del manico della mia BB11, come vedrete si è rotto perchè l'anima in plastica non ha retto le sollecitazioni data la presenza delle spille.
va beh le foto sono eloquenti.

vi chiedo, si può riparare?

http://img683.imageshack.us/i/p1010549.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010548e.jpg/

http://img695.imageshack.us/i/p1010547g.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010546y.jpg/

http://img33.imageshack.us/i/p1010543s.jpg/

http://img37.imageshack.us/i/p1010550oq.jpg/


Ciao Pathos,

mesi fa ricordo di aver messo in guardia qualcuno dal NON togliere la parte gommata arancione perché poteva causare quel problema.
In realtà a te si è rotto l' esterno dei pallets, probabile tu abbia una presa poco rilassata, molto forte e molto bassa sulla racchetta, col mignolo al confine del tappo, o mezzo fuori : o )

Puoi risolvere il problema togliendo i pallets neri e montandovi un set di pallets nuovi, vanno bene dei pallets Volkl qulasiasi, basterà tagliare l' eccesso.



Cly scusa ma spiegami meglio, non ho capito che sono sti pallets e dove li trovo.
in effetti ho la presa bassa, cmq non me lo aspettavo. dopo un solo anno di gioco non credevo potesse cedere così, non mi era mai successo.

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » dom gen 24, 2010 2:52 pm

pathos ha scritto:
Cly scusa ma spiegami meglio, non ho capito che sono sti pallets e dove li trovo.
in effetti ho la presa bassa, cmq non me lo aspettavo. dopo un solo anno di gioco non credevo potesse cedere così, non mi era mai successo.



pathos ha scritto:
Cly scusa ma spiegami meglio, non ho capito che sono sti pallets e dove li trovo.
in effetti ho la presa bassa, cmq non me lo aspettavo. dopo un solo anno di gioco non credevo potesse cedere così, non mi era mai successo.


Se guardi bene, quella plastica nera che avvolge il manico e che si è sbriciolata in prossimità del tappo è in realtà suddivisa in due scocche che si chiamano in gergo "gusci" o "palllets".

Quelle due metà possono essere rimosse ed il tuo manico poi si presenterebbe tipo così:

Immagine

A questo punto dovresti riapplicarvi due nuovi pallets intatti.

Problema: fosse una Head o fossero compatibili con gli Head, saremmo a cavallo perché gli head sono più facilmente reperibili.

I Volkl o i Boris Becker un po' meno, potresti intanto sentire i negozi della tua città chiedendo appunto un set di pallets ( specificando la misura del manico ), se non li hanno fammi sapere che ti comunico in privato dei negozi a cui puoi chiederli, se poi non li hanno, posso trovarteli io, ma un mesetto pieno mi serve e non sempre sono affidabili nel rispettare i tempi.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6814
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda mp4/18 » dom gen 24, 2010 3:03 pm

domanda.

come si fa a capire quando una racchetta è sfibrata o cmq sulla via del pensionamento?

tnx
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

pathos
Matricola
Messaggi: 137
Iscritto il: mar giu 17, 2003 12:14 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda pathos » dom gen 24, 2010 3:28 pm

pathos ha scritto:


Quelle due metà possono essere rimosse ed il tuo manico poi si presenterebbe tipo così:

Immagine

A questo punto dovresti riapplicarvi due nuovi pallets intatti.

Problema: fosse una Head o fossero compatibili con gli Head, saremmo a cavallo perché gli head sono più facilmente reperibili.

I Volkl o i Boris Becker un po' meno, potresti intanto sentire i negozi della tua città chiedendo appunto un set di pallets ( specificando la misura del manico ), se non li hanno fammi sapere che ti comunico in privato dei negozi a cui puoi chiederli, se poi non li hanno, posso trovarteli io, ma un mesetto pieno mi serve e non sempre sono affidabili nel rispettare i tempi.


ok Clythus, nelle mia città non trovo nulla al 100%.
mi affido a te, dimmi tu a chi posso rivolgermi online o anche tramite te.
grazie

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » lun gen 25, 2010 11:54 am

mp4/18 ha scritto:domanda.

come si fa a capire quando una racchetta è sfibrata o cmq sulla via del pensionamento?

tnx


Alcune cominciano a fare male al gomito, altre, se si ha una normale sensibilità, se ne avverte il cambiamento del feeling e delle prestazioni, si sente che la spinta è abbassata.

Se poi si conosce a memoria la racchetta come ad esempio tu Antonio conosci la PS-85, senti che le razze sono più morbide, e anche la testa, arranca di più a tornare in posizione, se passi ad una nuova la senti un tutt' uno.

A livello tencico invece è utile avere la scheda tecnica "di nascita" della racchetta, la sua rigidità che aveva in origine quando si è comprata, se si gioca spesso basta fare 2 rilevamenti l' anno e controllare quanti punti di rigidità ha perso.

Quando ne mancano uno o due ( RA o RDC, indifferente), si è già perso "la fibra" della racchetta, cioè si sta giocando con un oggetto che non ha più il suono e le proprietà che contraddistinguono quella racchetta, continuandovi a giocare, il deperimento è molto inferiore, il grosso delle fibre si rompono all' inizio.

Io ad esempio, posso accorgermene anche senza RDC sulle mie estusa, se faccio un' ora con quelle del 1997 ( che uso tutt' oggi ) è una cosa, se passo alle ultime trovate, tutta un' altra MUSICA.

Usassi una racchetta che non ho ben presente, ferma restando la corda, avvertirei un cambiamento delle sensazioni, spesso dei giocatori che hanno trovato una grande intesa con una racchetta, dopo un anno e mezzo non la sentono più loro, questo perché la racchetta è cambiata nel frattempo.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6814
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda mp4/18 » lun gen 25, 2010 6:25 pm

Clythus ha scritto:
mp4/18 ha scritto:domanda.

come si fa a capire quando una racchetta è sfibrata o cmq sulla via del pensionamento?

tnx


Alcune cominciano a fare male al gomito, altre, se si ha una normale sensibilità, se ne avverte il cambiamento del feeling e delle prestazioni, si sente che la spinta è abbassata.

Se poi si conosce a memoria la racchetta come ad esempio tu Antonio conosci la PS-85, senti che le razze sono più morbide, e anche la testa, arranca di più a tornare in posizione, se passi ad una nuova la senti un tutt' uno.

A livello tencico invece è utile avere la scheda tecnica "di nascita" della racchetta, la sua rigidità che aveva in origine quando si è comprata, se si gioca spesso basta fare 2 rilevamenti l' anno e controllare quanti punti di rigidità ha perso.

Quando ne mancano uno o due ( RA o RDC, indifferente), si è già perso "la fibra" della racchetta, cioè si sta giocando con un oggetto che non ha più il suono e le proprietà che contraddistinguono quella racchetta, continuandovi a giocare, il deperimento è molto inferiore, il grosso delle fibre si rompono all' inizio.

Io ad esempio, posso accorgermene anche senza RDC sulle mie estusa, se faccio un' ora con quelle del 1997 ( che uso tutt' oggi ) è una cosa, se passo alle ultime trovate, tutta un' altra MUSICA.

Usassi una racchetta che non ho ben presente, ferma restando la corda, avvertirei un cambiamento delle sensazioni, spesso dei giocatori che hanno trovato una grande intesa con una racchetta, dopo un anno e mezzo non la sentono più loro, questo perché la racchetta è cambiata nel frattempo.


innanzi tutto grazie. come sempre.

ti dico questo perchè ho preso ultimamente due pc 600. una made in austria, col font delle scritte "star treck" (suppongo tu sappia di cosa sto parlando cmq ecco la foto)

<a href="http://img181.imagevenue.com/img.php?image=40017_IMG_3774_122_473lo.jpg" target=_blank><img src="http://img181.imagevenue.com/loc473/th_40017_IMG_3774_122_473lo.jpg" border="0"></a>

l'altra (nella foto, in alto) designed in austria, col font delle scritte più recente e diffuso.
incordate con black code a 25kg (corda montata per sfizio e per prova, le racchette non le uso se non per qualche scambio). ho preso in mano la prima, la made in austria, e la sensazione è stata di un vuoto assurdo. palla che cammina pochissimo. sensazione stranissima che mi ha subito fatto puntare il dito contro le black code. alchè ho preso in mano anche l'altra e non dico che abbia trovato il feeling che proverei con la stessa racchetta più un ibrido budello/alu power, ma di certo le sensazioni erano cmq buone. impatto pieno e potente. quello che mi sarei aspettato da una pc600. ora può anche essere che i telai effettivamente, essendo non della stessa serie costruttiva differenzino fra di loro. io sono profano del mondo prestige anche se a dire il vero sto usando da diversi mesi la mg prestige mid e la sto veramente apprezzando. (fra l'altro questa come la youtek dovrebbero essersi basate sulla pc600). oppure mi confermi che le prime pc600 giocavano molto diversamente da quelle successive?

però ecco, la prima cosa che mi è saltata in mente è che vi fossero problemi col telaio in sà.
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » gio gen 28, 2010 3:05 pm

Si Antonio, ho presente, però devo dire che non mi è capitato di giocare così di frequente coi due modelli diversi da poter riscontrare questa forte diversità fra le due serie con scritta diversa.
Il motivo risiede nei misteri di produzione, misteri perché mettono sempre in circolo mille voci ma riguardo all' attendibilità non ci metterei la mano sul fuoco, tipo quella di una mescola sperimentale per la serie Tour ecc...

Io l' ho provata in tutte le versioni che sono uscite, meno che la recente Youtek, la microgel devo dire che mi è piaciuta e sentendola molto diversa da quelle precedenti, mi immaginavo sarebbe piaciuta anche ai patiti di questo telaio e così è stato.

Affezionarsi a quei telai di molto tempo fa e adoperarli per il tennis di tutti giorni è un po' un' arma a doppio taglio perché sono sempre più rari e difficili da trovare, aumentano i giocatori ogni anno e diversi sono affetti dal morbo dell' accatastamento, comprano telai giusto per averli e sottraggono questi pezzi di storia a chi come te può assaporarne le caratteristiche e li vorrebbe per poterne sfruttare le singolari proprietà di gioco.


In tema di "officina" volevo postare le foto per come realizzare uno strumento che può tornare utile a chi vuole calcolare il bilanciamento della propria racchetta.

Spesso viene chiesto qui e via mail come misurarlo, se si ha un po' di tempo, è possibile realizzare questa tavoletta che permette di trovarlo in pochi secondi.



Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Servono: una tavoletta di compensato 30 x 45 cm, due morsetti da cavo, un' asta telescopica, un metro di carta e se si vuole, un sottile pannello di vetro o plexiglass.

In un centro di bricolage tipo i vari OBI, Briko, LeroyMerlin si dovrebbe essere in grado di trovare tutto, spesso questi posti hanno degli scarti di lavorazione del legno dove potreste trovare una tavoletta simile per due lire, poi possono tagliarvela a misura, in certi casi gratuitamente o per pochi centesimi.
L' asta io l' ho ricavata tagliando una freccia di alluminio danneggiata, sfruttando la parte rimasta diritta ovviamente.
In un centro bricolage cercate un asta più economica possibile, se troppo lunga potete tagliarla a misura con un taglia-tubi, un utensile tipo questo Immagine dal costo molto ridotto.

Trovata l' asta, che deve essere grosso modo del diametro di una penna, cercate dei morsetti da cavi della dimensione adeguata, che possano ospitare l' asta.

In questi centri fai-da-te danno gratuitamente delle fettucce metriche di carta, come quella che ho incollato su questa tavoletta, in origine ce n'era una diversa, poi come si vede è caduta in terra e si è rotto il vetro, il metro l' ho sostituito ma il vetro no : o )

I morsetti piazzateli più esterni rispetto aalla foto, io la realizzai una dozzina di anni fa, i telai erano più stretti e con bilanciamenti più bassi, adesso sarebbe meglio distanziarli, le basi dei morsetti le ho fissate con la colla, poi, usando i fori delle basi ho praticato dei fori col trapano dentro ai quali ho inserito i ponticini metallici.

La parte più delicata del lavoro sta nell' essere precisi a piazzare proprio i morsetti, per farlo tracciate con una matita una linea parallela al lato corto della mensola, a tipo 4 cm di distanza.

Prendete la base dei morsetti e fate in modo che la loro metà coincida con la linea tracciata, se siete stati precisi, l' asse immaginario dell' asta che vi appoggerete, corrisponderà alla linea tracciata.

Con una squadra tracciate la perpendicolare a questa linea e fate in modo che passi dal centro della tavola, come la linea blu che si vede in foto.
A questo punto incollate la fettuccia metrica accostata a quest' ultima linea, il riferimento di partenza è ovviamente la linea che avete usato per piazzare l' asta e corrisponde allo zero del metro, per finire meglio il lavoro, stendetevi sopra un vetro o un plexiglass che copra il metro.

Per renderla ancora più efficiente, se avete uno di quei manicotti termorestringenti, potete applicarli al centro dell' asta, formeranno uno strato gommoso che fa attrito sulla racchetta, quando girerete l' asta questa sposterà la racchetta su è giù, mentre se lasciate l' asta di alluminio liscia tende un po' a scivolare.

Spero vi tornerà utile, si realizza con una piccola spesa e non ci vuole troppo tempo.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
bradipo
Membro
Messaggi: 164
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:54 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda bradipo » sab gen 30, 2010 11:00 pm

ammazza 12 anni se li porta alla grande :D io il mio "accrocco" me lo sono costruito quasi 2 anni fa ma è praticamente identico al tuo.
Ricordo ancora che rimasi abbastanza sconvolto dalla precisione con la quale potevo misurare il bilanciamento con scarti di frazioni di mm :D

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mer apr 14, 2010 10:06 am

Massimilianoxxx ha scritto:decidessi di togliere il piombo dalla testa, come si smonta il passacorda in plastica senza far danni?
Ciao!



Su quelle racchette il bumper è piazzato bello tosto, in genere viene via male tirandolo a mano ad ore 10 o ad ore 2 dove finisce l' attaccatura.

Ti puoi aiutare col pomello di un punteruolo.

Tolte ovviamente le corde, prendi il pomello del punteruolo o qualcosa di arrotondato con forma similare e fai pressione dall' interno del telaio sul tubicino della grommets finale del bumper, solitamente ad ore 10 circa.

Premendo il bumper si dovrebbe sollevare lì di fianco, una volta sollevato, inserisci questa volta il punteruolo fra il bumper ed il telaio, lo fai passare da parte a parte e con le dita tiri un po' in su.

A questo modo adesso puoi tirare via il bumper facendolo con delicatezza, stando attento a non rompere i tubicini delle grommets.

Un accorgimento sarebbe quello di prendere una pinza con le ganasce lisce ( NON ZIGRINATE ) e prima di tirare via il bumper, restringere un po' le grommets che sono state spanate ed allargate dalla chiusura dei nodi, così quando vai a togliere il bumper, queste non oppongono resistenza e non rischi di spezzarle.

Stessa operazione devi fare per rimettere il bumper, riporti bene a misura i tubicini col collo un po' allargato, li schiacci bene e li sagomi in modo che diventino cilindrici, non devono finire a trombetta sennò co le svasature in cima poi non ti passano dai fori.

Ma questa volta, mentre per toglierlo eri partito dal lato, per reinserirlo devi cominciare dal centro, da ore 12.

Inserisci i tubicini centrali ad ore 12 e poi ti aiuti col punteruolo per i fori periferici successivi uno ad uno, alternandone uno per lato destra-sinistra.

Se è fatto come la microgel, con la divisione ad ore 12 allora all' esatto inverso: cominci a toglierlo da ore 12 o da ore 7 e poi per reinserirlo cominci da ore 3 ( o 9 ).

Spero di essere stato chiaro.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Massimilianoxxx
Matricola
Messaggi: 115
Iscritto il: mar set 04, 2007 6:41 pm

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Massimilianoxxx » mer apr 14, 2010 11:57 am

Grazie!

miguel
Gran Maestro
Messaggi: 1273
Iscritto il: lun apr 24, 2006 12:24 pm
Località: torino

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda miguel » mer apr 14, 2010 12:39 pm

reinserirlo é un lavoraccio (io l'ho dovuto fare l'altro giorno), oltre a quello che ti ha suggerito cly ti consiglierei di aiutarti con un phon per capelli in modo da rendere un po' più malleabile la plastica

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mer apr 14, 2010 12:51 pm

miguel ha scritto:reinserirlo é un lavoraccio (io l'ho dovuto fare l'altro giorno), oltre a quello che ti ha suggerito cly ti consiglierei di aiutarti con un phon per capelli in modo da rendere un po' più malleabile la plastica



Bravo Miguel, ottima idea.

Ammorbidisci un pochino la plastica, giusto, ottimo consiglio che si presta bene anche a rimodellare i tubicini con la pinza come avevo descritto prima, dimenticnado fra l' altro di consigliarti la pistola termica che spesso uso per questo scopo.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

pallettaro
Matricola
Messaggi: 37
Iscritto il: ven gen 08, 2010 10:50 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda pallettaro » mar apr 20, 2010 2:04 pm

Mi è sempre stato detto, che la vita di una racchetta per un quarta categoria, si misura dal numero di incordature che la stessa ha subito, da un minimo di 12 ad un massimo di quindici, vi risulta questa cosa........

miguel
Gran Maestro
Messaggi: 1273
Iscritto il: lun apr 24, 2006 12:24 pm
Località: torino

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda miguel » mar apr 20, 2010 3:20 pm

deve avertelo detto un negoziante...... fosse cosi' sarei sul lastrico

Avatar utente
biciomac
Saggio
Messaggi: 5980
Iscritto il: mar lug 05, 2005 10:49 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda biciomac » mar apr 20, 2010 3:32 pm

pallettaro ha scritto:Mi è sempre stato detto, che la vita di una racchetta per un quarta categoria, si misura dal numero di incordature che la stessa ha subito, da un minimo di 12 ad un massimo di quindici, vi risulta questa cosa........


ma sei fuori????
guarda che i professionisti le tengono molto di più....

ad un quarta la racchetta può durare una vita! come usura intendo, che poi uno la voglia cambiare per sfizio....


15 incordature non sono nulla....
MyMag si divide in due categorie: chi parla di tennis e chi sparla di tennisti
Immagine
la Vittoria di Andreas Seppi http://www.youtube.com/watch?v=EfMZCV7UB6w

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mer apr 21, 2010 9:55 am

pallettaro ha scritto:Mi è sempre stato detto, che la vita di una racchetta per un quarta categoria, si misura dal numero di incordature che la stessa ha subito, da un minimo di 12 ad un massimo di quindici, vi risulta questa cosa........



Non ascoltare Biciomac e Miguel, è vero, le racchette dopo 12 incordature vanno cambiate, fra l' altro i telai sono fortemente inquinanti e c'è una nuova normativa di smaltimento, quando i tuoi telai sono giunti al capolinea fammi un fischio che con soli 20 € a telaio riesco a smaltirteli a norma di legge :D

Scherzi a parte Pallettaro, ti hanno consigliato davvero male, è vero che la racchetta soffre di più con 20 minuti d' incordatura che con 40 ore di tennis brutale ma che un quarta categoria la debba cambiare ogni 12 - 15 incorature è un po' eccessivo.

Solo pochi professionisti di vertice mondiale arrivano a sfruttarle così poco, figuriamoci i seconda, terza e addirittura quarta categoria.

E' dimostrato che le fibre di carbonio, a seconda del numero di fogli saldati, angolazione nell' intreccio della loro tessitura, tenore e modulo delle fibre, tipologia di legante, celle di suzione ecc... hanno tutte un calo di rigidità perché tutto questo complesso sistema è soggetto a delle microfratture e rotture di legami che n diminuiscono la rigidità di tutto il telaio.
Inizialmente il calo è più rapido, mi pare circa un 8% di riduzione in una ventina di ore, poi la diminuzione della rigidità diventa molto più lenta ma continua, può scendere anche fino al 15% a seconda degl elementi sopraelencati.

Per farti un esempio, le recenti Fischer Magnetic Speed Pro N1 ad esempio si sfibravano molto alla svelta, prendi viceversa la Wilson n-code Tour 90 riesce a stare in fibra molto più a lungo, dipende quindi dal telaio che usi e dal tuo telaio.

Si parlava giorni fa della Prestige, se la dai a chi gioca pianino può durargli davvero una vita, io conosco dei terza e seconda categoria che dopo 3-5 mesi le spezzano sulle razze da quanto le sollecitano, lì concorre un po' il difetto di fabbrica e l' energia del giocatore e combinando tutti i telai del mercato con le varie utenze dei giocatori escono fuori millle situazioni diverse per le quali è complesso poter diagnosticare per quante incordature puoi usare la tua racchetta.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
biciomac
Saggio
Messaggi: 5980
Iscritto il: mar lug 05, 2005 10:49 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda biciomac » mer apr 21, 2010 10:14 am

Clythus ha scritto:
pallettaro ha scritto:Mi è sempre stato detto, che la vita di una racchetta per un quarta categoria, si misura dal numero di incordature che la stessa ha subito, da un minimo di 12 ad un massimo di quindici, vi risulta questa cosa........



Non ascoltare Biciomac e Miguel, è vero, le racchette dopo 12 incordature vanno cambiate, fra l' altro i telai sono fortemente inquinanti e c'è una nuova normativa di smaltimento, quando i tuoi telai sono giunti al capolinea fammi un fischio che con soli 20 € a telaio riesco a smaltirteli a norma di legge :D



no no te le smaltisco io per 25€! :D

a proposito un mio amico 4.1 non cambia la racchetta da almeno 4 anni!! (usa una prestige mp flexpoint)
MyMag si divide in due categorie: chi parla di tennis e chi sparla di tennisti
Immagine
la Vittoria di Andreas Seppi http://www.youtube.com/watch?v=EfMZCV7UB6w

pallettaro
Matricola
Messaggi: 37
Iscritto il: ven gen 08, 2010 10:50 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda pallettaro » mer mag 12, 2010 10:28 am

@Clythus....come fai a capire quando una racchetta è sfibrata.....e poi volevo chiederti un'altra cosa......utilizzando quattro telai che faccio girare a turno, spesso mi capita di giocare con un telaio, dopo averlo fatto incordare cinque mesi prima.......le tensioni ne risentono ? Premetto che le corde mi durano circa 20/22 giocando prevalentemente piatto corde excel power 1.30. Ciao Clythus grazie

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » gio mag 13, 2010 12:17 pm

pallettaro ha scritto:@Clythus....come fai a capire quando una racchetta è sfibrata.....e poi volevo chiederti un'altra cosa......utilizzando quattro telai che faccio girare a turno, spesso mi capita di giocare con un telaio, dopo averlo fatto incordare cinque mesi prima.......le tensioni ne risentono ? Premetto che le corde mi durano circa 20/22 giocando prevalentemente piatto corde excel power 1.30. Ciao Clythus grazie


Per essere precisi si controlla la rigidità della racchetta da nuova e si monitora durante l' anno con l' RDC, a seconda del telaio, quando ha perso due o più punti il telaio è fuori fibra.

Alcune si avvertono bene quando sono sfibrate, tipo le Prestige o le fIscher Magnetic o certe Wilson, molto più facile capirlo se si ha una racchetta vissuta ed una nuova incordate uguali, al di là delle differenze di bilanciamenti pesi ecc... si sente bene una sensazione diversa se quella vissuta è sfibrata.

Certe racchette ( specie quelle con grafite alto modulo, hyper carbon ecc) quando sfibrate tendono a far male al braccio, altre che adoperano leganti più morbidi vanno avanti bene anche una volta persa la rigidità originaria.

Un giocatore di club può andare avanti una vita con la stessa racchetta, un professionista on un seconda categoria o buon terza dotato di notevole forza fisica può avere bisogno di cambiarli periodicamente.

Avere 4 telai è deleterio se non rompi spesso tipo ogni 5 - 7 ore, in tal caso ti consentirebbe una certa autonomia di farle incordare ogni 2 settimane e la sicurezza di non rimanere senza durante un torneo.
Ma rompendo le corde con una cadenza che ti porta ad usare il quarto telaio dopo 5 mesi, non ti conviene perché in 5 mesi la corda non è che sia da buttare ma è sempre rimasta lì sotto carico di svariati kg e non gioca certo come 5 mesi addietro.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » sab giu 26, 2010 7:36 pm

Ma.........
i tappi che chiudono le racche sono cambiando misura del manico tutti uguali o hanno anche quelli la misura adatta al manico.
Ho abbassato una 4 a 2 e mi trovo con un tappone spaventosamente spropositato al posto di una normale chiusura.
A meno che non l'abbia fatta diventare una 1 senza volerlo #103#
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » dom giu 27, 2010 6:09 pm

ciccio ha scritto:Ma.........
i tappi che chiudono le racche sono cambiando misura del manico tutti uguali o hanno anche quelli la misura adatta al manico.
Ho abbassato una 4 a 2 e mi trovo con un tappone spaventosamente spropositato al posto di una normale chiusura.
A meno che non l'abbia fatta diventare una 1 senza volerlo #103#

Mi auto rispondo, non non sono uguali sono in relazione alla misura, visto ora su TW
Ma ho un altro quesito, i pallets delle BB sono i volkl o sono specifici ? E ordinando i pallets arrivano anche i tappi decicati o vanno chiesti a parte ?
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » lun giu 28, 2010 6:40 pm

Scusa Cicciuzzu!!

Stavo per risponderti il giorno stesso poi è successo qualcosa, o mi hanno chiamato o non ricordo, comunque:

Il tappo ovviamente esiste nella misura proporzionata al manico, quindi il tappo 4 ti sguazza in un manico 2.

I pallets boris becker Ciccio sono fatti identici ai Volkl, o meglio, sono i volkl, mentre per il tappo devi chiedere perché non sempre è sottinteso.

Volendo puoi anche chiedere il tappo volkl ma devi poi forarlo per far passare il cilindro gommato arancione.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » lun giu 28, 2010 7:49 pm

assie vecio :D
se ti dico che stò combinando con ste povere impugnature mi picchi :D
l'ultima che ho trovato è fare un fondo in resine epossidiche solide e chiuderlo con un tappo dunlop aperto, e via di smerigliatrice a manetta :D
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mar giu 29, 2010 10:58 am

ciccio ha scritto:assie vecio :D
se ti dico che stò combinando con ste povere impugnature mi picchi :D
l'ultima che ho trovato è fare un fondo in resine epossidiche solide e chiuderlo con un tappo dunlop aperto, e via di smerigliatrice a manetta :D


: o )

Basta che non siano troppo rigide, spesso tendono a sbriciolarsi e i pezzettini poi vagano per il telaio dando quel fastidioso ticchettio.

Meno bello sarebbe il silicone bianco che ti riempie efficacemente le tolleranze sui lati eliminando il fastidioso gioco e funge anche da collante, una volta secco lo tagli bene col trincetto.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » mar giu 29, 2010 12:12 pm

altre domandine facili facili :D
i pallets in vendita della head sono utilizzabili anche su tutte le altre racchette dove si possono cambiare o sono specifici head ?
e le fischer vacuum pro 90 che purtroppo non ho sottomano, che tu ricordi sono a pallets cambiabili o sono tipo le babolat che é un pezzo unico col manico ?
se si tu mica sai dove si possono trovare i pallets fischer o si possono utilizzare i pallets head o volkl ?

PS, ho rimandato la partenza, ci vediamo verso settembre
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda Clythus » mar giu 29, 2010 3:00 pm

ciccio ha scritto:altre domandine facili facili :D
i pallets in vendita della head sono utilizzabili anche su tutte le altre racchette dove si possono cambiare o sono specifici head ?
e le fischer vacuum pro 90 che purtroppo non ho sottomano, che tu ricordi sono a pallets cambiabili o sono tipo le babolat che é un pezzo unico col manico ?
se si tu mica sai dove si possono trovare i pallets fischer o si possono utilizzare i pallets head o volkl ?

PS, ho rimandato la partenza, ci vediamo verso settembre


Si, molto facili e simpatiche :D

Per i pallets Ciccio, la luce interna ( cioè la sagoma del manico che includono i due pallets al loro interno) è tipica degli head, non li puoi utilizzare sui manici Volkl.
In pratica l' anima del manico Head ha una luce più larga di quella dei pallets Volkl, quindi un pallets Volkl su anima Head ci sta stretto, ce lo devi forzare, sul manico L5 è più fattibile perché c'è più spessore e resiste meglio alle inevitabili tensioni per forzatura ma sull' L4 o inferiori ce li applichi male, volendo puoi spezzare lo spigolo laterale e sostituirlo con un riempitivo in stuccatura da modellismo ma è sconsigliatissimo.

Idem per i pallets pro kennex o Vantage e via dicendo, le aziende sono solidali nel produrre ognuno un sistema di manici che obblighi il compratore a riportare soldi in cassa di quella ditta, senza poter adattare eventuali trapianti con altro marchio.

Fischer Vacuum Pro: è in monoblocco, solo che purtroppo non è in poliuretano, non la puoi sagomare a misura più piccola come un babolat o dunlop, l' ottagono del manico è costituito proprio dalla grafite.

Tipo come quando togli i pallets dalla Head, trovi l' anima in grafite con forma a parallelepipedo, a base rettangolare, nella Vacuum pro è proprio la grafite stampata ad ottagono, quindi non gli fai niente, puoi al lmite aumentarlo con una customizzazione molto complessa e laboriosa, ma diminuire no.

Anche le Kneissl le fanno ancora così.

Reperibilità Pallets Fischer: non sono mai stati facili da trovare Ciccio, nemmeno quando la ditta era aperta, ora il tutto è in mano a Pacific che per qualità non si discute ma per solerzia ed efficienza non è allo stesso livello quindi per la ricambistica io potrei al limite darti una mano ma sarebbe la prima volta che mi imbatto nell' esperienza di ottenere ricambi Fischer da un fornitore non-Fischer.
Se può interessarti e fare al caso tuo ho una confezione di pallets fischer L4 con tanto di viti in plastica trasparente, apposita colla, ed i due pallets col manico incorporato suddiviso nelle due metà con fondo del tappo a parte ( compreso nella confezione ovviamente ancora sigillata).

Se ci fai caso, pochi o nessuno tengono la ricambistica proprio perché è un incubo, anche grandi negozi fornitissimi poi non tengono pallets o grommets perché è davvero un macello averli.

Per settembre non vedo l' ora : o )
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » mar giu 29, 2010 4:09 pm

su fischer purtroppo dovrei abbassare i manici, ma non c'è storia se è così.
Le userò senza overgrip e appena il grip si consuma monto grip sottili per abbassarle al massimo possibile.
I pallets volkl si trovano, con tappo annesso e solo da bucare, ma sono tappi soffici per cui non è un problema.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda ciccio » gio lug 08, 2010 5:43 pm

Le guaine termorestringenti per aumentare la misura del manico che si trovano nei negozi di elettricità sono ugali a quelle che si trovano nei negozi per tennisti a 5 volte il prezzo ?
Aumentano di molto il peso al manico ?
Conviene montarle sotto il tappo e poi usare un tappo più grande o inglobando il tappo non cambia nulla ?
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
bradipo
Membro
Messaggi: 164
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:54 am

Re: Officina della Racchetta: Customizzazioni, riparazioni ecc..

Messaggioda bradipo » dom lug 11, 2010 1:00 am

ciccio ha scritto:Le guaine termorestringenti per aumentare la misura del manico che si trovano nei negozi di elettricità sono ugali a quelle che si trovano nei negozi per tennisti a 5 volte il prezzo ?
Aumentano di molto il peso al manico ?
Conviene montarle sotto il tappo e poi usare un tappo più grande o inglobando il tappo non cambia nulla ?







scusa ciccio non ho resistito :D


Torna a “Area tecnica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite